Lutto nel calcio: muore Piermario Morosini, si era sentito male durante Pescara-Livorno

Lutto nel mondo del calcio: Piermario Morosini, 25enne centrocampista del Livorno, è deceduto poco dopo le 17:00 in seguito ad un malore che lo aveva precedentemente colpito durante il primo tempo della partita (di serie B) che stava disputando contro il Pescara in Abruzzo.

Morosini è stato colto, durante un azione offensiva, da un malore cardiaco, è subito intervenuto il massaggiatore del Livorno, che ha effettuato un massaggio cardiaco. Polemiche per il ritardo dell’ambulanza, causato da alcune auto che ostruivano l’ingresso allo stadio e che sono state spostate dai vigili del fuoco. Una volta arrivati i medici hanno usato il defibrillatore, mentre molti giocatori erano in lacrime Morosini ha ripreso per qualche minuto conoscenza. Durante il trasporto in ospedale Morosini era in arresto cardiaco. L’Ad del Pescara, Danilo Iannascoli, ha poi raccontato a Sky: “Mi ha guardato negli occhi quando è entrato nella vettura. Stiamo vivendo un dramma. L’ambulanza in ritardo? Non so, ma so che l’ingresso in campo era ostruito da una vettura. Morosini è caduto, ha provato a rialzarsi ma è ricaduto. Il nostro massaggiatore si è subito reso conto del dramma”.
Il cardiologo Edoardo De Blasio ha invece spiegato che: “Il ragazzo è sempre stato in arresto cardio-respiratorio. Abbiamo applicato il battito cardiaco per un ora e mezza, abbiamo provato di tutto e di più ma non c’è stato nulla da fare. Il ragazzo purtroppo non ha mai dato segni di vita né dal punto di vista del respiro e nemmeno per quanto riguarda il cuore. La causa? Difficile dirlo con certezza in questo istante, ci vorrà un’autopsia”.
La Federcalcio ha deciso a seguito di questa grave tragedia di fermare il programma calcistico del weekend italiano, tutti i campionati quindi saranno fermi.

Enrico Ferdinandi

14 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook