La Roma ritrova la vittoria, volano Lazio e Sampdoria

La Roma ritrova la vittoria, volano Lazio e Sampdoria

foto RESONTO GIORNATALa 28esima giornata di campionato vede la fuga del terzetto di testa. Juventus, Roma e Lazio staccano il gruppo inseguitore e si godono la sosta della Nazionale con tranquillità ed entusiasmo. Si bloccano sul pari Napoli e Fiorentina, ne approfitta la Sampdoria che, battendo l’Inter, si proietta al quarto posto, scavalcando i partenopei. Ritrova i tre punti il Milan di Inzaghi, continua la marcia del Torino e dell’Empoli. Bene il Chievo che si allontana dalla zona calda della classifica, male Palermo, Sassuolo e Cagliari.

La Juventus vince, in casa, battendo per 1-0 il Genoa. La partita viene decisa da un colpo di genio di Tevez che unisce forza, cattiveria e precisione in un unico tiro che termina sotto la traversa difesa da Perin, nella ripresa l’Apache fallisce un tiro dal dischetto ma l’errore non modifica il risultato. Torna alla vittoria la Roma. I giallorossi non si lasciano sfuggire l’ultimo treno utile per evitare di essere risucchiati  dai vertici della classifica e vincono a Cesena. Soffrendo, la squadra di Garcia riesce ad andare in gol con l’uomo che più di tutti è sommerso dalle critiche da parte dei tifosi: De Rossi, è lui a decidere la gara e regalare un respiro ai suoi. La Lazio vola sulle ali dell’entusiasmo e trascinata dalle giocate di Anderson e Candreva, sono loro i mattatori della vittoria interna contro il Verona. Un colpo di testa del brasiliano e una bomba su punizione dell’azzurro portano i biancocelesti a +4 sulla quarta. La Sampdoria continua a sognare in grande e, grazie alla splendida punizione di Eder, batte l’Inter e si proietta per un posta in Europa. Per la squadra di Mancini è buoi pesto, i gol non arrivano e i risultati sono deludenti. Il Napoli perde terreno pareggiando contro l’Atalanta per 1-1. I bergamaschi si portano in vantaggio con Pinilla, i partenopei riescono a siglare la rete del pari, nei minuti fianli, con Zapata. La Fiorentina non va oltre il pari contro l’Udinese. La squadra di Montella va in svantaggio in virtù del gol di Wague, nella ripresai viola capovolgono la situazione con un grande Gomez che sigla una doppietta in due minuti. La squadra di Stramaccioni rimette le cosa in chiaro con Kone per il 2-2 finale. Il Milan ritorna a sorridere battendo il Cagliari per 3-1, protagonisti della serata sono i francesi Menez e Mexes.  Il primo sigla un grande gol nel primo tempo, i sardi pareggiano con Farias ad inizio ripresa ma, i rossoneri si riportano avanti con un gol di Mexes e con la trasformazione dal dischetto di Menez. Il Torino continua a far punti vincendo contro il Parma per 2-0, al Tardini vanno in gol Maxi Lopez e basha. L’Empoli vince e convince contro il Sassuolo. I toscani fanno tutto da soli: prima vanno in vantaggio con Saponara, poi subiscono il pari con un autogol di Rugani, nella ripresa Mchedlidze e Saponara regalano l’ottavo risultato utile consecutivo. Il Chievo vince contro il Palermo. Paloschi segna la rete della speranza salvezza e fa sprofondare il Palermo di Iachini che sembra aver smarrito la via della vittoria.

Tabellino

CHIEVO-PALERMO 1-0                         

MILAN-CAGLIARI 3-1

EMPOLI-SASSUOLO 3-1

JUVENTUS-GENOA 1-0

CESENA-ROMA 0-1

LAZIO-VERONA 2-0

NAPOLI-ATALANTA 1-1

PARMA-TORINO 0-2

SAMPDORIA-INTER 1-0

UDINESE-FIORENTINA 2-2

Damiano Rossi (Frascati)

23 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook