La Viola batte il Palermo e conquista un posto in Europa League

La Viola batte il Palermo e conquista un posto in Europa League

timthumb.phpPenultima giornata di Serie A, al ‘Barbera’ il Palermo già salvo ospita la Fiorentina, ancora a caccia di preziosi punti per l’Europa League. Nelle file rosanero gli occhi saranno puntati su Dybala, alla sua ultima uscita davanti al pubblico siciliano. Accanto a lui in attacco ci sarà Vazquez, con Quaison a destra. Fuori Belotti. La Viola di Montella risponde con un 4-3-3 in cui Tomovic e Pasqual sono i due terzini, Pizarro in cabina di regia e Gilardino, Salah e Ilicic in avanti. Solo panchina per Gomez. Kurtic preferito a Borja Valero.

Gara aperta. Dopo un quarto d’ora di studio è la Viola a creare il primo pericolo con Ilicic, ma la conclusione dell’ex rosanero – fischiato in apertura – esce di poco a lato. La squadra ospite gestisce bene il possesso e al 20° Pasqual crossa per Gilardino; sul pallone però interviene Gonzalez, che sventa rischiando l’autorete. Il Palermo soffre il gioco della Fiorentina e al 23° va sotto con il gol di Ilicic, che dalla distanza trafigge Sorrentino. Lo sloveno non esulta e il pubblico apprezza il gesto. I padroni di casa provano subito a reagire trovando il pari al 26° grazie al destro di Jajalo, che raccoglie una respinta corta e dai 20 metri supera Neto. Il Palermo prova a sfruttare il momento e un minuto più tardi si ripresenta al tiro con Della Rocca, che sfiora il palo dopo lo scambio con Dybala. Salah accusa problemi fisici e Montella lo sostituisce mandando in campo Joaquìn. Alla Fiorentina il pareggio va stretto e al 33° riesce a portarsi nuovamente in vantaggio con la zampata di Gilardino, che devia la conclusione di Mati Fernandez e batte Sorrentino. Tornata al timone, la Viola conduce il gioco e mantiene il risultato fino al fischio di Giacomelli.

Il Palermo pareggia, ma la Viola risponde. La seconda frazione si apre con la formazione ospite in avanti, con il Palermo che difende e prova a sfruttare, senza riuscirvi, la velocità di Dybala. La prima occasione della ripresa arriva al 62°, quando Joaquin salta Sorrentino e mette in mezzo da posizione defilata; la difesa rosanero riesce ad allontanare. Replica il Palermo, che va vicino al pareggio con il colpo di testa di Belotti, su cui interviene Neto a deviare in angolo. La pressione degli isolani cresce e al 69° ritrovano il pari grazie a Rigoni, bravo a risolvere in area avversaria sul corner battuto da Dybala. La Fiorentina vuole i 3 punti e al 78° trova la rete del 2 a 3 con Alonso, che sugli sviluppi della punizione di Ilicic riceve da Gilardino e di sinistro insacca alle spalle di Sorrentino. Il Palermo non smette di lottare e all’88° Vazquez piazza all’angolino un sinistro velenoso dal limite dell’area, grande riflesso da parte di Neto che salva il risultato. Il Palermo tanta l’assalto finale e la Viola è costretta a giocare il recupero in 10 uomini a causa dell’espulsione di Kurtic ma la retroguardia toscana regge fino al 96°, quando l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Meritano 2Duerighe:

Ilicic: Il gran gol dalla distanza vale il prezzo del biglietto ma oltre al gol, lo sloveno ha offerto una prestazione maiuscola, sottolineata dagli applausi al momento del cambio.

Savic: Favorisce la rimonta del Palermo rimanendo di cera sul corner trasformato da Rigoni.

TABELLINO:

PALERMO – FIORENTINA 2 – 3

Palermo (3-5-2): Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, Andelkovic; Quaison, Rigoni, Jajalo, Della Rocca, Lazaar; Vazquez, Dybala. A disp.: Ujkani, Fulignati, Rispoli, Milanovic, Joao Silva, Emerson, Terzi, Belotti, Rispoli, Daprelà, Ortiz, Maresca, Bentivegna. All.: Iachini

Fiorentina (4-3-3): Neto; Tomovic, Savic, Gonzalo, Pasqual; Mati Fernandez, Pizarro, Kurtic; Ilicic, Gilardino, Salah. A disp.: Tatarusanu, Richards, Badelj, Pizarro, Aquilani, Borja, Basanta, Joaquìn, Alonso, Bernardeschi, Gomez, Rosi. All.: Montella

Arbitro: Piero Giacomelli

Marcatori: Ilicic (F), Jajalo (P), Gilardino (F), Rigoni (P), Alonso (F)

Ammoniti: Rigoni, Quaison (P); Gonzalo, Pasqual, Kurtic, Neto (F)

Espulsi: Kurtic (F) (somma di ammonizioni)

Davide Lazzini
24 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook