La Fiorentina pareggia nella difficile trasferta di Londra

La Fiorentina pareggia nella difficile trasferta di Londra

Tottenham Hotspur v FiorentinaLa notte di White Hart Lane è positiva per i viola, che portano a casa un pareggio molto importante in vista della gara di ritorno all’Artemio Franchi. Gli spurs scendono in campo con un 4-2-3-1 privo dei grossi calibri Lamela e Kane, ma comunque pericoloso con Eriksen e l’imprevedibilità di Soldado schierato come unica punta. Montella risponde col consolidato 3-5-2 con Pizarro in regia, Pasqual sull’out di centrocampo e Salah a fare da raccordo con il panzer Gomez.

Tottenham a valanga, risponde la viola. Gli spurs partono determinati, uniscono in modo perfetto corsa e qualità. Così, dopo pochi minuti i viola vanno sotto nel punteggio: Soldado illumina per Chadli, Tatarusanu è costretto alla deviazione in angolo di piede. Dalla bandierina, Paulinho serve una bella palla sul destro di Soldado, che insacca. Dopo il vantaggio, gli spurs giocano un calcio bello e vivace, la Fiorentina arranca, Pasqual e Basanta devono rinculare sulla sinistra, Joaquin non trova spazi a destra e Salah gira a vuoto. Ma i viola hanno il merito di non farsi travolgere: Montella schiera la difesa a quattro arretrando Pasqual e sistemando Salah sul lato pericolante. Al 36’ arriva il pareggio. Joaquin conquista una punizione che Mati Fernandez calcia in porta da posizione defilata. Lloris respinge sulla schiena di Savic e Basanta spara in rete. Terzo gol stagionale per il difensore argentino che, dopo Palermo e Atalanta, si conferma l’arma in più per mister Montella. La Fiorentina ritrova coraggio e autorità, che si traduce in azioni più ragionate ed efficaci, con Pizarro in crescita e Salah più attivo. In chiusura di tempo Chadli ha l’occasione per riportare avanti il Tottenham, ma la palla rimbalza sulla linea salvando Tatarusanu.

Equilibrio fino alla fine. La seconda frazione è un confronto ad armi pari. Salah sfiora il palo dopo soli due minuti calciando con il sinistro, al 24′ Gomez si costruisce una buona azione, ma non è finalizzata a dovere. Dal canto loro, i padroni di casa tengono in ansia Tatrusanu prima con Paulinho, poi con Soldado. Mister Pochettino vuole la vittoria: nella mischia anche il temutissimo Kane e l’ex Roma Lamela, ma l’ultima azione pericolosa è confezionata dalla Fiorentina con la giocata tra Joaquin e il nuovo entrato Alonso: bella palla in mezzo ma Gomez arriva con un attimo di ritardo alla deviazione in porta. L’1-1 resiste fino in fondo, la viola adesso può contare sul fattore campo al ritorno del Franchi.

Meritano 2duerighe:

Basanta: la sua rete conferma la fase positiva del difensore gigliato, che sta crescendo partita dopo partita.

Chadli: l’occasione divorata allo scadere del primo tempo non ha praticamente scusanti, per il resto partita mediocre per l’avanti degli spurs.

TABELLINO:

TOTTENHAM – FIORENTINA 1 – 1

TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Walker, Vertonghen, Fazio, Davies; Paulinho (84′ Mason), Bentaleb; Chadli (65′ Kane), Eriksen, Townsend (73′ Lamela); Soldado. A disposizione: Vorm, Rose, Dier, Dembelè. Allenatore: Pochettino
FIORENTINA (3-5-2): Tatarusanu; Savic, Gonzalo, Basanta; Joaquin, Fernandez, Pizarro, Valero (77′ Badelj), Pasqual (65′ Alonso); Salah, Gomez (84′ Ilicic). A disposizione: Neto, Richards, Aquilani, Babacar. Allenatore: Montella

ARBITRO: Carlos Velasco Carballo

MARCATORI: 6′ Soldado (T), 36′ Basanta (F)

 

AMMONITI: Gonzalo (F). Soldado (T), Savic (F)

Davide Lazzini
20 febbraio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook