Tolosa travolgente, tiene il passo il Rennes…solo pari per il Marsiglia

Dopo appena venti minuti il TFC mette in ghiaccio la gara che,poi chiude nel finale di secondo tempo con Bulut. Un rigore di Remy salva dall’ ennesimo ko le fenici. Feret, Doumbia e Pitroipa fanno volare i rossoneri.

Nella trentaduesima giornata della Ligue 1 sorride il Rennes che piega per 3-1 il Nizza. Passo falso del Lione che, viene schiantato dal Tolosa per 3-0. Niente da fare per il Marsiglia che, non va oltre l’ 1-1 con il Caen.

Il match clou della trentaduesima giornata è la sfida per il quarto posto tra Tolosa e Lione. I biancoviola sono reduci da due ko di fila, di cui l’ultima sul campo del Valenciennes e, si sono fatti sfuggire la quarta piazza occupata di tre lunghezze dai les gones. Con le vittorie di Rennes e Saint Etienne la gara ha un grande peso sul proseguio finale di un campionato avvincente. Gli ospiti potrebbero accusare il colpo per la finale di coppa di lega persa contro il Marsiglia,solo dopo i tempi supplementari, con 30 minuti in più sulle gambe.

Il cammino in ligue 1,però, è quasi perfetto con tre vittorie nelle ultime 4 uscite. C’è da sfatare il tabu dello stadio Municipal dove non vince da ben 7 anni. Nelle ultime 17 sfide, 7 vittorie per i padroni di casa contro le 4 degli avversari.Non hanno vinto nulla i TFC che, riuscirono 5 anni fa a disputare la champions, eliminati ai preliminari. Mentre sappiamo che il Lione è abituato da molti anni a questi palcoscenici e non a caso è arrivato fino alla semifinale.Ha dominato la scena nazionale a partire del ventunesimo secolo. Casanova non può disporre di pedine importanti come Abdennour,Aurier,Tabanou (squalificato) e Didot. Recupera Sirieix in mediana e Machado sul fronte offensivo. In difesa è costretto a inserire Fofana e Ninkov. Garde cambia 3/4 della difesa con gli ingressi di Dabo,Cris e Kone. Al fianco di Gomis gioca Lacazette. Indisponibili Cissokho,Lovren e Reveillere. Solo panchina per Lopez e Bastos. Partenza a mille del Tolosa che si porta avanti di due gol con le reti di Sirieix al 9′ e Riviere di testa al 22′. I padroni di casa sono più lucidi e servono il tris al 90′ con Bulut. Pesante 3-0 per il Lione che, si vede agganciare al quarto posto dal Téfécé.

 

Conquistata la terza coppa di lega della sua storia contro il Lione, il Marsiglia si rituffa in campionato senza nessun obiettivo ma con il morale positivo. In questo scorcio di stagione la necessità è quella di onorare la massima divisione, per non andare incontro a brutte figure. Eppure le fenici erano riuscite a riprendersi ma sono di nuovo cadute nella prestazione, nella poca concentrazione che si era vista all’ inizio del campionato. Non si spiega come una squadra cosi blasonata possa perdersi in poco tempo tra una competizione e l’altra, vedi il passaggio del turno in champions fino ai quarti. Non vince da due mesi e ha racimolato solo due punti nelle ultime 8 uscite, con ben 6 sconfitte, tra cui le ultime due con le prime della classe, prima nella capitale con il PSG e, poi, in casa con il Montpellier. Tra le proprie mura riceve il Caen che è reduce dalla fondamentale vittoria contro il Bordeaux che, la tiene in piena corsa per la salvezza. Più di 20 anni fa debuttavano in prima divisione e non sono riusciti a vincere nulla,pur disputando una finale di un trofeo nazionale. La storia parla a favore dell’ Olympiens che, ha vinto tutto in Francia ed è una delle poche ad aver alzato la champions. Nelle ultime 7 sfide , i rossoblu hanno vinto tre volte, di cui l’ultima l’anno scorso. Deschamps deve rinunciare ad Amalfitano e Diarra che, lasciano il posto a Brandao (il match winner della coppa) e Kabore. Dumas ritrova in avanti Niang con Proment cerniera davanti alla difesa.Indisponibile Nangis. Dopo appena 11 minuti gli ospiti passano in vantaggio con Bulot. Al 26′ arriva la risposta con il pari di Remy su rigore. Gara poco spettacolare con i padroni di casa che sfiorano per tre volte la rete. Termina 1-1, un punto che sposta la classifica del Caen, che ha un leggero vantaggio dalla terzultima.

 

Sfida sull’ asse Europa-salvezza allo Stade de la Route de Lorient tra Rennes e Nizza. I padroni di casa devono rispondere al successo del Saint Etienne e poi attendere lo scontro diretto tra Tolosa e Lione che, li potrebbe avvicinare ulteriormente al quarto posto.Sono reduci dalla vittoria in casa dell’ Evian TG. Gli aquilotti,invece, sono coinvolti in piena bagarre per la retrocessione e si presentano in un buon momento di grazia con 7 punti nelle ultime tre uscite. Sono al loro decimo anno in prima divisione e, hanno ridimensionato le ambizioni di tricolore (crisi finanziaria) da più di 30 anni. E’ un traguardo mai sfiorato dal Rennes che ha ambito solo dal terzo posto in poi. Hanno attraversato delle crisi societarie e, con il potenzamento del vivaio da una parte e il cambio di proprietà dall’ altra,sono ritornati in massima serie. Il Rennes si è piazzato spesso nei piani alti della graduatoria approdando nella competizione europea mentre, il Nizza ha giocato nelle zone di media-bassa classifica, non riuscendo più a tornare in trofei internazionali come la champions, in cui si scontrava con squadre del calibro del Real Madrid. Nei 15 precedenti il Nizza ha vinto solo una volta, risalente a 22 anni fa. Antonetti perde Boye in difesa e lo rimpiazza con Kana-Biyik. Ritornano dal primo minuto,dopo aver riposato nel turno precedente, Pitroipa e Feret. Resta in pachina Boukari. Rene Marsiglia non può disporre di Civelli,Mounier e Grandin. Recupera il centrale Pejcinovic e in mediana lascia spazio a Mouloungui e Anin. Padroni di casa decisi e, passano avanti con Feret al 23′.Prima del primo tempo arriva il raddoppio con Doumbia di testa. Nella ripresa Clerc accorcia le distanze ma i rossoneri di casa, chiudono la gara con Pitroipa all’ 82′. Si complica la situazione del Gym mentre, vola in piena corsa per l’ Europa il Rennes.

         Squadra                 PG     V      N       P     Reti        Punti

1.

Montpellier

32

20

6

6

59:31

66

2.

PSG

32

18

10

4

57:34

64

3.

Lilla

32

16

11

5

60:36

59

4.

Lione

32

16

5

11

49:41

53

5.

Tolosa

32

15

8

9

35:28

53

6.

Rennes

32

14

9

9

44:36

51

7.

Saint Etienne

32

14

8

10

40:36

50

8.

Bordeaux

32

10

13

9

38:36

43

9.

Evian TG

32

11

9

12

46:46

42

10.

Marsiglia

32

10

11

11

39:36

41

11.

Nancy

32

10

10

12

33:39

40

12.

Valenciennes

32

10

7

15

31:39

37

13.

Lorient

32

8

11

13

30:41

35

14.

Nizza

32

8

10

14

33:39

34

15.

Caen

32

8

10

14

34:45

34

16.

Digione

32

9

7

16

37:52

34

17.

Brest

32

6

15

11

28:32

33

18.

Sochaux

32

8

9

15

33:48

33

19.

Ajaccio

32

7

12

13

33:54

33

20.

Auxerre

32

5

13

14

37:47

28

Valenciennes – Evian TG   0-3

St. Etienne  – Brest      2-1

Sochaux – Digione     1-0

Nancy – Bordeaux    2-2

Lorient – Montpellier      2-1

Lilla – Ajaccio       4-1

Auxerre – PSG  1-1

Rennes – Nizza   3-1

Tolosa – Lione   3-0

Marsiglia – Caen    1-1

 

Armin Sefiu

22 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook