Berardi fa tripletta e il Milan crolla 3-2

Berardi fa tripletta e il Milan crolla 3-2

 sassuolo-milan-diego-lopezInzaghi si presenta alla sfida col Sassuolo con gli uomini contati e si affida al tridente Honda-Destro-Bonaventura, Di Francesco invece presenta il suo trio delle meraviglie Sansone-Zaza-Berardi e in difesa affida la fascia destra a Fontanesi.

I padroni di casa cominciano subito bene e trascinati da Berardi si portano subito sul 2-0, ma il Milan non ci sta e con Bonaventura (forse il miglior giocatore della squadra di quest’anno per impegno e costanza) trova la rete che riapre la gara.
Nella ripresa gli uomini di Inzaghi trovano subito la rete del pareggio con Alex ma poi rimangono in dieci per l’espulsione ingenua di Bonaventura e il Sassuolo dilaga. Berardi trova la tripletta e sancisce la sconfitta dei rossoneri mentre Inzaghi vive l’ennesima sconfitta stagionale.

Tanto Berardi e poco Milan – La gara stenta ad accendersi ma al 13’ inizia il Berardi-show. L’attaccante neroverde lascia partire un gran tiro col sinistro dal limite dell’area milanista: la conclusione è centrale ma insidiosa e Diego Lopez ci mette del suo facendosi sfuggire la sfera che balla sulla linea di porta prima di essere bloccata dal portiere. L’assistente d’area assegna il gol ai padroni di casa ma di sicuro non mancheranno le polemiche per questo “gol fantasma”.
Ma Berardi non si accontenta e al 31’ trova la rete del raddoppio: innescato da un lancio perfetto di Missiroli, l’attaccante parte sul filo del fuorigioco lasciandosi la difesa del Milan alle spalle e davanti a Diego Lopez calcia di sinistro e piazza la sfera sul palo più lontano. 2-0 per gli uomini di Di Francesco!
Due minuti più tardi ci pensa Bonaventura a riaprire la partita: l’ex atalantino fa tutto da solo e salta i difensori del Sassuolo come fossero birilli prima di lasciar partire un destro su cui Consigli non può arrivare.
Il Milan sfiora anche il pareggio con una doppia occasione in pochi: prima Honda costringe Consigli ad una parata prodigiosa e poi Destro da due passi non trova la rete.

Il Milan finisce in nove – La ripresa inizia nel migliore dei modi per gli uomini di Inzaghi: al 51’ sugli sviluppi di un corner Alex svetta più in alto di tutti e batte Consigli. 2-2 e gara riaperta!
Ma la gioia dura solo pochi minuti per i rossoneri, infatti al 57’ Bonaventura si vede sventolare in faccia il secondo cartellino della partita per un fallo di mano a centrocampo e lascia i suoi compagni in inferiorità numerica.
Il Sassuolo allora approfitta degli spazi e attacca a pieno organico. Diego Lopez è bravissimo a negare il gol prima a Sansone e poi a Berardi con due grandissime parate e si fa perdonare per la papera in occasione della prima rete subita.
Ma al 77’ arriva il colpo del KO: il pallone viaggia sull’asse Zaza-Berardi con una fantastica azione corale e proprio Berardi conclude a rete da pochi passi e sigla la sua terza rete di giornata.
Il Milan smette anche di lottare e al minuto 82’ subisce il quarto gol da Zaza che però viene annullato per fuorigioco. Il finale di gara è disastroso, con i rossoneri che nel recupero perdono anche Suso, che riceve un rosso diretto per un fallo tanto brutto quanto inutile.

Meritano 2duerighe:
Berardi: tre gol e tanto spettacolo. La sua tripletta arriva a coronare una stagione straordinaria e sembra che ormai sia pronto per il salto di qualità in una grande squadra.

Destro: ennesima prestazione incolore dell’ex romanista. Nel primo tempo si divora un gol da due passi, nella ripresa sparisce del tutto. Evanescente.

Tabellino
SASSUOLO – MILAN

Sassuolo (4-3-3): Consigli, Fontanesi (74’ Magnanelli), Cannavaro, Acerbi, Peluso, Biondini, Missiroli, Taider (61’ Brighi), Berardi, Zaza, Sansone (69’ Floro Flores). All. Di Francesco.

Milan (4-3-3): D. Lopez, Abate (46’ Suso), Alex, Paletta, Bonera, Poli, De Jong, Van Ginkel, Honda (78’ El Shaarawy), Destro (68’ Pazzini), Bonaventura. All. Inzaghi.

Marcatori: 13’, 31’, 77’ Berardi (S), 33’ Bonaventura, 57’ Alex (M)

Ammoniti: Bonera, Honda, El Shaarawy, Paletta (M), Missiroli, Consigli (S)

Espulsi: 57’ Bonaventura per somma di ammonizioni (M), 90’+4 Suso per rosso diretto (M)

Andrea Speziale
17 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook