Un altro passo verso la Francia, il quinto turno di qualificazione ai prossimi Europei

Un altro passo verso la Francia, il quinto turno di qualificazione ai prossimi Europei

Quinto turno di qualificazioni per l’Europeo 2016 in Francia, questo il riassunto di quanto accaduto.

 Qualificazioni, Bulgaria vs ItaliaLe partite del venerdì non presentano grandi sorprese, con tutte le favorite ampiamente vincenti. Forse solo dalla Spagna ci si aspettava di più rispetto allo striminzito 1 – 0 contro l’Ucraina, con Morata autore del goal della vittoria. In Inghilterra, la formazione di casa batte senza problemi la Lituania: un quattro a zero che dà il benvenuto tra i marcatori inglesi anche all’uragano Kane, a cui sono bastati pochissimi secondi per firmare la sua prima rete in nazionale. Anche Ibrahimovic timbra il cartellino nella vittoria della sua Svezia contro la Moldavia, due a zero il risultato finale. La Svizzera, con la tonda vittoria per 3-0 contro l’Estonia si mantiene a contatto con la zona qualificazione insieme alla Slovenia, che si sbarazza facilmente di San Marino e continua l’inseguimento all’Inghilterra. L’altro tabellino affollato è quello del match tra Austria e Litchenstein, questi ultimi annientati con pochissimi problemi da Alaba e compagni. All’appello manca il tabellino di MontenegroRussia: il match è stato sospeso per alcune intemperanze dei tifosi e dei giocatori in campo.

Nelle partite del sabato, oltre al pareggio tra Bulgaria e Italia, nel gruppo H la Croazia travolge la Norvegia per 5-1, balzando in testa al girone. Stesso posizionamento nel girone B per il Galles, straripante in terra israeliana grazie alla doppietta di Bale e alla rete di Ramsey. Segno X invece nel match tra Repubblica Ceca e Lettonia, con i padroni di casa che comandano il proprio raggruppamento in stretta compagnia dell’Islanda, vincitrice in Kazakistan. Nello stesso girone A, l’Olanda continua a rischiare fortemente di non partecipare ai prossimi europei; gli orange pareggiano in casa contro la Turchia, con questi ultimi che per ora rimangono fuori dai giochi. Vince la Bosnia, in questo turno più che mai di Dzeko: l’attaccante del Manchester City firma la tripletta che batte la debole Andorra. Nello stesso girone il Belgio batte e supera Cipro al terzo posto, continuando a sperare per il futuro.

Si chiude con gli incontri della domenica. Nel gruppo I il Portogallo continua a comandare la testa del girone, seguito dalla Danimarca e da una sorprendente Albania, pienamente in corsa per la fase finale dopo la vittoria contro l’Armenia. Delude ancora la Serbia, sconfitta dai lusitani e inchiodata ad un solo punto in classifica insieme agli armeni. Nel raggruppamento della Germania è tutto ancora in bilico, o quasi. La Polonia comanda il girone a quota 11, dopo essere uscita con un punto dalla sfida contro l’Irlanda,che pareggia in extremis e rimane a 8 punti, guardando da poco più in basso la rincorsa ai polacchi dei teutonici e della Scozia, entrambe vincenti contro Georgia e Gibilterra. Nel gruppo F, quello meno dotato in quanto a tecnica e prestigio, la Romania e l’Irlanda del Nord vincono rispettivamente i loro match contro le Faroe e la Finlandia e trascinano a forza le altre inseguitrici. La Grecia continua a deludere e a rimanere a secco di vittorie, in seguito al pareggio a reti bianche contro l’Ungheria.

Jacopo Trevisani
29 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook