Lazio, sorpasso e secondo posto. Bene Napoli e Inter

Lazio, sorpasso e secondo posto. Bene Napoli e Inter

foto RESONTO GIORNATALa Lazio sorpassa la Roma e si stabilisce al secondo posto. Grazie alla vittoria interna contro l’Empoli, i biancocelesti raggiungono quota 58 punti, uno in più dei cugini giallorossi che, con il pareggio contro il Torino, arrivano a quota 57. La Juventus perde malamente contro il Parma. Il Napoli, con orgoglio, vince contro la Fiorentina per 3-0. In zona retrocessione importanti le vittorie di Chievo e Atalanta che sembrano condannare il Parma e il Cesena.

La Juventus, con la testa rivolta alla Champions, perde contro l’ultima della classe: il Parma. I ducali ci mettono orgoglio e carattere e portano a casa tre punti che, seppur non utili alla classifica, sono importanti per l’ambiente ed il morale. Decide un gol di Josè Mauri per lo 0-1 finale. La Lazio cala il poker contro l’Empoli. Agli uomini di Pioli bastano pochi minuti per andare in gol con Mauri, il vantaggio spiana la strada per il raddoppio di Klose e la perla dalla distanza di Candreva, nella ripresa il sigillo finale è firmato da F. Anderson. La Roma pareggia a Torino e perde il secondo posto. Contro i granata, gli uomini di Garcia si portano in vantaggio con un rigore trasformato da Florenzi, nella ripresa ci pensa Maxi Lopez a mettere il risultato in parità, termina 1-1. Il Napoli vince e convince contro la Fiorentina. Dopo una settimana delicata e il ritiro punitivo voluto dal presidente De Laurentis, i partenopei ritrovano il feeling con il gol e con il pubblico grazie al 3-0 firmato da Mertens, Hamsik e Callejon. Tra Sampdoria e Milan finisce 1-1, risultato che scontenta tutti. I blucerchiati si portano in vantaggio con Soriano, gli uomini di Inzaghi trovano il pari con De Jong. Il Genoa vince contro un ottimo Cagliari. I sardi giocano bene e sono sfortunati, colpendo tre legni nel primo tempo e subendo due gol nel giro di  cinque minuti ad opera di Niang e Falque. Vince l’Inter in casa del Verona con un netto 3-0. Icardi , palacio e uno sfortunato autogol di Moras donano il sorriso a Mancini e a tutti i tifosi. Handanovic si conferma pararigori respingendo il tiro dal dischetto di Toni. Crisi per l’Udinese che perde, in casa, contro il Palermo. I siciliani si impongono per 3-1 in virtù delle reti di Lazzar, Rigoni e Chochev. Per i friulani segna il solito Di Natale. L’Atalanta vince contro il Sassuolo e porta a casa tre punti fondamentali in chiave salvezza. Mattatore della giornata è Denis che sigla una rete stupenda in acrobazia che vale il vantaggio, il Sassuolo pareggia con Berardi ma, i bergamaschi, trovano la rete partita con un rigore ancora di Denis. Il Chievo vince e tira un sospiro di sollievo allontanandosi dalla zona calda della classifica. Contro il Cesena, segna la rete decisiva Pellissier a pochi minuti dalla fine.

Tabellino

GENOA- CAGLIARI 2-0

PARMA- JUVENTUS 1-0

VERONA- INTER 0-3

CESENA- CHIEVO 0-1

ATALANTA- SASSUOLO 2-1

NAPOLI- FIORENTINA 3-0

TORINO- ROMA 1-1

UDINESE- PALERMO 1-3

LAZIO- EMPOLI 4-0

MILAN-SAMPDORIA 1-1

Damiano Rossi (Frascati)

15 aprile 2015

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook