Parità nel derby di Europa League tra Fiorentina e Roma

Parità nel derby di Europa League tra Fiorentina e Roma

ItalySoccerSerieAJPEG-0ec06_1422220147-2145-k6pB-U10401625132389BaB-700x394@LaStampa.itDestini incrociati quelli di Roma e Fiorentina. Ancora una volta una sfida tra giallorossi e viola, che in questa stagione, oltre alla sfida di campionato terminata 1-1 proprio a Firenze, si erano già misurate per i quarti di finale di Coppa Italia, con la Fiorentina corsara all’Olimpico. Montella punta su Ilicic in avanti, supportato ai lati da Salah e Joaquin. Il trio di attacco giallorosso sarà invece formato da Florenzi, Iturbe e Ljajic. Out Totti, panchina per Gervinho.

Primo tempo Viola. Parte bene la Roma, che conquista subito un calcio di punizione: De Rossi riesce a deviare di testa verso la porta ma il tiro non impensierisce Neto. La Viola risponde qualche minuto più tardi con la conclusione da fuori area di Pizarro, ma anche in questo caso ancora nulla di fatto. La squadra di Montella diventa sempre più pericolosa; prima con Joaquin – tiro ribattuto – poi di nuovo con Pizarro, che dai 25 metri calcia di controbalzo a seguito di un corner: palla fuori, ma gran gesto del n7 Viola. La Roma cerca di riorganizzarsi ma al 17′ De Rossi sbaglia una giocata elementare e Salah ne approfitta per portare il pallone in avanti e servire Ilicic. Lo sloveno calcia di destro e insacca mettendo la palla in porta. 1 a 0 al Franchi. La Roma prova a reagire, la Viola chiude e si affida alle ripartenze di Salah e Ilicic. Tra il 24′ e il 26′ mister Garcia è costretto a spendere ben 2 cambi: out De Rossi (dolore alla caviglia) e Manolas (fastidio alla schiena), dentro Pjanic e Astori. In questa fase il gioco è interrotto più volte da alcuni falli sanzionati anche con il cartellino giallo da parte dell’arbitro Lahoz. Le due squadre hanno calato il ritmo, ma in chiusura di frazione è la Roma a creare seri pericoli alla porta Viola: al 42′ Ljajic supera alcuni avversari e serve Nainggolan, che calcia senza pensarci due volte. La conclusione finisce direttamente sul fondo. Un minuto più tardi l’occasione più ghiotta: Florenzi controlla e si porta la palla in avanti con il tacco, concludendo verso la porta, Neto respinge, Ljajic arriva sul pallone e sbaglia mandando alto sopra la traversa. E’ l’ultima emozione del primo tempo. Da segnalare l’infortunio di Pizarro, costretto a uscire al minuto 46: al suo posto Mati Fernandez.

Reazione giallorossa. La seconda frazione si apre con la Roma in avanti alla ricerca dell’1 a 1, ma Neto è attento in uscita sia sul passaggio verticale di Holebas per Pjanic che sul cross di Ljajic. La Viola risponde con il traversone di Basanta sul quale Astori compie una gran chiusura in scivolata mandando in fallo laterale. Al 58′ la Roma ha una grande opportunità per pareggiare, grazie al rigore concesso dopo il fallo di Neto su Iturbe. Sul dischetto si presenta Ljajic, ma il portiere Viola intuisce e salva il risultato. La partita è vivace, la formazione di Montella cerca di sfruttare il momento psicologico e va al tiro con Ilicic e poco dopo con Borja Valero, entrambe le conclusioni però non preoccupano Skorupski. Al 67′ giallo per il fallo di Badelj su Pjanic, atterrato mentre stava provando a tirare a porta vuota: Neto aveva appena compiuto una grande uscita per anticipare Nainggolan, lasciando la porta sguarnita. La Roma attacca con più continuità e al 77′ trova su calcio d’angolo la rete del pareggio con Keita, che sfrutta la libertà concessa in area e di testa trafigge Neto. La Viola prova a reagire subito con il destro dalla lungha distanza di Badelj, Skorupski devia in angolo. La formazione di casa prova a cercare il sorpasso ma sono gli ospiti a farsi pericolosi in contropiede con Iturbe, che si porta il pallone sul sinistro e calcia da fuori area. Palla alta sopra la traversa. Allo scadere ci prova anche Nainggolan, servito dallo stesso Iturbe. Palla alta anche in questo caso. Dopo i 3 minuti di recupero concessi dall’arbitro, le squadre lasciano il terreno di gioco sull’1 a 1. Si deciderà tutto all’Olimpico.

Meritano 2duerighe:

Neto: Il portiere Viola rischia l’espulsione per aver atterrato Iturbe in area, ma è bravo a riscattarsi parando il rigore a Ljajic. Sicuro in tante occasioni.

Ljajic: Peggio di lui soltanto De Rossi, uscito però anzitempo per infortunio. Spesso avulso dal gioco, sbaglia il rigore del possibile pareggio. Esce tra i fischi del Franchi.

TABELLINO:

FIORENTINA – ROMA 1 – 1

FIORENTINA (3-5-2): Neto; Tomovic, G. Rodriguez, Basanta; Joaquin, Badelj, Pizarro, Borja Valero, Alonso; Joaquin, Ilicic, Salah. A disp.: Mati Fernandez, Lezzerini, Richards, Vargas, Pasqual, Aquilani, Babacar. All. Montella.
ROMA (4-3-3): Skorupski; Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas; Keita, De Rossi, Nainggolan, Florenzi, Iturbe, Ljajic. Adisp: Gervinho, Astori, De Sanctis, Cole, Verde, Doumbia, Pjanic. All. Garcia.
ARBITRO: Estrada Fernandez (Spa).
MARCATORI: Ilicic (F) al 17′ p.t.; Keita (R) al 31′ s.t.
AMMONITI: Nainggolan (R), Pizarro, Alonso, Ilicic, Neto, Badelj (F)
Davide Lazzini
12 marzo 2013
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook