La Juventus pareggia a Roma e porta via mezzo scudetto

La Juventus pareggia a Roma e porta via mezzo scudetto

tevez keitaLa Juventus torna a Torino con un punto in tasca ed una seria ipoteca sullo scudetto. All’Olimpico Allegri lascia in panchina Pogba e deve rinunciare ad Andrea Pirlo ma grazie ad un compatto 3-5-2 i bianconeri riescono ad annullare la Roma: il trio Gervinho-Totti-Ljajic è praticamente assente dal match, Pjanic continua la sua stagione mediocre e per settanta minuti i bianconeri dominano il campo.

Dominio Juventus- La cura Feyenoord non ha dato gli effetti desiderati, la Roma è carente di aggressività e fantasia, Allegri lascia volutamente il pallino del gioco ai giallorossi per poi affidarsi alle ripartenze e la strategia funziona. Il primo vero pericolo per i padroni di casa arriva al 22’ quando Pereyra taglia l’area di rigore giallorossa con un buon cross teso verso Morata, Manolas riesce ad anticipare l’attaccante spagnolo ma rischia una clamorosa autorete. Poco prima della mezz’ora sono ancora i bianconeri ad affacciarsi in attacco, Yanga-Mbiwa pasticcia e regala a Marchisio il pallone, il centrocampista juventino apre la manovra per Tevez che serve Evra, l’ex United pennella un bel cross per Pereyra la cui conclusione viene fortunatamente deviata in angolo.

Iturbe salva Garcia- Nella ripresa le cose non si mettono bene per la Roma, al 61’ la banda di Garcia rimane in dieci per il secondo giallo rimediato da Torosidis per un fallo al limite dell’area di rigore, alla battuta va Tevez che magistralmente calcia la punizione e insacca la palla alle spalle di De Sanctis. La Roma è visibilmente in affanno e Garcia prova a cambiare le carte in tavola inserendo Naninggolan, Florenzi e Iturbe per Totti, Ljajic e De Rossi. La reazione arriva e al 73’ è Manolas ad impegnare seriamente Buffon con un bel colpo di testa da distanza ravvicinata, il numero uno bianconero c’è e riesce a deviare la sfera in calcio d’angolo. Iturbe apre gli spazi e porta fantasia alla manovra giallorossa impegnando seriamente la retroguardia juventina e al 77’ la Roma pareggia i conti con un bel colpo di testa di Keita su cross di Alessandro Florenzi. All’80’ ci pensa ancora Iturbe a far tremare Allegri con una conclusione dal centro dell’area di rigore, fortunatamente per Buffon la sfera finisce fuori bersaglio.

Meritano 2duerighe     

Iturbe: sembra guarito definitivamente dagli infortuni, il pareggio giallorosso porta la firma di Keita ma il migliore in campo per i giallorossi è sicuramente l’argentino.

Totti: a Rotterdam ha preso la squadra per mano nel momento del bisogno, contro la Juventus il numero dieci giallorosso è sembrato stanco e sempre fuori dagli schemi.

Tabellino

ROMA-JUVENTUS 1-1

ROMA (4-2-3-1) De Sanctis, Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas, De Rossi (27’st Nainggolan), Keita, Gervinho, Pjanic, Ljajic (20’st Florenzi), Totti (26’st Iturbe). All.: Garcia.

JUVENTUS (3-5-2) Buffon, Caceres, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner (45’st Padoin), Pereira, Marchisio, Vidal, Evra, Morata (38’st Coman), Tevez. All.: Allegri.

MARCATORI: 63’ Tevez (J), 77’ Keita (R)

ARBITRO: Orsato di Schio.

ESPULSO: Torosidis (R) per doppia ammonizione.

AMMONITI:  De Rossi, Pjanic, Yanga-Mbiwa, Nainggolan (R), Evra, Morata, Marchisio, Chiellini, Vidal (J).

Lorenzo Bruno

3 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook