Champions: Ecco le magnifiche quattro

Barcellona-Chelsea (18-24 aprile) e Real Madrid-Bayern Monaco (17-25 aprile), queste saranno le due semifinali di Champions League 2012.
La due giorni europea ha decretato questi abbinamenti, sfide di primissimo livello, tra squadre che hanno scritto la storia del calcio, lo confermano le coppe campioni totali che possono annoverare tre di questi club (Real, Barcellona e Bayern) 17 titoli, 7 dei quali conquistati negli ultimi 14 anni.

Il meglio del calcio continentale è pronto a sfidarsi: Bayern, Real Madrid e Chelsea si sono qualificati agevolmente come da pronostico, solo il Barça ha avuto qualche problema in più prima di ottenere il pass per le semifinali.
Si riproporranno due gare dal sapore storico, Barcellona–Chelsea è la rivincita del 2009, anche in quell’occasione la sfida fu in semifinale e venne decisa da un gran gol allo scadere firmato da Iniesta, al termine di una partita piena di episodi e ricca di polemiche.
Negli ultimi anni questo confronto è stato un classico, sia nel 2005 che nel 2006 spagnoli e inglesi si sono affrontati agli ottavi con una qualificazione a testa, anche se va sottolineato come il Barça nelle occasioni in cui ha eliminato il Chelsea abbia poi sempre conquistato la coppa.
Bayern-Real Madrid è un’altra partita che appartiene al mito del calcio europeo, la prima sfida fra le due squadre risale al 1976, e guarda caso anche allora si trattava di una semifinale conquistata dai tedeschi che si imposero anche in finale sollevando il trofeo.
Altre due sono le occasioni in cui Bayern e Real si sono sfidate sempre in semifinale: nel 2000 e l’anno successivo, con una qualificazione a testa, mentre nel 2001-2002 per il terzo anno consecutivo la sfida andò in scena ai quarti con il successo madridista.
Nel 2003-2004 il confronto si ripropose agli ottavi con un’altra vittoria dei Blancos, nel 2006-2007 passarono invece i bavaresi sempre agli ottavi di finale eliminando il Real di Fabio Capello.
Due spagnole, una tedesca e una squadra inglese, anche quest’anno la corsa dei club italiani si è arrestata nei quarti, nella precedente stagione l’Inter fu clamorosamente demolita dallo Schalke 04 mentre martedì il Milan ha salutato l’Europa anzitempo.
Le tre nazioni rappresentate in queste semifinali sono quelle che guidano il Ranking europeo, non è casuale l’assenza dell’Italia che già quest’anno ha visto ridursi il numero dei club ammessi alla Champions e che deve guardarsi dall’avanzata di Francia e Portogallo pronte a soffiare un altro posto per l’Europa che conta.
Se il nostro calcio continua a soffrire la ribalta continentale, Real Madrid e soprattutto Barcellona (giunto alla quinta semifinale di fila) sono le due realtà all’apparenza inattaccabili e pronte a duellare nella finale di Monaco.
I catalani rimangono i favoriti e qualora dovessero passare potrebbero vedersela o con i rivali di sempre guidati da Mourinho oppure con i padroni di casa del Bayern, un doppio abbinamento eventualmente difficilissimo.
Quattro squadre e ancora centottanta minuti da giocare, ma soltanto due tifoserie, sabato 19 maggio, avranno la fortuna di ammirare il suggestivo profilo di Marienplatz a Monaco.

Matteo Ciofi

5 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook