Perde il Napoli; Fiorentina e Samp inseguono la Lazio.

Perde il Napoli; Fiorentina e Samp inseguono la Lazio.

foto RESONTO GIORNATAEmozioni e delusioni nella giornata disputata sabato sui campi di Serie A. La Juventus prosegue il proprio, inesorabile, cammino vincendo, in casa, contro l’ottimo Empoli targato Sarri: Tevez e Pereyra siglano i due gol che sanciscono il dominio bianconero. Vince la Roma, confermando la fine del ciclo negativo, battendo il Napoli nella gara più delicata della giornata. I giallorossi soffrono ma trovano il gol con Pjanic. Per Garcia una boccata d’ossigeno e un ritorno al sorriso che mancava da troppo tempo. Per il Napoli l’ennesima delusione, la squadra di Benitez non riesce più a trovare la via del gol e subisce troppo in difesa, i partenopei scivolano al sesto posto superati dalla Fiorentina e dalla Sampdoria che si danno battaglia sul campo di Firenze. La squadra di Montella viaggia sulle ali dell’entusiasmo e annichilisce l’armata blucerchiata in tre minuti, tanto basta a Diamanti e Salah per ribadire due volte in rete la sfera, termina 2-0. La Lazio conquista la settima vittoria consecutiva e si porta a +6 dalla Fiorentina. L’armata di Pioli batte il Cagliari per 3-1 in terra sarda. Klose porta in vantaggio i suoi, nel secondo tempo, la squadra di Zeman trova il pari con Sau, i biancocelesti trovano il nuovo vantaggio con un rigore di Biglia e siglano il terzo gol con Parolo. Il Torino continua a divertire e porta a casa tre punti pesantissimi grazie alle reti di Quagliarella e del solito capitano Glik, l’Atalanta prova a rientrare in partita con una splendida rete di Pinilla, ma il risultato non cambia: 1-2 granata. Il Milan vince, aggrappandosi al suo uomo migliore: Menez. Contro il Palermo, la squadra di Inzaghi va 2.eesti trovano il nuovo in vantaggio con il primo gol in rossonero di Cerci, nella ripresa il Palermo trova il pari con un rigore di Dybala, a pochi minuti dalla fine il francese risolve il match con una giocata preziosa. Termina 1-2. Il Genoa domina contro l’Udinese ma non riesce ad andare oltre il pari. A Marassi termina 1-1 con i gol di De Maio per i grifoni e Thereau per i friuliani. L’Inter non riesce ad uscire dal vortice negativo che lo avvolge da molto tempo, a San Siro, la squadra di Mancini non riesce a vincere contro un Parma generoso ma pur sempre ultimo in classifica. Guarin segna per i nerazzurri che però si fanno recuperare dalla rete di Lila. Al termine della gara fischi e ritiro punitivo per i padroni di casa. Il Sassuolo vince la sfida interna contro il Chievo sfruttando al meglio il tiro dal dischetto realizzato da Berardi che regala tre punti fondamentali a Di Francesco. Valanga di reti tra Verona e Cesena. Gli uomini di Mandorlini si portano sul triplice vantaggio con la doppietta di Toni e la rete di Taleb, il Verona, sicuro del risultato si addormenta e viene raggiunto in dieci minuti con i gol di Carbonero, Brienza e Succi per un 3-3 spettacolare. Per il Cesena punto prezioso che lascia sperare.

Tabellino

ROMA-NAPOLI 1-0

ATALANTA-TORINO 1-2

CAGLIARI-LAZIO 1-3

GENOA-UDINESE 1-1

VERONA-CESENA 3-3

INTER-PARMA 1-1

PALERMO-MILAN 1-2

SASSUOLO-CHIEVO 1-0

FIORENTINA-SAMPDORIA 2-0

JUVENTUS-EMPOLI 2-0

Damiano Rossi (frascati)

7 aprile 2015

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook