Sneijder salva l’Olanda: ad Amsterdam è 1 a 1 contro la Turchia

Sneijder salva l’Olanda: ad Amsterdam è 1 a 1 contro la Turchia

43755-wesley-sneijder-centrocampista-dellolandaOlanda in cerca di punti qualificazione all’Amsterdam Arena, Turchia pronta a dare tutto per superare in classifica gli orange nel girone A, guidato da Repubblica Ceca (13 punti) e Islanda (12). Hiddink dovrà fare a meno dell’infortunato Robben, mentre Terim sarà privo di Arda Turan, out per squalifica. Gli olandesi si schiereranno con un 4-3-1-2 in cui Sneijder agirà da suggeritore per il tandem Huntelaaar – Depay. La Turchia risponde con un 4-3-2-1 in cui sarà Burak Yilmaz a guidare l’attacco.

Yilmaz gela l’Amsterdam Arena. In avvio è la formazione di casa a gestire il gioco e a mettere sotto pressione gli avversari, ma la Turchia è attenta e si difende con ordine. Gli ospiti cominciano a prendere le misure agli orange e al 18′ arrivano al tiro con Ozan Tufan, la conclusione però non centra la porta e termina di poco alta. Al 23′ risponde l’Olanda con Depay ma senza fortuna. La formazione di casa fa fatica a creare gioco e occasioni, i turchi dimostrano determinazione e compattezza, qualità che al 37′ contribuiscono a portare gli uomini di Terim in vantaggio. A siglare lo 0 a 1 è Yilmaz, ben assistito da Volkan Sen. Alla rete ospite prova a rispondere Sneijder su punizione, ma senza successo. In chiusura di tempo è De Vrij ad andare vicino al pareggio intervenendo di testa su palla inattiva: a negare la gioia del gol ci pensa Babacan, autore di un pregevole intervento. E’ l’ultima emozione del primo tempo.

Sneijder salva gli orange. Hiddink prova subito a mescolare le carte inserendo Narsingh al posto di Wijnaldum. Al 54′ il nuovo innesto potrebbe ristabilire il pari sfruttando una respinta corta di Babacan, ma la conclusione – da posizione favorevole – è inguardabile. Il portiere turco si riscatta poco dopo neutralizzando un tiro di Depay dal limite dell’area e intervenendo al 60′ su un gran sinistro di controbalzo di Afellay. al 71′ ci riprova Sneijder su calcio di punizione da 25 metri, il tiro è potente ma finisce di poco a lato. Gli orange si gettano costantemente in avanti alla ricerca del gol; al 73′ nuovo cross in area turca su cui interviene di testa Bas Dost (subentrato a De Jong) ma ancora una volta Babacan sventa la minaccia. All’ 80′ Narsingh serve Willems in area, che spreca da buona posizione. All’ 87′ Sneijder riceve un passaggio e calcia da 25 metri, Babacan salva la Turchia. L’ex interista però non demorde e la sua costanza viene premiata al 92′, quando libera un destro da fuori area che beffa l’estremo difensore ospite, spiazzato dalla deviazione involontaria di Huntelaar. Dopo 6 minuti di recupero, l’arbitro sancisce la fine dell’incontro; l’Olanda salva la faccia, ma la qualificazione ad Euro 2016 è ancora molto lontana.

Meritano 2duerighe:

Yilmaz: Corre, lotta e tiene in costante apprensione la difesa olandese. Suo il gol del momentaneo vantaggio.

Huntelaar: Non entra mai nel vivo del gioco e non riesce a rendersi quasi mai pericoloso per gli avversari.

TABELLINO:

OLANDA – TURCHIA 1 – 1

Olanda (4-3-1-2): Cillessen, Van der Wiel, DeVrij, Martins Indi, Blind, De Jong, Afellay, Wijnaldum, Sneijder, Huntelaar, Depay. All.: Hiddink.
Turchia (4-3-2-1): Babacan; Gonul, Aziz, Balta, Erkin; Topal, Tufan, Inan; Tore, Sen; Yilmaz. All.: Terim.

ARBITRO: Felix Brych (Ger)

MARCATORI: Yilmaz; Sneijder

AMMONITI: Gokhan Tore (T); Van der Wiel (O)

Davide Lazzini
28 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook