Pari Montpellier, il PSG spera…si avvicina il Lilla, poker del Lione

Giroud salva gli arancioblu che sprecano un rigore con Camara. Capolista nervosa che, perde il suo uomo migliore Belhanda. Nene e Pastore riaprono il discorso scudetto. Ma si fanno sotto anche gli alani grazie a una rete di De Melo.

Nella trentacinquesima giornata della Ligue 1, si ferma la marcia del Montpellier che, impatta nel turno infrasettimanale contro la matricola Evian TG, vera sorpresa del campionato. Gli arancioblu giocano molto bene e passano al 42′ con un rigore di Belhanda. All’ improvviso arriva il pari ospite dopo due minuti con Kahlenberg. I padroni di casa fanno la partita alla ricerca del raddoppio ma, vanno incredibilmente sotto con Berigaud al 69′. La capolista non si perde d’animo e trova il pari all’ 84′ con il bomber Giroud. Nel finale succede di tutto. Cabella, dopo una bella percussione si guadagna il calcio di rigore, con le proteste degli avversari. Si scatena un dibattito acceso tra Belhanda e Mongongu che, vengono espulsi. Anche in panchina vola qualche parola di troppo e l’arbitro manda negli spogliatoi Khelifa e Lacombe. Tutto è pronto per il penalty ma, dal dischetto Camara si fa parare il rigore da Andersen. Termina 2-2, il Montpellier si vede ridurre a tre punti il margine dal PSG che insegue. I biancorosa sono matematicamete salvi.

 

Ottiene la quarta vittoria di fila il Lilla che, espugna il difficile campo del Nizza e, si porta a soli 5 punti dalla vetta. A decidere il match contro gli aquilotti è l’attaccante De Melo al 6′. Per i rossoneri è il secondo ko consecutivo che, non li fa stare tranquilli, in quell’ enorme bagarre per la retrocessione. Dopo un lungo digiuno durato qualche mese, torna a fare bottino pieno il Marsgilia che, piega il Nancy, grazie a un guizzo di Remy al 31′. Espulso per proteste Sami. Nulla di compromesso per gli avversari.  Si riprende il quarto posto il Lione che, liquida la pratica Valenciennes con un secco 4-1 e , può aumentare il distacco dalle inseguitrici, nel recupero con l’ Evian TG del 10 maggio.Nonostante il vantaggio di Lisandro Lopez al 35′, gli ateniesi sono riusciti a pareggiare il match tre minuti dopo con un rigore di Cohade. Solo al 69′ è arrivato il nuovo vantaggio con Cris di testa. Sulle ali dell’ entusiasmo il Lione fa il terzo gol al 72′ con Lopez, per lui doppietta personale. Nel finael Briand serve il poker. Dopo la bella vittoria con il Marsiglia, il Lorient cade in Bassa Normandia con il Caen ma, mantiene invariato il margine di sicurezza ( 4 punti), dalle utime. Decide, in una gara non esaltante ,Heurtaux al 67′.I padroni di casa possono guardare con ottimismo alle ultime tre finali rimaste. Non si fanno male Brest e Tolosa che chiudono a reti bianche. Il risultato sta stretto ai biancorossi che, si sono divorati una colossale chance di vittoria, sbagliando un penalty al 70′ con Grougi. I biancoviola,invece, si sono tirati fuori dalla corsa all’ Europa. Interrompe la lunga striscia positiva il Rennes che si deve arrendere al Bordeaux per 2-0. I girondini rifilano il tris di vittorie grazie alle reti di Obraniak e N’Guemo nel secondo tempo. Da segnalare un palo di Kembo-Ekoko, subito dopo le due reti. Terzo stop per il Sochaux che, perde per 2-1 con l’ Ajaccio e scende ultimo in graduatoria. Eppure i Lionceaux erano passati avanti con Privat al 58′, dopo che gli orsi avevano colto la traversa di testa con Sammaritano. Sembra stregata la porta per i padroni di casa che, hanno sbagliato un rigore con Cavalli. Gli ospiti restano in nove per il rosso a Sauget e Mikari.Al 74′ arriva un altro rigore per i padroni di casa trasformato,questa volta, da Kinkela. A cinque minuti dal termine Socrier  trova il guizzo vincente di testa e, regala all’ Ajaccio una vittoria che gli permette di allungare a +3 dalla dirette concorrenti.  Pesanti squalifiche per il Sochaux che, dovrà fare a meno di 4 titolari nelle prossime partite. Ritorna a vincere il PSG che, batte in casa l’ostacolo Saint Etienne per 2-0. I verdi si sono presentati al Parco dei Principi con un buon stato di forma e, sono in corsa per la quarta piazza.  Partita molto combattuta. Al 25′ si sblocca il match con un rigore generoso, trasformato da Nene. Aubameyang mette apprensione in difesa ma, non punge. Nel finale Pastore chiude la gara con un tiro al volo su cross potente di Jallet. Da segnalare un palo colpito da Menez al 30′.  Missione compiuta per la squadra di Ancelotti che, si porta a soli 3 punti dalla vetta. Per il Saint Etienne sta svanendo il sogno quarto posto.

Abbandona l’ultimo posto l’ Auxerre che, rifila il secono risultato utile consecutivo battendo 2-0 il Digione e, può giocarsela nell’ ultimo rush finale. Sono tre punti d’oro che, inguaiano gli avversari, al quinto ko consecutivo e ora appaiati in graduatoria. Per l’ AJA un gol per tempo che, portano la firma di Contout al 30′ e Ndinga al 86′. E’ crisi profonda per la squadra della Borgogna.

         Squadra                 PG     V      N       P     Reti        Punti

1.

Montpellier

35

22

7

6

63:33

73

2.

PSG

35

20

10

5

66:37

70

3.

Lilla

35

19

11

5

65:37

68

4.

Lione

34

18

5

11

56:44

59

5.

Rennes

35

16

9

10

48:39

57

6.

Saint Etienne

35

16

8

11

45:39

56

7.

Tolosa

35

15

9

11

36:31

54

8.

Bordeaux

35

13

13

9

45:37

52

9.

Evian TG

34

12

10

12

50:49

46

10.

Marsiglia

35

11

11

13

42:40

44

11.

Nancy

35

10

12

13

34:41

42

12.

Valenciennes

35

11

7

17

34:44

40

13.

Lorient

35

9

11

15

34:46

38

14.

Caen

35

9

11

15

37:50

38

15.

Nizza

35

9

10

16

34:42

37

16.

Ajaccio

35

8

13

14

36:58

37

17.

Auxerre

35

7

13

15

43:48

34

18.

Brest

35

6

16

13

28:37

34

19.

Digione

35

9

7

19

37:57

34

20.

Sochaux

35

8

9

18

35:59

33

Montpellier – Evian TG   2-2

Nizza  – Lilla     0-1

Marsiglia – Nancy    1-0

Lione – Valenciennes    4-1

Caen – Lorient      1-0

Brest – Tolosa       0-0

Bordeaux – Rennes   2-0

Ajaccio – Sochaux  2-1

PSG – Saint Etienne   2-0

Digione – Auxerre   0-2

Armin Sefiu

4 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook