PAZZINI: LAMPO DI UN GENIO! INTER IN ESTASI…

di Luigi Rubino

Due magie del  Pazzo regalano in quattro minuti la vittoria all’ Inter nella sfida contro il Cesena, che butta via una grande occasione per allontanarsi dalla zona calda della retrocessione. Con questa vittoria, i nerazzurri riamandano la festa scudetto del Milan.

Inter in campo al ” Manuzzi” senza lo squalificato Julio Cesar. Sneijdeer e Stankovic, infortunati. Per Nagatomo è partita da ex. Non gioca Santon, infortunatosi nel prepartita. Protagonista subito il Cesena che parte molto determinato, Giaccherini sfiora il gol al 6′. Salvano Castellazzi e Maicon. I nerazzurri provano a reagire, ma lo fanno con poca incisività ed estremo pericolo.

Nella ripresa il volto della gara cambia. Al 3′ Jimenez costringe Castellazzi ad una improvvisa respinta. La spinta dei cesenati però si concretizza all 11′ con Budan che, da posizione dubbia di offside, insacca su cross di Ceccarelli. Al 22′ Eto’o impegna Antonioli con uno shoot di destro.Poi è il “pazzo”, subentrato a Pandev, che di testa cerca di battere a rete. Più tardi ci prova ancora Lucio che  al 27′ incorna, sfiorando il gol. Al 42′ Malonga va vicino al raddoppio per i romagnoli.L’Inter scampato il pericolo si porta in avanti. Nel finale poi accade l’imprevedibile. Nel primo minuto di recupero Pazzini a centro area raccoglie un cross  di Eto’o e di destro batte Antonioli per un pari insperato. Quattro minuti dopo ancora il “Pazzo” fa impazzire i numerosi interisti accorsi al Manuzzi, regalando con un preciso colpo di testa  il gol della vittoria alla squadra nerazzurra, che conserva la seconda posizione in classifica.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook