Seleznyov trascina il Dnipro in finale di EL, Napoli sconfitto 1-0

Seleznyov trascina il Dnipro in finale di EL, Napoli sconfitto 1-0

 Dnipro Napoli 1-0La partita era iniziata con due squadre disposte specularmente: con Gabbiadini preferito ad Hamsik alle spalle di Higuain e Insigne sulla sinsitra con Mertens in panchina. Dall’altra parte c’è Seleznyov (autore del gol tanto discusso all’andata) a guidare l’attacco ucraino.
Il primo tempo è quasi del tutto privo di emozioni, con Higuain che si divora un’accasione clamorosa. Nella ripresa i padroni di casa trovano subito il gol (forse con un fallo in attacco) di Seleznyov. Benitez corre ai ripari e fa entrare Mertens (il migliore dei suoi) per l’assedio finale. Il Napoli per mezzora schiaccia il Dnipro ma si scontra con la difesa precisa ed ordinata degli ucraini che non concedono spazi agli attaccanti partenopei.
E allora Benitez e i suoi salutano l’Europa League mentre il Dnipro si avvia verso la finale di Varsavia dove troverà il Siviglia campione in carica.

Higuain murato da Boyko – Il Napoli fa subito vedere le sue qualità offensive con Higuain che al 2’ sfrutta un cross di Gabbiadini ma manda il pallone sopra la traversa. I padroni di casa rispondono due minuti più tardi con una punizione potente ma centrale di Konopljanka che Andujar para senza troppi problemi.
Al minuto 8’ arriva l’occasione più nitida per il Napoli: Insigne serve Higuain che si trova in area davanti a Boyko e conclude a rete, ma il portiere ucraino è bravissimo a negargli il gol con una parata eccezionale. La partita è piuttosto povera di occasioni e solo al 28’ arriva un altro guizzo di Higuain che di testa costringe Boyko ad un altro intervento fenomenale per togliere la sfera dall’angolino basso.
Al 34’ la retroguardia partenopea perde un pallone pericoloso e ne approfitta Seleznyov che dal limite lascia partire un tiro insidioso, ma è bravissimo Andujar ad allungarsi e a deviare in corner. Il primo tempo si chiude con il Napoli in avanti ma Higuain non riesce a sfruttare una uscita aerea sbagliata di Boyko e si vede murare la conclusione di testa dalla difesa ucraina.

Seleznyov porta il Dnipro in finale – La ripresa si apre con i padroni di casa in attacco: al 49’ Seleznyov guida un ottimo contropiede e serve Fedorchuk nell’area del Napoli, ma l’ucraino prende male la mira e il pallone termina di poco a lato del palo. Cinque minuti più tardi è sempre Seleznyov a creare problemi problemi ad Andujar con un tiro da distanza ravvicinata, ma la conclusione è debole e il portiere blocca. Ma si tratta del preludio al gol: al 57’ Konopljanka fa partire un cross dalla sinistra, Seleznyov in torsione impatta la sfera e batte Andujar: 1-0 Dnipro!
Benitez corre ai ripari e fa entrare Mertens per Insigne, e il folletto belga dà nuove energie all’attacco partenopeo e in tre minuti ci prova tre volte con conclusioni da fuori che però non creano troppi problemi a Boyko. L’ultima mezzora di gara è un continuo assedio del Napoli: al 74’ ci prova David Lopez che recupera un pallone vagante al limite dell’area e calcia ma il suo sinistro è debole e termina tra le braccia dell’estremo difensore ucraino. Al 77’ il Napoli in mischia si vede salvare sulla linea una conclusione di Higuain e poi Britos di testa manda fuori. Al minuto 87’ ci prova anche Maggio da posizione defilata ma trova pronta la respinta di Boyko. Il Napoli, a corto di energie, rischia anche di subire il secondo gol al minuto 89’ quando Andujar compie ben tre parate consecutive su Kalinic (due volte) e su Matheus in pochi secondi. E proprio Matheus nel recupero approfitta di una svista difensiva difensiva degli ospiti e di testa, completamente da solo, colpisce la traversa. Non succede più nulla e allora il Napoli dice addio all’Europa League mentre i tifosi ucraini invadono il campo per festeggiare.

Meritano 2duerighe:
Seleznyov: trascina l’attacco ucraino e segna il gol che porta il Dnipro alla sua prima storica finale. Tutte le palle gol della sua squadra passano da lui. Lottatore.

Higuain: nel primo tempo spreca una palla gol nitida che poteva cambiare il volto della gara. Poi sparisce e non incide più come ci si aspetterebbe da uno come lui. Fantasma.

Tabellino
DNIPRO – NAPOLI 1-0

Dnipro (4-2-3-1): Boyko, Fedeckyj, Douglas, Cheberyachko, Matos, Kankava, Fedorchuk, Luchkevych (67’ Matheus), Rotan, Konopljanka (86’ Bruno Gama), Seleznyov (75’ Kalinic). All. Markevich.

Napoli (4-2-3-1): Andujar, Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam, D. Lopez (79’ Henrique), Inler, Callejon, Gabbiadini (55’ Hamsik), Insigne (61’ Mertens), Higuain. All. Benitez.

Arbitro: Mazic (SRB)

Marcatori: 58’ Seleznyov

Ammoniti: Matos, Fedeckyj, Seleznyov, Kankava, Matheus, Boyko (D), Gabbiadini, Ghoulam, Callejon (N)

Andrea Speziale
15 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook