Il Napoli si impone contro il Cagliari 3-0

Il Napoli si impone contro il Cagliari 3-0

Il Napoli ribadisce il risultato ottenuto contro la Fiorentina e si impone, contro il Cagliari, per 3-0. Primo tempo perfetto per i partenopei che, senza troppo rischiare, segnano due reti con Callejon e con un autogol di Balzano. Nella ripresa, la squadra di Zeman prova a reagire ma subisce la terza rete con una perla di Gabbiadini dalla distanza. Sconfitta che assume il sapore della retrocessione per i sardi che accusano un ritardo di punti importante (-9) contro la quart’ultima in classifica, l’Atalanta. Per i partenopei vittoria che riavvicina le speranze di Champions, accorciando a -5 sulle due romane che occupano il secondo posto.

Napoli padrone. La prima vera occasione della partita si verifica al quarto d’ora. Insigne se ne va sull’out si sinistra e serve al centro per Higuain, l’argentino controlla la sfera e calcia alto sopra la traversa, per l’arbitro è calcio d’angolo. Dagli sviluppi dello stesso ancora i giocatori partenopei si fanno pericolosi con un colpo di testa. Il Napoli attacca con azioni ben manovrate, sfruttando la velocità degli esterni laterali, manca, però, la precisione nell’ultimo passaggio, quello in area, che consente ai padroni di casa di neutralizzare le sortite e ripartire con lanci lunghi a cercare la punta centrale. Le giocate degli azzurri si intensificano e portano al vantaggio al minuto 24; palla centrale controllata da Hamsik, filtrante perfetto sui piedi di Callejon che, a tu per tu con Brkic, fredda l’estremo difensore con un diagonale preciso. Ancora Callejon è decisivo un minuto dopo con una scivolata perfetta che anticipa la conclusione di Mpoku da posizione ravvicinata. Cagliari che soffre ma si accende alla mezz’ora con un’azione di Sau che arriva alla conclusione, da ottima posizione, neutralizzata da Andujar. Strepitoso Brkic che salva il Cagliari con una splendida parata in tuffo a togliere la sfera dall’incrocio dei pali, calciata da Hamsik al limite dell’area sinistra. Pericolosi i padroni di casa, nel finale, con Farias che vince un rimpallo sulla lunetta dell’area e serve Mpoku che non arriva all’appuntamento con la sfera. Il Napoli raddoppio con un autogol di Balzano. Hamsik crossa al centro per Insigne, il napoletano viene anticipato di testa dal difensore sardo che deposita alle spalle del proprio portiere. La prima frazione termina 0-2.

La perla di Gabbiadini. Nella ripresa il Cagliari prova a scuotersi, cercando di riprendere la partita ma è il Napoli a dettare il gioco. Gli uomini di Benitez, forti del doppio vantaggio, fanno girare palla e abbassano i ritmi di gioco, le azioni si sviluppano sempre sulle fasce e portano a cross in area che non sortiscono effetto. Mister Zeman prova ad inserire Longo ma il Cagliari non trova peso in attacco e non riesce a manovrare con continuità. Benitez inserisce Gabbiadini e l’attaccante azzurro premia il proprio allenatore con un gol splendido: azione sull’out di destra, palla per Gabbiadini che, fuori area, prende la mira e di piatto sinistro spedisce la sfera sul secondo palo dove Brkic non può arrivare. Il Napoli, padrone del campo, resta in dieci per l’espulsione di Maggio per somma di cartellini. Orgoglio Cagliari nel finale con due conclusioni pericolose che non trovano lo specchio della porta. Non succede più nulla, il Cagliari cerca il gol ma non riesce ad essere incisivo, il Napoli controlla il match e porta a casa tre punti preziosi per la zona Champions.

Meritano 2duerighe
Hamsik. Il capitano del Napoli fornisce una prestazione da grande campione. Sfiora il gol con una conclusione dalla distanza e serve due assist decisivi nel primo tempo. Nella ripresa viene sostituito in vista del ritorno di Champions.
Balzano. Il Cagliari in campo fa ben poco e non può molto contro il Napoli. La squadra è ben oltre sotto la sufficienza ma Balzano ha la sfortuna e il demerito di segnare nella propria porta.

Tabellino
CAGLIARI-NAPOLI 0-3

CAGLIARI (4-3-3): Brkic, Balzano, Rossettini, Ceppitelli, Avelar, Dessena, Conti, Ekdal (64’ Joao Pedro), Farias (63’ Cossu), Sau (46’ Longo), Mpoku. All. Zeman.
NAPOLI (4-2-3-1): Andujar, Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic, Jorginho, Gargano, Callejon (69’ Mesto), Hamsik (56’ Gabbiadini), Insigne, Higuain (61’ Zapata). All. Benitez.
Arbitro: Valeri (sez. Roma).
Marcatori:24’Callejon(N),45’aut.Balzano(N),59’Gabbiadini(N).
Ammoniti: 4’ Koulibaly (N), 11 Maggio (N), 44’Conti (N), 60’ Longo (C), 69’ Ceppitelli (C).
Espulsi: 65’ Maggio(N) per doppia ammonizione.

Damiano Rossi (Frascati)
19 aprile 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook