Coppa Italia: 1-1 tra Lazio e Napoli

Coppa Italia: 1-1 tra Lazio e Napoli

articolo coppa italia Lazio-napoliUn gol per tempo, un gol per squadra. Sotto una pioggia insistente che rende il campo pesante e scivoloso, la Lazio e il Napoli si affrontano a viso aperto in quella che è stata una gara veloce, intensa, ruvida ed emozionante. La Lazio è nettamente superiore nel primo tempo dove trova il gol con Klose e spreca un paio di occasioni importanti per il raddoppio. Il Napoli esce nella ripresa, colpendo una traversa e andando in rete con Gabbiadini. Risultato che regala agli uomini di Benitez un leggero vantaggio per la gara di ritorno in virtù del gol segnato fuori casa.

Superiorità Lazio. I padroni di casa sono aggressivi e veloci, il Napoli si rintana nella propria metà campo aspettando le sortite biancocelesti che partano principalmente dalle fasce dove, Anderson, Candreva e Basta propongono una quantità consistente di cross. La Lazio è padrona del campo e detta i tempi di gioco con una circolazione della palla molto ordinato e intelligente. Klose ha l’occasione di sbloccare il risultato ma viene murato dalla difesa partenopea. Si accende Anderson, il talento brasiliano inizia a prendere confidenza con la sfera e tenta i suoi affondi verso l’area avversaria. Il grande pressing porta gli uomini di Benitez a perdere la sfera a centrocampo, Anderson si invola centralmente verso la porta avversaria, assist in profondità per Klose che controlla e incrocia la conclusione che si insacca sul secondo palo. Vantaggio Lazio e uomini di Pioli che, invertano la tendenza della gara aspettando la reazione del Napoli per poi ripartire in velocità. Nel finale, un contropiede biancoceleste porta Klose in area, conclusione e sfera rimpallata che termina sui piedi di Anderson, tiro e miracolo di Britos che sulla linea nega la gioia del secondo gol laziale. IL primo tempo termina 1-0.

La risposta partenopea. Il Napoli rientra in campo con tanta voglia di agguantare il pari. Gli uomini di Benitez si rendono pericolosi sugli sviluppi di un calcio d’angolo dove Lopez, di testa, scheggia la parte superiore della traversa. Il Napoli è più incisivo e arrembante e serve un intervento di Berisha a impedire alla sfera di depositarsi vicino al palo in seguito alla conclusione di Gabbiadini, deviata da un difensore avversario. La Lazio tenta di scuotersi e si affida alle solite discese di Basta e Anderson, ma il Napoli blocca ogni sortita anche con sistemi poco gentili, gli animi si scaldano e l’arbitro si lascia sfuggire leggermente la situazioni dalle mani. Il Napoli sfrutta una lettura errata della difesa laziale che lascia un corridoio centrale dove si imbuca Higuain che supera Berisha e serve in area il solo Gabbiadini che non deve far altro che spingere la sfera in rete. Pareggio. Girandola di sostituzioni e squadre che si alternano nel creare occasioni. L’ultimo brivido è un colpo di testa da parte di Mauricio, la palla termina abbondantemente fuori.

Meritano 2duerighe

Anderson. Quando il talento brasiliano decide di accendersi sono guai per la difesa partenopea, sua la cavalcata vincente e il delizioso assist per il vantaggio Lazio. Nella ripresa  corre e tenta l’imbucata fino alla fine.

Candreva. L’esterno della Lazio non riesce a trovare continuità nelle giocate, stasera non sembra ispirato e sbaglia alcuni passaggi semplici. Non tenta il dribbling ed esce, nella ripresa, al posto di Keita.

Tabellino

LAZIO-NAPOLI 1-1

LAZIO (4-3-3) Berisha, Basta, De Vrij, Mauricio, Radu, Cataldi, Biglia, Parolo, Candreva (72′ Keita), Klose (81′ Perea), Felipe Anderson. All. Pioli

NAPOLI (4-2-3-1) Andujar, Mesto, Albiol, Britos (76′ Koulibaly), Ghoulam, Inler, David Lopez, Gabbiadini (72′ Callejon), De Guzman (81′ Hamsik), Mertens, Higuain. All. Benitez

Arbitro  A. Damato (sez. Barletta)

Marcatori  33’ Klose (L), 58’ Gabbiadini (N)

Ammoniti  Britos (N), Basta (L), Mesto (N), Gabbiadini (N), Albiol (N), Klose (L), Keita (L)

Damiano Rossi (Frascati)

4 marzo 2015

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook