Drogba stende il Barça: 1-0 a Londra

Una fiammata di Drogba sul finire del primo tempo ed il Chelsea trova una bella vittoria su un Barcellona quasi sempre padrone del campo, sfortunato in un paio di occasioni e troppo lezioso in altre.

Guardiola conferma Sanchez con Messi in avanti supportati da Fabregas, Di Matteo rilancia Mikel a centrocampo, affidandosi all’estro di Mata e Drogba in attacco con Ramires valido cursore di fascia sulla sinistra.

Il Barcellona si rende pericolosissimo già all’ottavo minuto: assist di Iniesta, Sanchez scatta sul filo del fuorigioco, si presenta davanti a Cech e lo salta con un pallonetto che si stampa clamorosamente sulla traversa.

 

Al 16’ ancora i blaugrana in avanti con Iniesta che tenta un diagonale di destro, Cech è bravo nella respinta ma sul tap-in Fabregas sbaglia il tiro svirgolando il pallone che termina a lato.

Il Chelsea non riesce a ripartire, il possesso di palla del Barça è continuo e crea costanti pericoli alla porta dei Blues, al 27’ infatti sono ancora gli ospiti a creare un’altra palla gol con Messi che cerca di piazzare un colpo di testa sul quale Cech è reattivo sventando la minaccia.

È sempre l’argentino ad accendere la luce con le sue giocate, al 42’ parte da centrocampo con il pallone incollato al piede, passaggio filtrante a Fabregas che prova un pallonetto troppo debole sul quale Cole riesce ad intervenire allontanando la sfera dalla porta.

Al primo affondo, durante il secondo ed ultimo minuto di recupero, gli inglesi passano in vantaggio con Drogba. Lampard recupera un buon pallone a centrocampo ed apre immediatamente per Ramires sulla destra, il numero 7 del Chelsea mette in mezzo di sinistro ed il centravanti ivoriano non sbaglia da due passi battendo Valdes per il vantaggio del Chelsea.

La ripresa si apre come la prima frazione, i catalani comandano il gioco senza trovare la via del gol ed un Chelsea compatto si difende ordinatamente.

Al minuto 56 ancora una volta Sanchez e Fabregas combinano bene: triangolo al limite dell’area, il cileno riceve il pallone ma spreca l’occasione con un tiro di destro che si spegne sul fondo.

Il Barcellona tiene in mano il ritmo della partita ma non riesce a concretizzare, sull’ennesima giocata individuale di Messi Ramires stende il 10 catalano commettendo fallo al limite dell’area. Sulla punizione Xavi non calcia benissimo ed il pallone sorvola la traversa con Cech che controlla senza problemi.

Nel finale i blaugrana faticano a trovare lo spiraglio giusto, rischiano addirittura il 2-0 con Kalou che conquista un pallone in area ostacolando Mascherano ma calcia alto.

La grande occasione per il Barça arriva al minuto 87. Punizione di Messi, palla morbida in mezzo all’area e grande torsione di Puyol sulla quale Cech compie un miracolo deviando in angolo.

Al terzo minuto di recupero doppia palla gol per il Barcellona: dopo una grande azione in velocità Pedro cerca di piazzare il suo destro ma il palo gli nega la rete, sul pallone vagante si avventa Busquets che non riesce a ribattere in porta alzando troppo la mira.

I catalani escono sconfitti da Stamford Bridge nonostante una supremazia territoriale ed il maggior numero di occasioni da rete create. Il Chelsea conserva la sua imbattibilità casalinga del 2012 conquistando un risultato preziosissimo in vista del ritorno, martedì prossimo al Camp Nou si deciderà la prima finalista di Champions.

 

 

CHELSEA-BARCELLONA 1-0 (primo tempo 1-0)

Marcatori: Drogba 47’.

Ammoniti: Ramires, Pedro, Busquets, Drogba.

 

Chelsea (4-3-3): Cech; Ivanovic, Terry, Cahill, A. Cole; Lampard, Miereles, Mikel; Mata (74’ Kalou), Ramires (88’ Bosingwa), Drogba.

A disposizione: Turnbull, Essien, Malouda, Torres, Sturridge.

All.: R. Di Matteo.

 

Barcellona (4-3-3): V. Valdes; D. Alves, Puyol, Mascherano, Adriano; Xavi (87’ Cuenca), Iniesta, Busquets; Fabregas (78’ Thiago), Messi, Sanchez (65’ Pedro).

A disposizione: Pinto, Piqué, Bartra, Keita.

All.: J. Guardiola.

 

Arbitro: F. Brych (GER)

Assistenti: Pickel, Borsch (GER)

Matteo Ciofi

18 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook