La Lazio è in finale; battuto il Napoli 0-1

La Lazio è in finale; battuto il Napoli 0-1

foto immagine Coppa Italia Napoli-LazioLa Lazio vince a Napoli e vola in finale dove incontrerà la Juventus il 7 giugno. Al San Paolo i biancocelesti stentano e soffrono il pressing forsennato dei partenopei che si fanno pericolosissimi con una punizione di Gabbiadini. Nella ripresa, l’innesto di Lulic risulta decisivo visto che l’esterno laziale sigla la rete del vantaggio e con una scivolata para la conclusione a botta sicura di Insigne. Per il Napoli di Benitez  una sconfitta amara e immeritata che fa sfumare uno degli obiettivi principali.

Tanta grinta. La partita è dura e sincera, giocata a ritmi elevati e con molta foga a centrocampo. Il continuo pressing tiene intrappolata la palla nella metà del campo con la conseguenza di creare molta circolazione della sfera ma poche conclusioni. Ci prova la Lazio con una conclusione potente ma fuori misura di Candreva che viene innescato da klose con una sponda nei pressi dell’area di rigore. Risponde il Napoli con Gabbiadini e solo il palo fa strozzare l’urlo dei tifosi sugli spalti: punizione dai 25 metri, il sinistro dell’ex Sampdoria è preciso e velenoso, Berisha si allunga ma non arriva, la sfera termina la corsa sul palo. Le due squadre sono ordinate e appena possono tentano di affondare il colpo con i rispettivi reparti offensivi. La Lazio tenta l’ultima sortita del primo tempo con una bella azione sull’out di destra che porta ad una cross sul secondo palo dove, Braafheid colpisce malamente di testa mandando la palla abbondantemente fuori. Si va a riposo sullo 0-0.

Lulic segna e para. Nella ripresa la Lazio deve assolutamente trovare il gol e, per questo, concede molti più spazi per le ripartenze del Napoli. I partenopei sfiorano il vantaggio con una progressione sull’out di destra da parte di Maggio che crossa al centro una palla forte e teso, Berisha esce a vuoto così Higuain tenta di approfittarne, nel momento della conclusione Basta, in scivolata, mura l’argentino. Pioli ridisegna la Lazio con l’inserimento di Lulic e lo spostamento di F.Anderson sulla fascia destra, è la chiave giusta. Anderson, senza la grande marcatura di Maggio, diventa devastante e, al minuto 79, si invola sulla fascia e serve al centro per Lulic che anticipa tutti e insacca dientro le spalle di Andujar. Il Napoli ha pochi minuti per riprendere il match e sperare nei supplementari, l’inserimento di Insigne regala vivacità e imprevedibilità, proprio il neo entrato si invola sulla fascia di sinistra, semina avversari e anticipa Berisha in uscita, la palla si sta per insaccare se non fosse per Lulic che, in scivolata, riesce a deviare sopra la traversa. Vince la Lazio.

Meritano 2duerighe

Lulic. Entra nella seconda metà della ripresa; segna, para e manda la Lazio in finale. Decisivo sul tap in vincente e ancora più decisivo nella scivolata tempestiva che nega il gol a Insigne. Sempre più re laziale di Coppa Italia.

Braafheid. Il terzino biancoceleste non è in giornata. Sulla sua fascia si fa superare con regolarità da chiunque, nella ripresa due svarioni rischiano di portare il Napoli in vantaggio. Viene giustamente sostituito nei minuti decisivi.

Tabellino

NAPOLI- LAZIO 0-1

NAPOLI (4-2-3-1) Andujar, Maggio, Albiol, Britos, Goulham, Inler, Gargano (85′ Insigne); Mertens (67′ De Guzman), Hamsik, Gabbiadini( 72′ Callejon), Higuain. All. Rafael Benitez

LAZIO (4-3-3)  Berisha, Basta, De Vrij, Mauricio, Braafheid (84′ Cavanda), Cataldi (55′ Mauri), Biglia, Parolo, Candreva (67′ Lulic), Felipe Anderson, Klose. All. Stefano Pioli.

Arbitro  D. Orsato (sez. Schio)

Marcatori  79’ Lulic (L)

Ammoniti  Albiol (N), De Guzman (N), Parolo (L)

Damiano Rossi (Frascati)

8 aprile 2015

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook