Sampdoria corsara batte in rimonta l’Atalanta

Sampdoria corsara batte in rimonta l’Atalanta

2410667-sampL’Atalanta non può più permettersi passi falsi, la Sampdoria ha bisogno di una vittoria se vuole continuare a coltivare speranze europee: queste le premesse che rendono cruciale l’esito della sfida allo stadio Azzurri d’Italia. Tante le assenze da una parte e dall’altra, Mihajlovic propone Eto’o dal primo minuto supportato da Okaka e Muriel, l’Atalanta risponde con il tandem Baselli – Pinilla.

Atalanta in vantaggio. La partita entra subito nel vivo, parte bene la Sampdoria, che si fa vedere in avanti con Eto’o, ma la sua conclusione termina alta. Poco dopo ci prova Muriel, il tiro è però deviato in angolo da Sportiello. Al 9′ Eto’o riesce nuovamente a calciare in porta, ma senza successo. Al 15′, però, è l’Atalanta a passare in vantaggio: cross rasoterra da sinistra di Dramè e tap-in da due passi di Stendardo. 1 a 0 per i nerazzurri. La formazione di casa – forte del vantaggio – prende fiducia e si propone con le belle conclusioni di Bellini – in acrobazia – e Carmona. La Sampdoria prova a riorganizzarsi ma la formazione bergamasca è attenta e chiude con ordine sulle iniziative di Eto’o, Okaka e – in chiusura – di Acquah.

Rimonta blucerchiata. La seconda frazione comincia con i blucerchiati in avanti, l’Atalanta si difende bene e al 51′ ha una buona occasione per raddoppiare: su calcio d’angolo da sinistra, incornata a colpo sicuro di Stendardo, Romagnoli respinge d’istinto ed evita il tracollo degli ospiti. La Sampdoria aumenta il ritmo e al 59′ ha l’opportunità di pareggiare con il colpo di testa di Silvestre: Cigarini è in traiettoria e respinge sulla linea di porta. Al 64′ è Okaka a sprecare l’1 a 1 mandando sulla traversa la sua conclusione a tu per tu con Sportiello. L’Atalanta sente la pressione e al 68′ capitola: grande giocata di Muriel, che controlla e batte di sinistro il portiere nerazzurro. I padroni di casa provano la reazione immediata con Carmona, ma la sua assistenza non è sfruttata da Denis. I blucerchiati non si lasciano intimorire e continuano la spinta, e al’80’ trovano la rete che capovolge il risultato: Eto’o conclude dal limite, Sportiello respinge male, Okaka si avventa sul pallone e lo deposita in rete. E’ 1 a 2 a Bergamo. Compiuto il sorpasso, gli uomini di Mihajlovic amministrano fino in fondo e hanno la meglio su un’Atalanta che non ha trovato la forza di tentare il recupero.

Meritano 2duerighe:

Muriel: una prestazione maiuscola incorniciata dal bellissimo gol che regala il pareggio alla doria.

Pinilla: Partita incolore per l’avanti nerazzurro, servito poco dai compagni e troppo spesso avulso dal gioco.

TABELLINO:

ATALANTA – SAMPDORIA 1 -2

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello; Bellini, Benalouane, Stendardo, Dramè; Emanuelson, Cigarini, Carmona, Gomez (s.t. 38′ D’Alessandro); Baselli (s.t. 28′ Boakye); Pinilla (s.t. 20′ Denis). A disp.: Avramov, Frezzolini, Masiello, Cherubin, Scaloni, Del Grosso, Grassi, Rosseti, Bianchi. All. Colantuono

SAMPDORIA (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Palombo, Acquah, Duncan (s.t. 47′ Mesbah); Muriel (s.t. 32′ Correa), Okaka, Eto’o. A disp.: Frison, Romero, Coda, Wszolek, Rizzo, Marchionni, Ivan, Djordjevic, Bergessio. All. Mihajlovic

ARBITRO: Antonio Damato (Barletta)

MARCATORI: Stendardo, Muriel, Okaka

AMMONITI: Regini, Stendardo, Viviano, Okaka, D’Alessandro, Eto’o

Davide Lazzini
1 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook