Il Catania vola con i sudamericani, Atalanta ko

Una rete per tempo, prima una magia di Gomez e poi un tapin vincente di Seymour, regalano i tre punti ai siciliani che, continuano il sogno Europa. Buona prova dei bergamaschi a cui è mancata la lucidità verso la porta.

Uno degli anticipi serali della 33/a giornata di Serie A si gioca al Massimino tra il Catania e l’ Atalanta. I bergamaschi si presentano a questo match con il lutto al braccio per la scomparsa di Piermario Morosini,che era cresciuto proprio nelle giovanili dei nerazzurri. Di questa tragedia ha parlato anche il presidente dell’ Atalanta, che,pochi giorni fa,in una nota, ha dichiarato che si prenderà cura dell’ ultima persona rimasta in famiglia, la sorella disabile. Il pensiero sarà rivolto a Piermario ma, l’ Atalanta è chiamata a fare punti, per tirarsi fuori dalla zona calda della retrocessione. Dopo due ko di fila è arrivata la vittoria prestigiosa di Napoli che, ha fatto tirare un sospiro di sollievo per la classifica che, si stava mettendo male. Di fronte c’è un Catania che, ha ben altri obiettivi e cioè avvicinarsi alla zona Europa.

E’ una delle poche società ad offrire un bel gioco, seconda forse solo alla Juve. I siciliani stanno disputando un campionato incredibile ma,  vivono attualmente un momento di flessione, con la vittoria che manca da un mese. Nell ultimo turno hanno perso in maniera incredibile contro il Lecce.

Montella è costretto a far esordire tra i pali Terracciano (è il quinto portiere impiegato dagli etnei in stagione), causa la squalifica di Carrizo (espulso nell’ ultima gara). In difesa si rivede Spolli che, prende il posto di Motta. In mediana a sorpresa giocano Seymour e Biagianti, che rilevano gli assenti Izco e Almiron. Una novità nel tridente offensivo dove viene scelto Lanzafame. Indisponibile Barrientos, solo panchina per Ricchiuti. Colantuono non dispone dello squalificato Denis: gioca Gabbiadini con Moralez a supporto. A centrocampo confermata la coppia Carmona-Cazzola.

Gara piacevole ed equilibrata, ma i padroni di casa sono più concreti e molto pericolosi. L’ Atalanta  tiene bene il campo per una buona mezz’ora ma, poi, si perde negli ultimi quindici minuti dove, subisce molto. Buono il movimento degli esterni che, si sono proposti spesso ma, i loro traversoni sono sempre stati preda dell’ estremo difensore siciliano. La prima conclusione del match , vicina allo specchio della porta, è arrivata all’ 11′, quando un cross teso di Lodi ha imbeccato Bellusci,il suo colpo di testa è finito sul fondo. Dopo 20 minuti combattuti, un invenzione di Gomez sblocca la partita. L’ argentino trova un destro micidiale dalla distanza che infila Consigli agli incroci. Il gol galvanizza gli etnei che, falliscono il raddoppio con Bergessio. Lodi serve Seymour in area, il quale trova Bergessio al limite che spara sul fondo, con deviazione. Si intravedono gli ospiti al 37′ con Gabbiadini, la sua punizione sorvola la traversa. Prima del finire del tempo, il Catania sfiora di nuovo la seconda marcatura. Su una punizione di Lodi tesa, Legrottaglie colpisce di testa e la palla sbatte sul palo. Si va al riposo solo sull’ 1-0.

Più cattiveria nella ripresa per l’ Atalanta che, parte con il piede giusto e si avvicina pericolosamente in area rossoazzurra. Il Catania, nonostante le diverse assenze è ben messo in campo e riesce a limitare il gioco dei nerazzurri che, si accendono a intermittenza. La prima fiammata la regala Bergessio con un tiro centrale dal limite, facile preda di Consigli. Un istante dopo Moralez serve una palla al bacio a Bonaventura che, si coordina perfettamente ma, Terracciano risponde con un gande colpo di reni. Colantuono decide di osare e inserisce un altra punta Tiribocchi che, rileva Schelotto. C’è spazio anche per Carrozza che, sostituisce Gabbiadini. Per Montella scatta l’ora di Catellani che, prende il posto di Lanzafame. Sugli sviluppi di un contropiede, Moralez spreca tutto calciando malamente. Il Catania risponde con Gomez, il suo tiro è respinto da Consigli.Gran movimento al 75′ di Bergessio che controlla, si gira ma conclude sul fondo. L’ Atalanta non sembra averne più e facilita gli interventi del portiere, come al 79′ quando il tiro a giro di Bonaventura, fisce tra le mani dell’ estremo difensore. Intanto lo stesso Bonaventura lascia il campo per crampi ed entra Ferreira Pinto. Il neo entrato regala subito una palla, Gomez ne approfitta e spara un tiro a giro che riscalda i guanti DI Consigli. Montella fa respirare Gomez e da spazio a Llama. All’ 85′ i padroni di casa chiudono la gara. Catellani conclude con potenza,Consigli salva ma, sulla ribattuta Seymour mette la sua firma. Termina 2-0, il Catania vola e inguaia in fondo l’ Atalanta che, resta provvisoriamente con un margine confortante di sei punti.

Stadio : Massimino (Catania)

 

33 a giornata serie A

 

Catania – Atalanta   2-0

Marcatori: 30′ Gomez (C), 85′ Seymour (C)

Ammoniti: Lanzafame (C), Legrottaglie ( C), Carmona (A), Peluso ( A), Bellusci ( C)

Espulsi: nessuno

 

Formazioni:

 

CATANIA (4-3-3): Terracciano; Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Seymour, Lodi, Biagianti; Gomez, Bergessio, Lanzafame.

A disposizione: Capuano, Catellani, Kosicky, Llama, Motta, Ricchiuti, Suazo,     

All. Montella

 

ATALANTA (4-4-2): Consigli; Peluso,Lucchini, Stendardo, Bellini; Bonaventura, Cazzola, Carmona, Schelotto; Gabbiadini, Moralez.

A disposizione: Adriano, Carrozza, Cigarini, Frezzolini, Manfredini, Raimondi, Tiribocchi     

All. Colantuono

Arbitro: Romeo

Armin Sefiu

25 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook