Sampdoria batte Cagliari 2 a 0, primo gol stagionale per Eto’o

Sampdoria batte Cagliari 2 a 0, primo gol stagionale per Eto’o

78ac2848335fc252c10c3fa88e7e5414_54288_immagine_ts673_400Blucerchiati reduci da tre 1-1 consecutivi in casa, appena un punto raccolto dai sardi nelle ultime 5 giornate: a Marassi si sfidano Sampdoria e Cagliari, in una partita che può rilanciare le speranze europee per i padroni di casa o segnare la svolta dopo la serie negativa inanellata dagli ospiti. Mihajlovic vara il tridente Eto’o-Eder-Muriel; solo panchina per Okaka. Zola risponde con M’Poku-Cossu-Farias dietro a Longo.

Sampdoria avanti. L’avvio è di marca doriana, gli uomini di Mihajlovic cercano subito d’imporre il proprio ritmo alla gara gestendo il possesso palla e cercando spunti con Eto’o e i cross di De Silvestri. Il Cagliari fatica ad ingranare ma è attento in chiusura e si difende bene affidandosi a qualche ripartenza. Al 23′ è proprio la formazione ospite ad avere una buona occasione: traversone di Avelar, Viviano salva la porta su deviazione da centroarea di Longo. La Samp ha il merito di ricompattarsi immediatamente e riprendere in mano il pallino del gioco: Muriel cerca di velocizzare l’azione, De Silvestri e Regini si fanno vedere spesso in avanti. Al 33′ la difesa cagliaritana cede: angolo di di Muriel, De Silvestri svetta in mezzo all’area e di testa batte Brkic. Gli ospiti accusano il colpo e la Samp va vicina al raddoppio al 36′ grazie al passaggio di Eto’o per l’inserimento di Obiang; Brkic in uscita salva con il corpo. La risposta del Cagliari è tutta nella conclusione dai 25 metri di M’Poku, palla di poco alta sulla traversa. Al 44′ Viviano accusa problemi fisici e si accascia a terra. Mihajlovic chiede al suo portiere di resistere fino al termine del primo tempo e al 47′ l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Il Cagliari ci prova, ma Eto’o raddoppia. La seconda frazione comincia senza cambi: anche Viviano è tornato in campo nonostante i dolori accusati in precedenza. Al 5′ il Cagliari conquista un buon calcio di punizione, ma M’Poku spara sulla barriera. La squadra ospite prova a dare continuità alla manovra e poco dopo si rende nuovamente pericolosa con Farias, che riceve un bel traversone in area, stoppa e cerca l’inserimento centrale, la difesa doriana respinge. La Samp fatica a impostare azioni pericolose, il Cagliari invece attacca alla ricerca del pari. Al 19′ la squadra di Zola conquista un angolo ma il colpo di testa di Rossettini non impensierisce Viviano. Gli uomini di Mihajlovic crescono col passare dei minuti e al 24′ si procurano un’ottima occasione per raddoppiare ma Obiang, smarcato in area dal passaggio di Eder, si fa ipnotizzare dall’ottimo Brkic, che respinge. Poco dopo, però, è Eto’o a trovare il 2 a 0: dopo aver addomesticato di petto un pallone arrivato in area, l’avanti blucerchiato sfodera un gran tiro che batte Brkic sul primo palo. Il gol del camerunense sembra aver tagliato le gambe ai giocatori del Cagliari, in una fase in cui stavano spingendo con più convinzione. La riprova arriva al 79′, quando Okaka tocca per l’accorrente Eder che scarica un destro secco dal limite, Brkic alza sopra la traversa. All’82’ gli ospiti rimangono in 10 per l’espulsione di Avelar, costretto a intervenire sullo scatto di Eder.

Meritano 2duerighe:

Eto’o: la classe del camerunense è cristallina, dà sostanza al gioco offensivo doriano e mette a segno un gran gol che incornicia un’ottima prestazione.

Avelar: Al di là dell’espulsione, l’esterno difensivo del Cagliari è sembrato spesso in affanno e fuori dai meccanismi di difesa. Partita da dimenticare.

TABELLINO

SAMPDORIA – CAGLIARI 2 – 0

SAMPDORIA (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Acquah, Palombo, Obiang; Muriel, Eto’o, Eder. A disp.: Duncan, Correa, Okaka, Bergessio, Soriano, Coda, L. Djordjevic, Romero, Marchionni, Wszolek, Frison. All.: Mihajlovic

CAGLIARI (4-3-3): Brkic; Gonzalez, Rossettini, Capuano, Avelar; Dessena, Crisetig, Cossu; Farias, Longo, M’Poku. A disp.: Colombi, Murru, Caio, Pisano, Barella, Husbauer, Sau, Cragno, Ceppitelli, Diakité, Cop. All.: Zola

MARCATORI: De Silvestri, Eto’o

ARBITRO: Dino Tommasi

AMMONITI: Cossu, Romagnoli, Acquah

ESPULSI: Avelar (C)

Davide Lazzini
7 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook