Dominio Lazio, tris al Sassuolo

Dominio Lazio, tris al Sassuolo

foto articolo Sassuolo-LazioLa Lazio continua la propria striscia positiva vincendo contro il Sassuolo. I biancocelesti dominano per tutto il match andando molte volte vicino alla goleada. Nella prima frazione, il portiere del Sassuolo sbarra la porta ai danni di Keita, ma non può nulla contro lo splendido tiro di Anderson. Nella ripresa è un monologo degli ospiti che siglano il raddoppio con Klose e il gol definitivo con Parolo. Vittoria meritata contro una compagine che si fa pericolosa solamente due volte con Zaza. Brutta sconfitta per gli uomini di Di Francesco, ottima iniezioni di fiducia per gli uomini di Pioli in vista dell’impegno di Coppa Italia.

Consigli chiude la porta. Match veloce e piacevole con molta intensità e pressing da parte di tutte e due le squadre. La Lazio si fa subito pericolosa con Keita che, sul lato sinistro dell’area, non riesce a trovare lo specchio della porta. Sassuolo che risponde immediatamente con Zaza che si insinua nell’area biancoceleste e conclude con un violento sinistro, abile Marchetti a metterci i piedi. L’inerzia della gara passa per i piedi della Lazio che inizia a guadagnare metri e gioco, il più propositivo è lo spagnolo Keita che duella contro l’estremo destro del Sassuolo. Biglia pesca in profondità Keita che resiste al ritorno di un difensore neroverde e conclude contro Consigli, abile a chiudere lo specchio della porta. Ancora la Lazio che con intensità e senza fornire punti di riferimento mette in scacco la retroguardia dei padroni di casa. Mauri approfitta di un corridoio e serve in profondità Keita che tocca la sfera ma viene atterrato da Consigli, per l’arbitro è simulazione e ammonizione per lo spagnolo. Il tanto cercato vantaggio della Lazio lo segna Anderson ed è una perla balistica: palla respinta dalla difesa dopo un cross dalla sinistra, la sfera termina sui piedi del brasiliano che stoppa, controlla e pennella un destro a giro che si infila sotto l’incrocio dei pali. Biancocelesti che vanno al riposo sul risultato di 1-0.

Monologo biancoceleste. Sassuolo che inizia la ripresa intenta ad agguantare il pareggio con un doppio tentativo. Il primo sussulto neroverde è ad opera di Berardi che conclude in diagonale e trova la porta chiusa da Marchetti, il secondo tentativo è il più pericoloso di tutta la gara: Sansone smarca Zaza che, solo davanti all’estremo difensore biancoceleste, si fa respingere la conclusione di sinistro. La Lazio, scampato il pericolo, si sveglia e inizia il proprio assedio alla ricerca del doppio vantaggio. Biglia su punizione imbecca Mauri che, a porta vuota, tocca la sfera che rotola lentamente nella rete, Keita ci mette il piede ma è in fuorigioco e il gol viene annullato. E’ solo questione di minuti perché Pioli fa entrare Klose al posto dello spagnolo. Il tedesco spreca due ghiotte occasioni, pennellate dai piedi di Anderson ma non sbaglia la terza: cross a giro del brasiliano, svettata imponente del tedesco che schiaccia la sfera di testa e la deposita sul palo lontano. Raddoppio. Sassuolo che svanisce dal campo e Lazio che aumenta le proprie giocate. Anderson tira violentemente in porta, la sfera viene deviata e termina sui piedi di Parolo che, agevolmente, controlla e batte Consigli. Triplo vantaggio e gara virtualmente chiusa. Lazio che potrebbe dilagare ma Candreva e Anderson sprecano. Termina 3-0.

Meritano 2duerighe

F.Anderson. Il brasiliano ritorna in campo e lo fa nel miglior modo possibile. Inventa il gol del vantaggio con una giocata balistica pregevole, nella riprese confeziona gli assist vincenti per i compagni.

Sansone. Il tridente delle meraviglie non funziona e lui è il peggiore dei tre. Si fa vedere pochissimo in zona offensiva e l’unico sussulto di riguardo è l’assist nella ripresa per Zaza. Davvero poco.

Tabellino

SASSUOLO-LAZIO 0-3

SASSUOLO (3-4-3) Consigli, Gazzola, Bianco (61′ Brighi), Acerbi, Biondini, Missiroli, Taider (80′ Floccari), Longhi, Berardi, Zaza, Sansone (74′ Lazarevic). All. Di Francesco

LAZIO (4-3-3) Marchetti, Cavanda, De Vrij, Mauricio, Radu, Cataldi, Biglia (80′ Ledesma), Parolo, F. Anderson, Mauri (65′ Klose), Keita (74′ Candreva). All. Pioli

Arbitro  C. Russo (sez. Nola)
Marcatori  45′ Felipe Anderson (L), 71′ Klose (L), 77′ Parolo (L)

Ammoniti  Gazzola (S), Parolo (L), Bianco (S), Keita (L), Longhi (S) Taider (S)

Damiano Rossi (Frascati)

1 marzo 2015

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook