Europei 2012: La Nazionale a Coverciano: Prandelli: “Sei attaccanti sono sufficienti. Proveremo più di un modulo”

AL RADUNO AZZURRO, PRESENTE ANCHE IL PRESIDENTE DELLA FIGC, GIANCARLO ABETE.  FELICE L’ATTACCANTE DESTRO “NON MI ASPETTAVO LA CONVOCAZIONE”

Conclusosi il campionato, l’attenzione degli sportivi si sposta sugli Europei di calcio. Sono ben 32 i nomi dei calciatori selezionati dal tecnico Cesare Prandelli. Nella lunga lista ci sono alcune interessanti novità. La prima sorpresa è la convocazione del giovane centrocampista del Pescara Verratti, giocatore di grande qualità molto seguito da club prestigiosi e in particolare dalla Juventus.

Giusto premia azzurro anche per Mattia Destro, il forte attaccante del Siena, esploso a suon di reti ( ben 12 reti quest’anno in campionato) molto ambito dai  grandi sodalizi di A e che potrebbe tornare a rivestire la maglia dell’Inter, società dove Mattia si è formato. Convocato anche il  giovane bomber della Roma, Borini. Tra i centrocampisti spiccano anche i nomi di Schelotto e Cigarini dell’Atalanta. Spazio anche per  Diamanti del Bologna. Tra i difensori premiato anche il napoletano Bocchetti che gioca all’estero nelle file del Rubin Kazan. Restano, invece, a casa: Pazzini, Matri, Aquilani e Osvaldo.  “Sei attaccanti, per come vogliamo giocare noi sono sufficienti. La mia, sicuramente, è stata una scelta tecnica – ha detto il Ct della Nazionale, Cesare Prandelli nella conferenza stampa che si è tenuta al centro tecnico di Coverciano. Abbiamo visionato e letto tutte le prestazioni dei giocatori. Gli altri non sono stati chiamati per semplici motivi tecnici”- ha poi aggiunto il tecnico. Sul modulo che la squadra adotterà agli europei, Prandelli precisa: ” Proveremo più di un modulo tattico con centrocampisti di costruzione che hanno dato qualità al gioco nel cammino verso gli Europei. E’ stato chiamato Verrati perchè ha qualità importanti e volevo far capire che peschiamo anche in serie B se ci sono calciatori che meritano. Destro è il classico attaccante moderno. Sfido comunque coloro che sostengono che Di Natale e Giovinco non dovrebbero essere qui. Ho inserito mio figlio nello staff azzurro perchè  è bravo e sa cosa fare. Sul suo futuro il tecnico precisa: ” Ho un contratto con la Nazionale e vorrei rispettarlo fino ai Mondiali e poi come avviene per tutti gli allenatori, esposti più volte alle critiche, si deciderà.” Su Balotelli, Prandelli dice. “Mario ha giocato poco nelle ultime partite, ma ha vinto un titolo meritato. E’ uno dei talenti italiani che dobbiamo aiutare e far esplodere. Speriamo di farlo agli Europei. Cassano ha recuperato al 100% e ha fatto tutto per esserci.”
Al raduno azzurro presente anche il presidente federale, Giancarlo Abete, il quale ha precisato.” Siamo convinti delle scelte sul tecnico Prandelli. Il contratto è quadriennale e gli esiti degli Europei non influenzeranno i rapporti futuri. La scelta del ct di puntare su giovani – ha aggiunto Abete – è giusta. Siamo in una fase di ricambio.Bisogna guardare avanti.”
Felicissimo della convocazione Mattia Destro che, nel ritiro azzurro è apparso molto emozionato, anche perchè, come da lui dichiarato, non si aspettava la convocazione. Il bomber del Siena, ex Inter, ha poi ringraziato il tecnico Sannino che gli ha permesso di arrivare in alto, parlando anche di Balotelli: ” Abbiamo giocato già insieme nelle giovanili dell’Inter. Siamo molto amici.”

Ecco comunque la lista dei 32:

Portieri: Buffon, De Sanctis, Sirigu, Viviano

Difensori: Abate, Astori, Balzaretti, Barzagli,  Bocchetti,  Bonucci, Chiellini, Criscito, Maggio, Ranocchia, Ogbonna.

Centrocampisti: Cigarini, Diamanti, De Rossi, Giaccherini, Marchisio, Montolivo,  Nocerino, Thiago Motta, Schelotto, Pirlo, Verratti

Attaccanti: Balotelli, Cassano, Borini, Destro, Di Natale, Giovinco.

Luigi Rubino

14 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook