La Lazio vince e vola in Champions

La Lazio vince e vola in Champions

foto articolo Napoli-Lazio 2015Partita dalle mille emozioni quella del San Paolo. La Lazio domina il primo tempo e si porta sul doppio vantaggio con i gol di Parolo e Candreva. Napoli che, nel secondo tempo si trova con un uomo in più e trova il pareggio con una doppietta di Higuain. L’argentino sbaglia un calcio di rigore e i partenopei restano in dieci per l’espulsione di Goulham. La Lazio sfrutta alla perfezione un contropiede e va in rete con Onazi, nel recupero gloria anche per Klose. I biancocelesti vincono 4-2 e volano in Champions, i partenopei chiudono in quinta posizione e tra i fischi dei tifosi.

Grande Lazio. La Lazio, nonostante il vantaggio di avere due risultati su tre a favore, imposta la gara in maniera aggressiva e intelligente: possesso palla, con lunghe trame in orizzontale e palle rapide per gli inserimenti degli esterni. La squadra di Pioli si chiude bene in difesa, mantenendo la linea dei tre molto alta. Il Napoli sembra assente in campo anche se è il primo a sfiorare il gol con un inserimento rapido di Callejon che, davanti a Marchetti, angola troppo la conclusione spedendo la sfera di centimetri oltre il palo. La Lazio sblocca la gara al 33’, Candreva serve Parolo fuori area, controllo e conclusione di sinistro che, deviata, prende una strana traiettoria che piega la mano ad Andujar. Il Napoli tenta di reagire alzando il baricentro ma l’assedio finale non sortisce l’effetto sperato. La Lazio trova il raddoppio con un contropiede fulminante. Lulic ruba palla sulla trequarti di difesa e verticalizza per Candreva che si invola verso l’area e fulmina Andujar con un colpo di piatto. Il primo tempo termina 2-0 per gli ospiti.

Mille emozioni. La partita sembra chiusa, la Lazio mantiene il possesso palla e tenta di farsi pericolosa con Candreva. La squadra di Pioli ha, però, un black out totale che rimette in gioco il Napoli. Parolo perde palla al limite dell’area, ne approfitta Hamsik che serve Callejon, palla al centro e tap in vincente di Higuain. Follia Lazio che rimane in dieci per l’espulsione di Parolo. Il Napoli ne approfitta e pareggia i conti ancora con l’argentino che, in area, controlla, si gira e fulmina sul primo palo Marchetti. Il Napoli, padrone del campo, resta in dieci per l’espulsione di Goulham e spreca l’occasione di andare in vantaggio con un calcio di rigore che viene calciato alto da Higuain. La Lazio, superato il momento difficile, riparte in contropiede: Ledesma è anticipato da Maggio che serve in profondità Onazi, conclusione rapida di destro e palla che si insacca alla spalle dell’estremo difensore partenopeo. Partita virtualmente chiusa, il Napoli accusa il colpo e lascia che gli ospiti segnino la rete del definitivo poker biancoceleste: punizione dalla destra, palla al centro dove Klose svetta e insacca. Vince la Lazio che vola in Champions.

Meritano 2duerighe

Higuain. Sbaglia il rigore più importante della stagione ma, nel complesso, è lui l’anima di uno spento Napoli. Segna una doppietta e rimette in gioco gli azzurri, l’unico pericoloso. Un grande campione.

F. Anderson. Il brasiliano è assente ingiustificato. Nella sera in cui doveva brillare la sua stella, il talento, si eclissa e viene sostituito dopo aver perso la palla del pari partenopeo.

Tabellino

NAPOLI-LAZIO 2-4

NAPOLI (4-2-3-1) Andujar, Maggio, Albiol, Koulibaly, Goulham, Inler (53′ Gabbiadini), David Lopez, Mertens (77′ Insigne), Hamsik, Callejon (89′ Duvan Zapata), Higuain. All. Benitez

LAZIO (3-4-3) Marchetti, de Vrij, Gentiletti, Maurico, Basta, Parolo, Cataldi (83′ Onazi), Lulic, Candreva, Djordjevic (77′ Klose), Felipe Anderson (65′ Ledesma).  All. Pioli.

Arbitro: Rocchi (sez. Firenze)

Ammoniti: 19′ Djordjevic (L), 43′ Mauricio (L), 54′ Parolo (L), 67′ Goulham (N), 88′ Candreva (L)

Espulsi: 62′ Parolo (L) per doppia ammonizione, 70’Goulham (N) per doppia ammonizione

Damiano Rossi (Frascati)

31 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook