Lazio e Roma fanno sorridere il Napoli

Lazio e Roma fanno sorridere il Napoli

foto RESONTO GIORNATAGiornata pirotecnica quella appena trascorsa sui campi della Serie A. La Lazio spreca malamente la possibilità di allungare sui rivali della Roma che franano a Milano. La Juventus perde il derby della Mole, facendo tornare alla vittoria i granata dopo 20 lunghi anni di digiuno. La Fiorentina perde pesantemente in casa contro il Cagliari, così come il Milan capitola in quel di Udine. Generoso il Parma che ottiene una vittoria contro il Palermo. La giornata, tuttavia, non si limita a regalare spettacolo solo sul terreno di gioco ma, sfortunatamente, anche sugli spalti. Durante la stracittadina di Torino una bomba carta è stata lanciata nel settore dei granata, provocando feriti e reazioni al vetriolo. Da chiarire le cause e i responsabili che sono al vaglio delle forze dell’ordine e del giudice sportivo Tosel. Quest’ultimo chiamato in causa anche per quanto accaduto dentro gli spogliatoi a Bergamo: al termine di Atalanta-Empoli volano parole grosse tra Tonelli (Empoli) e Denis (Atalanta), il capitano dei bergamaschi reagisce alle parole minacciose del toscano con un pugno in faccia. Per Tosel, questo gesto, costa 5 turni di stop per l’atalantino e 1 per l’empolese.

Torniamo al calcio giocato. Tra Torino e Juventus è stata una gara spettacolare, condita da molte occasione e sbloccata, sul finire del primo tempo, da una magistrale punizione di Pirlo. I padroni di casa rispondono con una giocata, fortunosa quanto voluta, di Darmian che vale il pari. Nella ripresa l’ex Quagliarella fa esplodere l’Olimpico di gioia per la rete che vale il definitivo 2-1. La Lazio frena in casa contro il Chievo, mandando all’aria la festa dei 50mila dell’Olimpico che pregustavano il sorpasso netto sulla Roma. Il Chievo gioca bene, la Lazio impiega tutto il primo tempo per tracciare la via del gol con un’accelerazione impressionante di Klose. Nella ripresa un cross sporcato dalla difesa biancoceleste è raccolto da Paloschi che, di prima, insacca sotto l’incrocio dei pali per l’1-1 finale. La Roma perde in casa dell’Inter. Nerazzurri che giocano una buona partita e sbloccano il risultato con un tiro millimetrico di Hernanes. La Roma nella ripresa cresce d’intensità e trova il pari con Nainggolan. Nel finale Icardi sigla la rete della vittoria: 2-1. Il Napoli approfitta delle frenate delle romane e si avvicina, pericolosamente, al terzo posto. Contro la Sampdoria, i partenopei vanno subito in svantaggio con un autogol di Britos che devia un cross di Eder. Il vantaggio dura poco perché Gabbiani conclude in porta centralmente ma la sfera termina sotto le braccia e le gambe di Soriano e vale il pari. Il Napoli dilaga con Higuain, Insigne e ancora, dal dischetto, Higuain. La Samp accorcia le distanze con una bella conclusione di Muriel. Termina 4-2. La Fiorentina perde in casa contro il Cagliari per 1-3. E’ la serata di Cop: l’attaccante sardo sigla una doppietta preziosa che spiana la strada alla sua squadra, Gilardino prova a riaprire i giochi per la Viola ma, Farias, con un colpo da biliardo chiude il match in favore dei suoi. Il Genoa batte il Cesena per 3-1 con le reti di Bertolacci, Perotti, su calcio di rigore, e Pavoletti. Tutto troppo semplice per i grifoni che subiscono la rete del Cesena con Carbonero ma non mettono mai a rischio il risultato. Perde il Milan. Ad Udine, la squadra di Stramaccioni si impone per 2-1, mattatori della serata Pinzi e Badu, nel finale Pazzini insacca la sfera ma è troppo tardi. Spettacolo ed emozioni tra Atalanta ed Empoli. Gli ospiti si portano in vantaggio con Saponara ma sono subito raggiunti da Gomez. Nella ripresa Maccarone sigla la rete del vantaggio toscano ma, all’ultima occasione, Denis di testa fissa il risultato sul 2-2. Gol e spettacolo anche a Verona dove, i padroni di casa si impongono sul Sassuolo per 3-2. Il Verona si porta in vantaggio con Taleb ma viene raggiunto da un autogol di Moras. Nella ripresa si scatena Toni che sigla una doppietta, a nulla serve il gol di Floro Flores nel finale. Il Parma vince in casa contro il Palermo grazie al rigore trasformato, nel primo tempo, da Nocerino.

Tabellino

UDINESE-MILAN 2-1

INTER-ROMA 2-1

ATALANTA-EMPOLI 2-2

GENOA-CESENA 3-1

VERONA-SASSUOLO 3-2

LAZIO-CHIEVO 1-1

PARMA-PALERMO 1-0

TORINO-JUVENTUS 2-1

FIORENTINA-CAGLIARI 1-3

NAPOLI-SAMPDORIA 4-2

Damiano Rossi (Frascati)

28 aprile 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook