Cerci-gol, la Fiorentina condanna, quasi, il Lecce

Basta un gol dell’ attaccante romano per far sorridere i viola, dopo una stagione turbolenta. Gara non esaltante dei pugliesi che colgono una traversa ma, sono poco pungenti. La salvezza è appesa a un filo.

Nell’ anticipo della penultima di serie A, delicata sfida salvezza al Via del Mare, dove il Lecce, ringalluzzito dall’ insperato pareggio di Torino, cerca i tre punti per credere nella salvezza, sperando in un passo falso del Genoa. Stesso discorso per l’ avversario di turno, la Fiorentina che, cerca l’ultimo punto per confermarsi in massima serie, dopo il brutto episodio di cui si è reso protagonista il tecnico Delio Rossi ai danni del giocatore Ljajic, che ha ricevuto dei pugni nel corso della partita al Franchi. Sembra che tutto sia tornato alla normalità dopo le scuse dell’ ex allenatore viola, esonerato la stessa sera e squalificato per 3 mesi. Al suo posto guiderà la squadra toscana nelle ultime giornate di campionato Vincenzo Guerini, che aveva l’incarico di club manager nella società. Per la gara interna Cosmi deve fare a meno di Muriel, Carrozzieri e Cuadrado.

In attacco gioca Bojinov al fianco di Di Michele. A supporto delle punte agirà Bertolacci. Fuori a sorpresa Obodo che, lascia il posto a Giacomazzi. Guerini, invece, ritrova Gamberini che, sarà affiancato da Felipe in difesa. Il sacrificato è Camporese che, va in panchina. Ritornano a centrocampo Behrami e Kharja. Indisponibile Jovetic e Amauri. Ljaijc viene escluso dalla rosa, dopo il brutto espisodio con il suo allenatore. Il tandem d’attacco è composto da Cerci e Olivera. Sono tre gli ex della partita : Seferovic, Olivera e Bojinov.

Buon la prova dei toscani che, giocano con il giusto piglio di chi vuole fare risultato e, mettono in difficoltà un Lecce poco incisivo e senza idee in fase difensiva. La partenza è dei salentini che, non trovano la porta con Bertolacci, sinistro sul fondo , e Giacomazzi, palla altissima da lontano. La prima inizitiva ospite è di Cerci che, penetra in area ma, viene bloccato da Benassi. Mancano di lucidità i giallorossi che insistono con Di Michele, il suo destro dal limite è debole e termina fuori. Primo brivido in area gigliata lo regala il suo portiere che esce male e rinvia dalle parti di Miglionico. Il difensore sbaglia sparando alto sopra la traversa di testa. Fatica il Lecce a costruire azioni, diversi errori di precisione nei passaggi. La prima occasione dei viola arriva al 25′. Pasqual dal fondo rimette al limite dell’ area dove arriva Montolivo che, fa partire un tiro potente ma Benassi salva in tuffo. Tre minuti dopo è costretto ad uscire Behrami per problemi alla spalla, entra Marchionni. Provvidenziale Gamberini al 31′ quando interviene in scivolata su Di Michele, dopo uno scambio con Bertolacci. Sventato il pericolo la Fiorentina si divora il vantaggio. Olivera smarca di tacco Cassani che, solo davanti al portiere si fa ipnotizzare in corner. Ancora protagonista l’uruguaiano che, prolunga di tacco verso Cerci, il quale davanti a Benassi non sbaglia, battendo il portiere con un perfetto tiro sul primo palo. Insidioso il tiro cross di Cassani che coglie il palo esterno al 42′. Chiude il primo tempo Bojinov che, conclude alto sopra la traversa. Si va al riposo con i toscani avanti per 1-0. Nessun tiro in porta per i salentini se non un colpo di testa sbagliato da Miglionico e un sinistro di Bojinov. Benassi ha salvato in più di un occasione.

Ad inizio ripresa Cosmi decide di buttare nella mischia Seferovic che, prende il posto di uno spento Bojinov. Il Lecce cambia volto e inizia l’assedio verso la porta di Boruc. Dopo cinque minuti il portiere polacco salva in tuffo deviando in corner un tacco di Delvecchio. Tremano i gigliati un istante dopo quando Esposito di testa coglie la traversa. Succesivamente, sugli sviluppi di un angolo, Brivio conclude alto da fuori area. Guerini toglie uno stanco Montolivo  e inserisce Lazzari. I pugliesi insistono, questa volta con Di Michele, il suo tiro dalla distanza è centrale. Cosmi inaspettatamente gioca la carta Giandonato al posto di Delvecchio. Il Lecce ci mette il cuore ma, non basta per far male alla squadra toscana che controlla senza affanno. Al 66′ traversone di Blasi e Seferovic colpisce male di testa, concludendo alto. Velleitario il sinitro di Brivio da fuori che esce nettamente sul fondo. Come ultimo cambio Cosmi tenta il giovane attaccante nigeriano Ofere che rileva un Bertolacci in ombra. Guerini toglie Felipe e inserisce Camporese. Non succede nulla, fino agli ultimi minuti di recupero. Un Lecce mal posizionato, lascia Kharja solo in area che, conclude sul fondo. Inguardabile ,invece, il tiro di Seferovic dal limite, con la palla che termina fuori. L’ ultimo assalto lo porta Benassi che , conclude ma una selva di gambe gli stoppa il tiro. Finisce la partita, la Fiorentina espugna Lecce e si salva. Per i salentini è quasi un addio alla Serie A: al Genoa basterà fare un punto nelle prossime due partite. Il Lecce esce comunque tra gli applausi dei suoi tifosi.

E’ soddisfatto a fine gara Guerini: “E’ una vittoria importante che, chiude una stagione difficile. Da domani si programmerà il futuro. Bisognerà ripartire con delle solide basi. Non sarà facile far tornare il sorriso. Ci proveremo”.

E’ amareggiato per il risultato Serse Cosmi che, vede l’incubo della serie B a un passo: “Ci abbiamo provato ma non siamo stati lucidi. Mi spiace aver giocato un giorno prima, non c’è stata la giusta equità verso i nostri confronti. Nel calcio domina il potere”.

Stadio : Via del Mare (Lecce)

37 a giornata serie A

Lecce – Fiorentina   0-1
Marcatori: 35′ Cerci (F)
Ammoniti: Cerci (F), Delvecchio (L), Marchionni (F), Seferovic (L), Felipe (F), Esposito (L), Miglionico (L), Boruc (F)
Espulsi: nessuno

Formazioni:

LECCE (4-3-1-2): Benassi; Tomovic, Esposito, Miglionico, Brivio; Delvecchio, Blasi, Giacomazzi; Bertolacci; Di Michele, Bojinov.
A disposizione: Di Matteo, Giandonato, Ingrosso,Obodo, Ofere,Petrachi,Seferovic   
All. Cosmi

FIORENTINA (3-5-2): Boruc; Gamberini,Natali, Felipe; Pasqual, Kharja, Behrami, Montolivo, Cassani; Cerci, Olivera.
A disposizione: Acosty, Camporese, De Silvestri, Lazzari, Marchionni, Neto, Salifu     
All. Guerini

Arbitro: Brighi

Armin Sefiu

7 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook