Sale il Lilla, solo pari il Lione con Lopez

Una rete e un assist del gioiello Hazard regala il successo agli alani.  Il numero 9 argentino salva dalla sconfitta i Les Gones.

Nella trentesima giornata della Ligue 1 il Lilla non sbaglia il turno casalingo e batte per 2-1 il Tolosa,portandosi a soli 4 punti dal PSG. Solo pari per il Lione a Rennes che rimonta lo svantaggio iniziale negli ultimi 15 minuti. Finisce,invece, 0-0 la sfida in fondo alla classifica tra Caen e Ajaccio.

 

Il primo big match per un posto in champions league si gioca allo Stadio Lille-Metropole tra il Lilla e il Tolosa. Entrambi vengono da due vittorie di fila e sono distanziati solo di tre punti. I campioni in carica confermano i loro progressi di miglioramento in graduatoria,visto che spesso si sono qualificati per la massima competizione europea, senza però ottenere un cammino duraturo. Dopo la metà del novecento sono tornati ad alzare un trofeo nazionale proprio un anno fa. Anche gli avversari cinque anni fa sono approdati alla coppa dei campioni, eliminato in anticipo nei preliminari dal più blasonato Liverpool. I Téfécé non hanno mai vinto nulla in campo nazionale. I biancorossi possono sfruttare il loro campo dove, sono caduti solo due volte. Nelle 21 sfide disputate è schiacciante il dominio del Lilla che ha perso solo due volte. L’ultima caduta interna risale a 6 anni fa.

Il tecnico Rudi Garcia perde Chedjou in difesa e inserisce l’argentino Cetto. Per il resto è la squadra che ha vinto contro l’ Evian TG, con De Melo la punta centrale supportata da Hazard. Ancora panchina per Roux e Cole. Casanova cambia sull’ esterno destro inserendo Aurier. Davanti alla difesa ritrova Devaux. La punta di riferimento è Riviere. Un Lilla intraprendente passa meritatamente al 12′ con un rigore del gioiellino Hazard. Dopo aver sfiorato il secondo gol, il numero 10 belga offre un ottima palla a Payet che realizza il raddoppio al 31′. Inaspettatamente il Tolosa riapre il match al 60′ con Aurier. Si risvegliano gli ospiti che rischiano il tris ma, si avvicinano pericolosamente dalle parti di Landreau che si difende con affanno. Finisce 2-1, il Lilla allunga e si porta a +6 dalla coppia formata da Lione e Tolosa.

Un altra sfida per un posto nella “coppa dalle grandi orecchie” si gioca allo Stade de al Route de Lorient tra Rennes e Lione. I rossoneri non si presentano al meglio, con due sconfitte consecutive, ma possono sfruttare al meglio il proprio campo dove, sono stati battuti solo due volte. Dopo aver rischiato la bancarotta il Rennes ha inaugurato un periodo di stabilità, grazie ad una politica di gestione basata sull’ utilizzo di un vivaio più attento e competitivo. Riusci a sfornare giovani talenti riuscendo a partecipare a una competizione europea. Il massimo risultato ottenuto è la quarta posizione. Tra la metà degli anni ’60 e gli inizi degli anni ’70 fu il periodo di maggior successo. Nel 1971 sconfisse in finale di coppa di Francia proprio il Lione. La grande ascesa degli ospiti arriva nel nuovo anno in cui è capace di vincere 7 scudetti di fila e 5 supercoppe consecutive,oltre ad arrivare nelle fasi finali della champions. Fino ad allora aveva vinto qualche trofeo nazionale nel momento di gloria anche per i rossoneri padroni di casa. Nel palmares del Rennes manca la coppa di lega e lo scudetto. Per cui solo il Lione è abituato al palcoscenico più prestigioso dell’ Europa,visto che i padroni di casa sono arrivati nelle coppe europee di minor spessore. Nelle 19 sfide sono avanti gli ospiti che hanno 9 vittorie contre le 6 del Rennes. Antonetti perde Doumbia sostituito da Tettey. In difesa inserisce Apam. In attacco c’è il solito Erding. Remi Garde cambia a centrocampo Grenier con Fofana. Assente Lacazette e Kone mentre restano a riposo Briand,Cissokho ed Ederson. Partita equilibrata ben giocaa dal Rennes che passa all’ 5′ con Erding ma,poi, subisce il pari di Lopez al 76′. Finisce 1-1, un punto che li allontana dal Lilla ma li tiene in piena corsa per l’ Europa League.

Dopo 7 anni torna a giocarsi la sfida salvezza tra Caen e Ajaccio al Michel d’Ornano. I padroni di casa non vincono da un mese e hanno il peggior rendimento interno. Sono riusciti,però, a fermare in casa la capolista PSG. Di fronte avranno al squadra della Corsica che non perde da quasi un mese e, l’ultima vittoria di qualche settimana fa fu contro una big come il Marsiglia. Ciò nonostante due punti li seprano in fondo alla classifica. Hanno sempre navigato tra la prima divisione e le categorie inferiori. I padroni di casa andarono vicini ad alzare il loro primo trofeo nazionale ma persero nella finale di coppa di lega di 7 anni fa. Hanno fatto anche un apparizione in campo europeo. Due anni fa è ritornata in ligue 1 mentre, gli orsi hanno messo piede nel massimo campionato transalpino l’anno scorso.  Garande non può disporre di Hamouma,Seube e Vandam. Viene soostato Leca centrale con Proment e Nivet cerniera davanti alla difesa. In avanti gioca Traore. Pantaloni ritrova nel reparto offensivo Cavalli e sostituisce gli esterni di difesa con Diawara e Tiberi. Assenti Bouhours e Ilan. Primo tempo dominato dal Caen che è sfortunato sulla traversa di Traore al 12′ e sbaglia un rigore con Frau al 41′. Nella ripresa non cambia la musica, solo che gli ospiti sono più propostivi,soprattuto, nel finale dove rischiano il colpaccio. Finisce cosi a reti inviolate, un punto che tiene in piena corsa le due equipe alla salvezza.

         Squadra                 PG     V      N       P     Reti        Punti

1.

Montpellier

29

18

6

5

53:27

60

2.

PSG

30

17

9

4

54:32

60

3.

Lilla

30

15

11

4

55:32

56

4.

Lione

30

16

4

10

47:37

50

5.

Tolosa

30

14

8

8

32:26

50

6.

St. Etienne

30

13

7

10

37:34

46

7.

Rennes

30

12

9

9

38:34

45

8.

Bordeaux

30

10

12

8

36:33

42

9.

Marsiglia

29

10

10

9

36:30

40

10.

Evian TG

30

10

9

11

42:43

39

11.

Nancy

30

9

9

12

29:37

36

12.

Valenciennes

30

9

7

14

29:36

34

13.

Digione

30

9

7

14

37:49

34

14.

Lorient

30

7

11

12

28:38

32

15.

Ajaccio

30

7

11

12

31:49

32

16.

Nizza

30

7

10

13

30:36

31

17.

Brest

30

5

15

10

24:29

30

18.

Caen

30

7

9

14

32:44

30

19.

Sochaux

30

7

9

14

31:46

30

20.

Auxerre

30

5

12

13

35:44

27

 

Auxerre – Valenciennes   2-0

Bordeaux – Digione      1-1

Lorient – Evian TG     0-1

Sochaux – Brest     2-1

St. Etienne – Nizza      2-3

Nancy– PSG       2-1

Marsiglia – Montpellier  11/4

Caen – Ajaccio  0-0

Lilla – Tolosa   2-1

Rennes – Lione    1-1

 

Armin Sefiu

8 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook