Cerci e Menez salvano Inzaghi, col Palermo è 2-1

Cerci e Menez salvano Inzaghi, col Palermo è 2-1

Streaming-Come-vedere-Palermo-Milan-in-diretta-tv-e-online-live-gratisTorna la Serie A dopo la pausa delle nazionali e il Milan è chiamato all’appuntamento col Palermo in Sicilia.
Inzaghi prepara la gara cercando di tenere le voci sulla possibile cessione della società (e sulla fine della avventura al Milan) lontano dallo spogliatoio e schiera il Milan col 4-3-3: Destro al centro dell’attacco con Menez e Cerci larghi sugli esterni.
Iachini invece si affida al solito tandem delle meraviglie Vazquez-Dybala e si gode il rientro da titolare di Lazaar sulla fascia sinistra dopo il lungo infortunio.

Cerci beffa il Palermo – Il Milan parte forte e dopo una manciata di minuti ci prova subito Destro che però trova la pronta risposta di Sorrentino. Si vede subito che la partita sarà fatta dagli attaccanti e infatti è Dybala che risponde al Milan creandosi un’occasione ottima al 13’ con un tiro dalla media distanza che per pochi centimetri non trova la porta.
Al 24’ è sempre la punta rosanero che sfiora il gol e un minuto dopo, sul fronte opposto, ci prova ancora Destro ma entrambi da posizioni favorevoli non trovano il gol.
E si fa notare anche Lopez per due ottime parate in tre minuti, prima su Rigoni e poi su Quaison.
Ma proprio nel momento migliore del Palermo arriva il gol beffardo del Milan: al 37’ Van Ginkel mette un pallone rasoterra nell’area palermitana, Cerci ci arriva per primo e la palla carambola tra l’attaccante rossonero e Sorrentino per poi rimbalzare nella porta dei padroni di casa.

Menez sempre decisivo – La seconda frazione di gara si apre con la squadra di Inzaghi che parte forte e sfiora il raddoppio prima con Paletta di testa e poi con Destro che segna, ma si vede annullare la rete per la posizione di fuorigioco.
Ma i rosanero cominciano a reagire con Vazquez che riceve un pallne da corner sul secondo palo e calcia al volo in girata: ma colpisce l’esterno della rete dando solo l’illusione del gol.
Al 71’ arriva la svolta per gli uomini di Iachini: Paletta atterra Belotti (entrato per Quaison) in area di rigore e Doveri decreta il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Dybala, Lopez intuisce la direzione ma non riesce a toccare la sfera che si insacca alle sue spalle.
Al 74’ è la volta di Sorrentino che con una parata fenomenale nega il gol ad Antonelli e si guadagna gli applausi del Barbera.
Al minuto 83’ però arriva il raddoppio dei rossoneri: pasticcia la difesa di casa e ne approfitta Menez che si invola da solo verso Sorrentino che stavolta non può fare nulla per impedire la rete: è il gol che decide la partita.
L’ultima occasione è per Pazzini (entrato per sostituire uno spento Destro) che però trova sulla sua strada un Sorrentino in gran forma.

Meritano 2duerighe:

Menez e Cerci: l’ex del Torino è devastante per tutto il primo tempo, il francese decide la gara col suo 16° gol stagionale quasi allo scadere. Grazie a loro il Milan può ancora sognare l’Europa.

Destro: è lo spettro del bomber che aveva dimostrato di essere un anno fa alla Roma. Evanescente, si fa notare solo per un gol annullato. Troppo poco.

Tabellino

PALERMO – MILAN 1-2

Palermo (4-3-2-1): Sorrentino, Rispoli, Gonzalez, Vitiello, Lazaar, Rigoni, Jajalo (La Gumina Antonio), Barreto (54’ Chochev), Vazquez, Quaison (58’ Belotti), Dybala. All: Iachini.

Milan (4-3-3): Lopez, Abate, Paletta, Mexes, Antonelli, Van Ginkel, De Jong, Bonaventura, Cerci (77’ Suso), Destro (77’ Pazzini), Menez (90’+2 Poli). All: Inzaghi.

Arbitro: Doveri

Marcatori: 37’ Cerci, 83’ Menez (M), 72’ rig. Dybala (P)

Ammoniti: Vitiello, Jajalo (P), Abate, Paletta, Mexes (M)

Andrea Speziale
4 aprile 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook