Ramirez-Ibra: per il Milan altro stop in casa

Il Bologna si conferma ancora avversario ostico per le grandi del campionato, i rossoblu strappano a San Siro un pari che rischia di diventare decisivo per la lotta scudetto.

Il Milan spreca un’occasione importante mancando i tre punti in un turno di campionato sulla carta favorevole proprio a rossoneri.

Allegri preferisce Bonera a Yepes in difesa, affidandosi a Seedorf per supportare Ibra e Robinho. Pioli conferma la squadra-tipo senza Gillet, puntando sul pericoloso trio offensivo guidato da Di Vaio con la collaborazione di Ramirez e Diamanti.

La prima grande occasione del match è sui piedi di Ibrahimovic che aggancia bene in area un cross di Seedorf ma manca clamorosamente il bersaglio con una brutta conclusione di sinistro che termina fuori.

 

Al 26’ il Bologna passa in vantaggio su una distrazione di Van Bommel che perde palla a metà campo, ne approfitta Diamanti il quale si invola verso la porta, serve bene Ramirez al limite dell’area e per l’uruguaiano è facile infilare Abbiati con un preciso sinistro.

La reazione rossonera stenta a decollare, Abate si fa ipnotizzare da Agliardi in uscita al 34’ e poco dopo Mudingayi sfiora il raddoppio per i felsinei con un bel diagonale destro al termine di un duello vinto con Bonera.

Nella ripresa comincia bene il Milan che si rende pericoloso con Nocerino al quarto minuto, il sinistro del centrocampista sfiora infatti il palo alla destra di Agliardi. Per aumentare il peso in avanti Allegri richiama in panchina Seedorf per Cassano il quale riesce a dare più vivacità alla manovra milanista.

Al 13’ Ibrahimovic segna l’ennesimo gol fantasma: il pallone supera la riga di porta ma l’intervento del guardalinee per segnalare un fuorigioco inesistente vanifica la giocata dello svedese. Il Milan continua a spingere e prova ancora con Robinho a trovare il pari ma è bravo Agliardi a deviare un destro potente del brasiliano. Il Bologna si riaffaccia in avanti con Acquafresca che conclude sull’esterno della rete un bel traversone di Ramirez.

Nel finale il Milan rimane in 10 per l’espulsione di Bonera (doppio giallo) ma il forcing rossonero viene premiato dopo un tentativo spettacolare in rovesciata di Ibra al 43’.

Due minuti dopo infatti Emanuelson crossa dalla sinistra, lo svedese raccoglie di destro al volo e fulmina Agliardi non molto reattivo sull’uscita. Il pari in extremis non soddisfa però i padroni di casa che sfiorano il gol vittoria ancora con Robinho, il brasiliano gira di testa a lato un cross sempre di Emanuelson spegnendo così le speranze rossonere di vittoria e forse di campionato.

Due punti persi per la squadra di Allegri che aggancia momentaneamente la Juve in testa ma stasera i rossoneri potrebbero ritrovarsi a -3. Mercoledì nel recupero di campionato il Milan riceverà il Genoa in una gara che a questo punto diventa ancor più importante nella lotta per il tricolore.

 

MILAN-BOLOGNA 1-1 (primo tempo 0-1)

Marcatori: Ramirez 26’, Ibrahimovic 90’.

Ammoniti: Perez, Nocerino, Taider.

Espulsi: Bonera.

 

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Bonera, Antonini (69’ Emanuelson); Nocerino, Van Bommel (73’ Aquilani), Muntari; Seedorf (56’ Cassano); Ibrahimovic, Robinho.

A disposizione: Amelia, Yepes, Gattuso, Maxi Lopez.

Allenatore: M. Allegri.

 

Bologna (3-4-1-2): Agliardi; Raggi, Portanova, Cherubin; Garics, Perez, Mudingayi, Morleo; Ramirez (88’ Koné); Diamanti (65’ Taider), Di Vaio.

A disposizione: Stojanovic, Antonsson, Rubin, Gimenez, Acquafresca.

Allenatore: S. Pioli.

Arbitro: De Marco.

Assistenti: Alessandroni, Giordano.

Spettatori: 51.725.

Matteo Ciofi

22 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook