Zanetti & Friends match for Expo 2015, grande festa a San Siro

Zanetti & Friends match for Expo 2015, grande festa a San Siro

211743029-cc057ce2-297e-4caf-bbd1-e44eedcb665fCampioni e ricordi in quel di San Siro per la partita Zanetti & Friends match for Expo 2015, evento a scopo benefico in nome della nutrizione infantile per promuovere la cultura dello sport e dell’alimentazione. Una serata speciale dove non è mancata la buona musica, grazie all’esibizione del vincitore di X-Factor Lorenzo Fragola e de Il Volo, il gruppo che ha vinto lo scorso Festival di Sanremo, e il grande calcio, quello di una volta, quello fatto dai campioni, in campo e fuori.

Zanetti, Shevchenko, Seedorf, Crespo, Zamorano e Figo sono solo alcuni dei grandi giocatori che hanno incantato il pubblico dello stadio “Meazza”, ultimamente non più abituato a giocate di un certo livello. Uomini, prima che giocatori, che hanno voluto dare un contributo concreto e tangibile per una causa nobile e importante come quella che ha mosso l’iniziativa.
In campo, poi, non si sono certamente risparmiati: ben dieci gol (4-6 il risultato finale tra la formazione Pupi e quella Expo), tanti sprazzi di classe intramontabile e molto molto divertimento. Crespo ed Eto’o (doppietta per entrambi) sono i mattatori di una serata che verrà comunque ricordata soprattutto per quanto avvenuto a fine gara: celebrazione per Javier Zanetti, storico capitano dell’Inter, e ritiro della maglia nerazzurra n. 4. Un grande riconoscimento per un uomo che ha dato tutto per questi colori, sapendo incarnare alla perfezione quei valori che dovrebbero essere sempre sventolati da chi ha la responsabilità di rappresentare un modello per molti bambini.

Una festa aperta a tutti, che ha visto la partecipazione di moltissimi ragazzi di tutte le fasce d’età. Foody, l’ormai celebre mascotte di Expo Milano 2015, è scesa in campo per giocare e divertirsi insieme a tutti i presenti. Agli studenti è stato poi dedicato un concorso per realizzare degli striscioni a tema cibo & alimentazione da portare ed esibire allo stadio.

Giuseppe Ferrara
4 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook