Tonfo Roma

Tonfo Roma

La Roma sbaglia ancora e stavolta la sconfitta costa cara, i giallorossi infatti dicono addio all’Europa League e gettano alle ortiche l’ennesimo obiettivo stagionale. La Fiorentina non deve faticare per guadagnarsi la qualificazione, il match viene archiviato in soli ventuno minuti grazie a tre regali della retroguardia giallorossa e le reti portano le firme di Gonzalo Rodriguez, Alonso e Basanta. La Sud, compagna di gioie e dolori, fischia e protesta contro i giocatori, prende le difese di mister Garcia e chiama la Roma a rapporto sotto il settore a fine match mentre la Fiorentina di Montella festeggia la qualificazione. Alla Roma rimane un solo obiettivo stagionale, un secondo posto da difendere con le unghie e con i denti ripartendo dalla trasferta di Cesena.

Crollo Roma- Passa solo un minuto e i padroni di casa si affacciano dalle parti di Neto, Torosidis pennella un buon cross per Pjanic che di testa colpisce la sfera, il portiere viola è ben piazzato e fa suo il pallone senza troppi problemi. Al 6’ Holebas atterra ingenuamente Fernandez in area di rigore, Gonzalo Rodriguez dagli undici metri non sbaglia e gonfia la rete alle spalle di Skorupski. Passano solo dieci minuti e la Fiorentina allunga le distanze, Skorupski pasticcia su un retropassaggio di Torosidis, Alonso ne approfitta e mette a segno il due a zero. A mettere la parola fine al match ci pensa Basanta al 21’ con un colpo di testa sul calcio d’angolo battuto da Fernandez, bravo il numero diciannove viola ma tanto merito va anche alla retroguardia giallorossa rea di aver lasciato libero l’argentino.

Il nulla- Nella ripresa ci si aspettava quanto meno una timida reazione da parte dei padroni di casa ma così non è stato. Al 47’ è Salah a farsi mezzo campo palla al piede, liberarsi della difesa di Garcia e una volta arrivato faccia a faccia con Skorupski stampare la sfera sulla traversa. La Roma non c’è, completamente assente all’appello e al 54’ Babacar sfiora il poker, fortunatamente per Garcia Skorupski devia la palla in calcio d’angolo. L’ultimo a gettare la spugna in casa Roma è Alessandro Florenzi, combatte da solo spesso e volentieri e al 57’ ci prova con un diagonale di tutta potenza ma di pochissima precisione che si spegne altissimo sopra la traversa.

Meritano 2duerighe

Ferandez: un primo tempo da incorniciare per l’ex giocatore dello Sporting, una vera spina nel fianco per la difesa giallorossa.

Roma: non c’è un solo responsabile, ennesima prova da dimenticare nella speranza che questo sia veramente il fondo della bottiglia.

Tabellino

ROMA-FIORENTINA 0-3

ROMA (4-3-3): Skorupski, Torosidis (27’pt Iturbe), Manolas, Yanga-Mbiwa (13’st Astori), Holebas, Pjanic, De Rossi, Keita (44’pt Verde), Florenzi, Gervinho, Ljajic. All.: Garcia.

FIORENTINA (3-5-2) Neto; Savic (41’pt Tomovic), G. Rodriguez, Basanta, Joaquin, M. Fernandez, Badelj, Borja Valero (34’st Aquilani), Alonso, Salah, Babacar (18’st Vargas). All.: Montella.

ARBITRO: Cakit (TUR).

MARCATORI: 8’ Gonzalo Rodriguez, 18’ Alonso, 21’ Ferandez.

AMMONITI: Holebas (R), Basanta (F).

ESPULSI: 42’st Ljajic (R) per doppia ammonizione.

Lorenzo Bruno

20 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook