La rivincita delle “piccole” tiene vivo il campionato

La rivincita delle “piccole” tiene vivo il campionato

foto articolo riassunto serie ALa giornata di campionato regala una girandola di sorprese, le ultime della classe bloccano le prime, evitando la fuga di Juve e Roma. I bianconeri non riescono a sfruttare la frenata della Roma e terminano 2-2 una gara difficilissima contro il Cesena. Gli uomini di Allegri sono costretti ad inseguire i padroni di casa che si portano in vantaggio con Djuric, ribaltando la situazione con Morata e Marchisio. Nella ripresa mette i conti in pari Brienza, nei minuti finali Vidal spreca malamente un rigore che avrebbe consentito alla Juventus di allungare sui giallorossi. Roma che non riesce a segnare contro un Parma orgoglioso. I capitolini giocano al tiro al bersaglio ma concretizzano ben poco, colpendo un palo e trovandosi la strada sbarrata da un Mirante in grande spolvero. La squadra di Garcia, incapace di uscire dal tunnel dei pareggi, abbandona il terreno dell’Olimpico tra i fischi. Il Napoli perde contro un grande Palermo, monologo rosanero che porta i siciliani sul triplo vantaggio ad opera di Lazaar, Vazquez e Rigoni. Nel finale Gabbiadini prova a riaprire il match che termina 3-1. La Fiorentina vince, agevolmente, contro il Sassuolo. I neo acquisti Salah e Diamanti non fanno rimpiangere la partenza di Cuadrado. Proprio Salah apre le marcature a cui fa seguito la doppietta di Babacar, Berardi sigla la rete della bandiera per il 3-1 finale. La Lazio torna alla vittoria e lo fa nel campo nemico dell’Udinese, a risolvere il match è un calcio di rigore trasformato con freddezza da Candreva che vale l’1-0 finale. Genoa a valanga contro il Verona nella partita più ricca di gol della giornata. I grifoni vanno in vantaggio con un autogol di Agostini e siglano il raddoppio con Niang, Toni tiene vive le speranze del Verona che si infrangono contro una perentoria svettata di testa di Niang. Nella ripresa ancora Toni ad illudere un ipotetico pareggio che viene smentito dai gol di Bertolacci e Perotti per il 5-2 finale. La Sampdoria capitola contro il Chievo, partita perfetta degli scaligeri che rendono nulle le molte individualità dei blucerchiati. In gol Izco e Meggiorini, nei minuti di recupero un ottimo fraseggio tra Eto’o e Muriel porta quest’ultimo al gol del definitivo 2-1. Botta e risposta lampo tra Torino e Cagliari che, nel giro di 2 minuti, segnano entrambi. Passano in vantaggio i granata con El Kaddouri, sul capovolgimento di fronte sigla la rete del pari Donsah, finisce 1-1. L’Inter travolge l’Atalanta per 4-1. Shaqiri sblocca subito su calcio di rigore, i bergamaschi pareggiano con Moralez ma, vengono abbattuti da Guarin che sigla due reti e concede l’assist vincente per Palacio. Buoi pesto per il Milan che, in vantaggio con il primo gol di Destro, si fa raggiungere dall’Empoli con Maccarone.

Tabellino

ATALANTA-INTER 1-4

CESENA-JUVENTUS 2-2

CHIEVO-SAMPDORIA 2-1

GENOA-VERONA 5-2

MILAN-EMPOLI 1-1

PALERMO-NAPOLI 3-1

ROMA-PARMA 0-0

SASSUOLO-FIORENTINA 1-3

TORINO-CAGLIARI 1-1

UDINESE-LAZIO 0-1

Damiano Rossi (Frascati)

17 febbraio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook