La Lazio resta seconda; poker al Parma

La Lazio resta seconda; poker al Parma

foto articolo LAZIO-parmaLa Lazio vince contro il Parma e mantiene il secondo posto in classifica. Serata dolce per i biancocelesti che, dopo un avvio difficile, trovano la triplice marcatura in 6 minuti. In rete Parolo, conclusione da fuori area, Klose e Candreva. Nella ripresa Keita cala il poker con il primo gol stagionale. Vittoria fondamentale che va di pari passo con la vittoria della diretta inseguitrice, la Roma. Non cambia nulla in chiave Champions che vede accendersi sempre più l’inseguimento tra le squadre capitoline. Il Parma saluta la Serie A.

Valanga Lazio. Il Parma inizia la gara con grande grinta e mette in serio pericolo i padroni di casa, Palladino ha sui piedi l’occasione più importante per i ducali ma, la conclusione, da posizione centrale, è intercettata da Marchetti. La Lazio ci impiega tempo per trovare il ritmo giusto ma, in pochi minuti, abbatte la propria forza contro gli ospiti siglando 3 gol. Apre le marcature Parolo con una conclusione da fuori area che si insacca sotto l’incrocio dei pali. Segue Klose che raccoglie la respinta di Mirante in seguito ad un cross di Anderson. Conclude Candreva che, servito in profondità, si invola e punisce l’estremo difensore sulla propria destra. Risultato al sicuro e ritmi di gioco che si abbassano sensibilmente. Il Parma, generoso, tenta di imbastire qualche azione ma è facile preda dei biancocelesti che, dalla loro, hanno due chiare occasioni per arrotondare il bottino con Candreva e Kose. Il primo tempo termina sul 3-0.

Lazio padrona. La Lazio gestisce il vantaggio facendo girare palla e non affondando. Il Parma tenta di farsi pericoloso ma, le poche idee e la poca convinzione, non forniscono grossi effetti. La gara scivola lentamente verso la metà della ripresa dove, il Parma, si fa seriamente pericoloso con due conclusioni velenose. La prima è ad opera di Mendes che conclude di poco sopra la traversa. La seconda è di Lila che colpisce la traversa con una conclusione a giro di Lila. La Lazio decide di onorare il secondo tempo andando in gol con Keita, per il catalano è la prima rete stagionale e arriva in seguito ad un cross di Candreva sulla destra, palla al centro e lo spagnolo che conclude con una traiettoria strana che scavalca Mirante. Poker dei biancocelesti che restano al secondo posto e che condannano il Parma alla retrocessione.

Meritano 2duerighe

Candreva. L’anima della Lazio. L’esterno corre dal primo all’ultimo minuto, segna terzo gol e serve l’assist vincente per la rete di Keita.

Lodi. Non ha particolari demeriti: il suo Parma è generoso ma nulla può contro questa Lazio. La sua classe e la sua esperienza, però, non vengono messe a disposizione e viene sostituito nella ripresa.

Tabellino

LAZIO-PARMA 4-0

LAZIO (4-2-3-1)  Marchetti, Basta, Ciani, Mauricio, Radu (71’ Braafheid), Cataldi, Parolo, Candreva, Felipe Anderson (64’ Keita), Lulic, Klose (78’ Mauri). All. Pioli

PARMA (3-5-2)  Mirante, Cassani (60’ Santacroce), Lucarelli, Gobbi, Mendes, Lila, Lodi (72’ Mariga), Palladino, Nocerino, Varela, Belfodil. All. Donadoni

Arbitro  Calvarese (sez. Teramo)

Marcatori  10’ Parolo (L), 12’ Klose (L), 16’ Candreva (L), 81’ Keita (L)

Ammoniti  Belfodil (P), Mirante (P), Varela (P), Klose (L)

Damiano Rossi (Frascati)

29 aprile 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook