Moenchengladbach in calo, Huntelaar salva lo Schalke

Una rete dei suoi attaccanti, Konan e Diouf, mette il volo all’ Hannover, ora quinto, contro il Borussia, inutile il gol di Nordtveit. I minatori salgono a +3 sui puledri, dopo l’1-1 con l’ Hoffenheim.

Con il piede quasi fuori dai quarti dell’ Europa League, dopo la sconfitta interna con l’ Athletic Bilbao, lo Schalke cerca di risollevarsi in campionato facendo visita all’ Hoffenheim.

Un avversario imprevedibile, capace di subire una goleada dal Bayern ma, in grado di espugnare il campo del Moenchengladbach che, fino a quel momento era imbattuto in casa. Inoltre ha perso nel proprio campo solo due volte. Lo Schalke attraversa un buon momento di forma e cerca di rifilare la quarta vittoria di fila,per staccare forse definitivamente il Moenchengladbach dal terzo posto.

Di fronte una delle società più gloriose della Germania contro una matricola, al suo quarto anno nel campionato tedesco. Entrambe hanno inaugurato nel ventunesimo secolo il nuovo stadio. Fa notizia il fatto che, lo Schalke 04 non ha mai vinto contro l’ Hoffenheim. Markus Babbel deve rinunciare a Compper,sostituito da Vestergaard. In avanti da spazio a Firmino e Schipplock. Stevens conferma l’unidici che, ha battutto il Leverkusen. Solo panchina,quindi, per Obasi,Marica e Jurado. Gli ospiti vengono sorpresi dal pressing della squadra di casa che, dopo aver sfiorato il gol,trova il vantaggio con Salihovic su rigore. Sterile la reazione dei minatori che, rischiano ma, agguantano il pari solo all’ 80′ con un rigore di Huntelaar. Il gol galvanizza gli ospiti che sfiorano il raddoppio. Finisce 1-1, lo Schalke allunga a tre punti dal Moenchengladbach mentre l’ Hoffenheim che, offre una bella prestazione, può respirare un po’.

In attesa di rimontare il 2-1 patito a Madrid contro l’ Atletico nei quarti di Europa League, l’ Hannover ospita un Moenchengladbach altalenante che, occupa il quarto posto solitario. Una sfida di prestigio tra due club che tornano a sfidarsi per le posizioni nobili,dopo essere retrocessi nelle categorie inferiori.

L’Hannover ha nella sua bacheca solo due titoli nazionali nella prima metà del novecento. In quel periodo gli ospiti passarono nella massima divisione nazionale, dopo anni nelle serie minori. Nella seconda parte inizia un cammino da sogno del Borussia che domina in campo nazionale e riesce ad imporsi anche fuori dal continente. Non riesce l’impresa ai rossi che, si devono accontentare della partecipazione alla coppa delle Fiere e, solo negli anni novanta partecipano a una competizione UEFA.Fu negli anni ’80 che entrambe le società affrontarono un periodo di riflessione: l’ Hannover ritornò per due volte nella massima divisione mentre, il Borussia perse i suoi giocatori più talentuosi ma rimase sempre nelle prime posizioni. Negli anni ’90 il Borussia accusò più severamente la cessione di alcune pedine importanti nello scacchiere bianconeroverde e, non potè evitare la retrocessione in seconda divisione. Ancora peggiore fu il destino dell’ Hannover che sprofondò in terza divisione. Nel ventunesimo secolo entrambe ritornano in bundesliga ma, si posizionano nelle parti basse,lottando spesso per la salvezza. Nel 2007 gli ospiti retrocedono mentre l’ Hannover riesce a resistere in massima divisione. Quest’ anno il Borussia si avvicina a un traguardo inaspettato: la Champions League che, manca da più di vent’ anni. Ciò che accomuna le due società è la vittoria dello scudetto. Si sono affrontate nella finale di coppa di Germania nel 1992 e vinse inaspettatamente l’ Hannover ai rigori per 4-3. Questo fu un record perchè l’ Hannover rimane l’unica squadra a vincere la coppa di Germania da una serie inferiore. Mentre il Moenchengladbach è l’unica squadra tedesca che, può esporre sulle tenute ufficiali due stelle, seconda solo al Bayern che, ne vanta quattro.

Dalle statistiche c’è quasi parità negli scontri diretti. Nelle fasi ad elimniazione della coppa di Germania è leggermente avanti il Borussia. Fino a una settimana fa entrambe erano imbattute tra le proprie mura. Oggi solo l’ Hannover detiene l’imbattibilità in casa e ha il secondo più alto numero di pareggi in campionato. Anche i rossi come gli ospiti hanno un andamento altalenante ma, hanno perso sette giorni fa con onore contro il Bayern. Slomka lascia in panchina Abdellaoue e perde a centrocampo Schmiedebach e Stindl. La coppia d’ attacco è formata da Konan e Diouf. Favre ritrova Dante al centro della difesa e Nordtveit sulla mediana. Ancora a riposo Hanke. Il Borussia fa la partita ma è l’ Hannover a colpire al 57′ con Konan. Nonostante le occasioni da rete il Moenchengladbach va di nuovo sotto al 77′ con Diouf, accorcia subito con Nordtveit ma, non riesce a raddrizzare la partita. Finisce 2-1, l’ Hannover sale al quinto posto mentre il Borussia perde l’occasione di sorpassare provvisoriamente lo Schalke 04 al terzo posto.

         Squadra                           PG     V   N     P      Reti           Punti

1.

Dortmund

28

19

6

3

63:21

63

2.

Bayern

28

19

3

6

67:18

60

3.

Schalke 04

28

17

3

8

61:35

54

4.

Moenchengladbach

28

15

6

7

41:20

51

5.

Hannover

28

10

11

7

37:39

41

6.

Stoccarda

28

11

7

10

48:38

40

7.

Bayer Leverkusen

28

11

7

10

39:38

40

8.

Werder Brema

28

11

7

10

41:43

40

9.

Wolfsburg

28

12

4

12

40:49

40

10.

Hoffenheim

28

8

10

10

32:39

34

11.

Magonza

28

8

9

11

42:44

33

12.

Norimberga

28

9

4

15

25:39

31

13.

Friburgo

28

8

7

13

37:53

31

14.

Augusta

28

6

12

10

30:42

30

15.

Amburgo

28

7

9

12

32:50

30

16.

Colonia

28

8

4

16

35:58

28

17.

Hertha

28

6

8

14

30:52

26

18.

Kaiserslautern

28

3

11

14

17:39

20

Dortmund – Stoccarda   4-4

Augusta – Colonia    2-1

Brema– Magonza    0-3

Kaiserslautern – Amburgo     0-1

Leverkusen – Friburgo    0-2

Norimberga – Bayern    0-1

Hertha – Wolfsburg    1-4

Hannover – Moenchengladbach  2-1

Hoffenheim – Schalke 04    1-1

Armin Sefiu

3 aprile 2012

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook