Napoli e Lazio si giocano la Champions

Napoli e Lazio si giocano la Champions

foto RESONTO GIORNATALa penultima giornata di Serie A vede la Roma trionfare nel derby della capitale e ufficializzare il secondo posto che vale l’accesso, diretto, alla fase a gironi per la prossima Champions League. I giallorossi battono per 2-1 la Lazio, costringendo i biancocelesti a giocarsi tutto nello scontro finale contro il Napoli. La sfida del San Paolo sarà l’ultimo atto del percorso delle due squadre e sancirà se la stagione sia da reputare fallimentare o positiva. Napoli e Lazio affronteranno il confronto con due stati d’animi differenti e diametralmente opposti, complice le aspettative di inizio stagione e gli obiettivi realmente raggiunti.

In casa Napoli si respira un’aria di sfiducia. Il presidente De Laurentis, con una conferenza stampa congiunta, saluta l’allenatore Benitez che siederà per l’ultima volta sulla panchina degli azzurri. Ad inizio stagione, il Napoli, si era prefissato obiettivi importanti quali lotta scudetto, Coppa Italia e accesso diretto alla Champions. La squadra partenopea ha fallito su tutti i fronti, alternando prestazioni ottime a calate di rendimento e risultati, a volte, inspiegabili. Il match contro la Lazio assume, quindi, il sapore di una rivincita su un’intera stagione. La qualificazione ai preliminari di Champions garantisce soldi e la possibilità di tenere in rosa nomi importanti. L’atmosfera al San Paolo sarà importantissima, i tifosi, consci del momento fondamentale della squadra, popoleranno le tribune in ogni ordine di posto, garantendo un supporto mentale essenziale per i giocatori. Benitez ha a disposizione un solo risultato utile a favore e proporrà la formazione tipo, affidando l’attacco a Higuain che avrà il compito di scardinare la difesa biancoceleste.

In casa Lazio si respira aria di fiducia. I biancocelesti perdono malamente il derby e la possibilità di qualificarsi con una giornata d’anticipo. La sfida contro il Napoli doveva essere una pura formalità e, invece, si trasforma nella più dura delle battaglie. Ad inizio stagione i biancocelesti si erano prefissati l’obiettivo di qualificarsi per l’Europa League, partita dopo partita, specialmente nel girone di ritorno, gli uomini di Pioli sono divenuti una realtà costante che ha macinato punti su punti, insediando il secondo posto per buona parte del campionato. L’accesso alla Champions League è quindi un trionfo insperato ma, ormai, fondamentale per il gioco espresso in campo. La Lazio, grazie al proprio allenatore Pioli, ha trovato quadratura e gioco ripopolando la stadio con i tifosi che, seppellendo momentaneamente l’ascia di guerra con Lotito, hanno ritrovato entusiasmo. La Gara contro il Napoli potrebbe sancire il definitivo salto di qualità, che più volte in campionato è mancato alle aquile. L’accesso ai preliminari garantirebbe soldi e tratterrebbe nella capitali giocatori importanti. Pioli deve fare conto delle assenze a centrocampo, rimodellando una formazione che, nelle ultime gare ha sofferto molto in difesa. La Lazio, avendo tre punti in più del Napoli ha a propria disposizione due risultati utili.

Oltre il big match di Napoli, l’ultima giornata di campionato stabilirà chi accederà direttamente all’Europa League. La sfida è tra Fiorentina e Genoa. I viola hanno 61 punti e giocheranno contro il Chievo. In caso di vittoria e, in contemporanea di vittoria della Lazio, la squadra di Montella scavalcherebbe i partenopei e chiuderebbe la stagione al quarto posto. In caso di sconfitta dei viola il Genoa avrebbe l’opportunità di chiudere al quinto posto vincendo contro il Sassuolo.

Emozioni e grande calcio in quello che sarà l’ultimo atto del campionato 2014-2015.

Damiano Rossi (Frascati)

30 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook