Il Parma vede la luce: 3-1 sulla Lazio

Un gol di Mariga e una doppietta di Floccari piegano una Lazio sterile in attacco e fragile in difesa. Inutile la rete di Scaloni che aveva riaperto le poche speranze di rimonta. Il terzo posto è a rischio.

L’ anticipo serale della trentesima giornata di serie A è una sfida su due binari. Il Parma,non vince da più di un mese e gioca per allungare in bassa classifica. La Lazio vuole difendere con i denti la zona Champions League dall’ attacco agguerrito di Napoli e Udinese. E’ un tabù da sfatare per gli emiliani che non battono i biancocelesti da ben 7 anni. Gli ospiti attraversano un periodo complicato a causa degli infortuni che hanno falciato la rosa. I troppi pareggi hanno catapultato gli emiliani nelle zone calde.

Gioca contro la sua ex squadra Floccari, ceduto ai ducali a fine agosto in prestito. Stesso discorso anche per Candreva che arriva nella capitale dalla sessione invernale del calciomercato.  Donadoni recupera in extremis Mariga e quindi l’ex interista è regolarmente in campo. Gobbi gioca esterno sinistro di centrocampo nel 3-5-2 gialloblù. Preferito ancora Paletta a Modesto. Biabiany è la spalla di Floccari. Molte novità per Reja: Hernanes si accomoda in panchina e al suo posto c’è Matuzalem. In attacco Mauri assiste Kozak e Rocchi. Resta a riposo Brocchi. Pesa l’ assenza dell’ infortunato Klose.

Partenza fulminea dei padroni di casa che passano dopo appena cinque minuti.  Traversone di Giovinco dal fondo sinistro, colpo di testa di Floccari e miracolo di Marchetti. Ma la palla resta in area e dopo un rimpallo arriva sui piedi di Mariga che colpisce da pochi passi. Al secondo affondo il Parma trova il raddoppio.  Angolo di Giovinco, Marchetti smanaccia ma la palla arriva sui piedi di Paletta che svirgola la conclusione. Il tiro diventa un assist per Floccari che di testa insacca. Posizione regolare dell’attaccante. Prima tegola per Reja che è costretto a togliere Dias per infortunio e inserisce Scaloni. Dopo un black out di venti minuti, gli ospiti si affacciano con Mauri, il suo colpo di testa finisce sul fondo. La Lazio fa girare palla, il Parma è chiuso dietro. Gli emiliani cercano di sfruttare gli errori dei laziali per far male.  Ci riescono per poco al 29′ quando Floccari lancia Giovinco che fa partire un tiro potente bloccato da Marchetti. Il fantasista emiliano non riesce a pungere un istante dopo con la palla che termina sul fondo. Su un disimpegno sbagliato dei capitolini Valdes spara alto dal limite. Improvvisamente,però, si riapre la partita. Kozak in offside (non rilevato) appoggia a destra dove arriva in corsa Scaloni che, controlla e calcia dalla distanza. La palla viene deviata da Gobbi e finisce in rete. Nel primo minuto di recupero bella azione corale dei padroni di casa che si conclude  con il colpo di testa di Galloppa sul fondo. Si va al riposo con il Parma avanti sul 2-1. La Lazio pecca di attenzione nei primi quindici minuti,dove ha preso ben 11 gol.

Non si mette bene per i ducali che perdono per un problema muscolare Mariga sostituito da Morrone. Non un grande inizio di ripresa con la Lazio che tenta di pungere senza molta convizione e, facilita il recupero difensivo degli emiliani. I ducali dimostrano di essere più in palla e si rendono pericolosi con Gobbi, vola Marchetti. Insistono i  gialloblu con Floccari che, si libera al limite e calcia. Palla alta di poco sopra la traversa. Esce uno spento Rocchi e lascia il posto ad Alfaro. Per due minuti gara sospesa per  problemi all’ impianto di illuminazione. Alla ripresa del gioco gli ospiti sfiorano il pari nell’ unica vera chance del secondo tempo. Sugli sviluppi di un angolo Kozak va di testa e la palla finisce di un soffio alto sopra la traversa. Reja le prova tutte e cerca di dare la scossa inserendo Hernanes al posto di Mauri. Il cambio non produce nessun effetto. E’ il Parma a trovare il gol che chiude i conti. Punizione dalla destra di Giovinco e nell’area piccola sbuca Floccari che mette dentro. Giovinco rischia il poker con un azione personale ma Marchetti si oppone e devia in angolo. L’ ultima fiammata di Kozak finisce tra le braccia di Mirante.  Importantissimo successo degli emiliani che dopo otto giornate ritrovano i tre punti. E’ di 35 adesso il bottino in classifica per gli uomini di Donadoni. La Lazio invece cade ancora dopo una vittoria (sul Cagliari) che pareva aver scacciato ogni ombra di crisi. Ora incombe il rischio di essere agganciati al terzo posto.

Un Parma concreto viene applaudito dall’ ad Leonardi: “Una vittoria che ci libera di un qualcosa che avevamo dentro e che abbiamo potuto esternare. Speriamo di continuare cosi. E’ uscito fuori anche il virus di cui parlavo ultimamente…”.

Finalmente trova il sorriso Donadoni che esalta la vittoria ma resta con i piedi per terra: “Bella vittoria contro una grande squadra, meritata dai ragazzi. Siamo salvi? Nulla è risolto, ci sono ancora tanti punti in palio”.

E’ amareggiato del ko che mette in bilico la posizione Champions il tecnico Reja: “Non possiamo prendere certi gol nei primi minuti, c’è un problema di concentrazione.  Mancano intensità e determinazione, non la condizione fisica. Dobbiamo cambiare pagina subito”.

 

Stadio : Tardini (Parma)

 

30 a giornata serie A

 

Parma – Lazio   3-1

Marcatori: 5′ Mariga (P), 12′ e 71′ Floccari (P), 37′ Scaloni (L)

Ammoniti: Konko (L), Valdes (P), Scaloni (L), Lucarelli (P)

Espulsi: nessuno

 

Formazioni:

 

Parma (3-5-2)                                                         Lazio (4-3-1-2)

 

Mirante                                                                   Marchetti

Zaccardo                                                                 Radu

Paletta                                                                     Dias

Lucarelli                                                                  Biava

Mariga                                                                     Konko

Valdes                                                                     Gonzalez

Galloppa                                                                 Ledesma

Gobbi                                                                      Matuzalem

Biabiany                                                                  Mauri

Floccari                                                                   Rocchi

Giovinco                                                                  Kozak

 

All. Donadoni                                                          All. Reja

 

Arbitro: Giannoccaro

 

Panchina

Parma: Jonathan, Modesto, Morrone, Okaka, Pavarini, Santacroce, Valiani

Lazio:  Alfaro, Bizzarri, Brocchi, Cana, Candreva, Hernanes, Scaloni

Armin Sefiu

1 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook