Crisi Inter, un gran Sassuolo vince 3-1

Crisi Inter, un gran Sassuolo vince 3-1

Soccer: Serie A; Sassuolo-InterAll’andata era finita 7-0 per l’Inter. A pensarci ora sembra quasi impossibile.
Mancini presenta una squadra rattoppata sugli esterni (out Nagatomo, D’Ambrosio e Campagnaro) con Dodò e Donkor che non sono certo le prime scelte e lascia Icardi in panchina.
Ma i neroazzurri soffrono per tutto il primo tempo la brillantezza e l’agonismo del Sassuolo. Zaza e compagni arrivano primi su ogni pallone e Consigli non corre nessun pericolo per quarantacinque minuti. La differenza però la fanno le giocate dell’attacco delle meraviglie neroverde: Zaza e Sansone realizzano due splendidi gol (complice anche la difesa dell’Inter: una insufficienza collettiva per il reparto arretrato degli ospiti).
Nella ripresa Mancini prova a mischiare le carte: passa alla difesa a tre, butta in mezzo Brozovi, Icardi e Puscas (uno dei pochi a non sfigurare) e passa da una a due punte; la squadra gioca meglio ma non basta ancora. Questa Inter soffre la mancanza di idee in mezzo al campo, ha bisogno di qualcuno che sappia far ragionare la squadra. Tutto il potenziale offensivo è vanificato senza un assist-man.
Di Francesco invece si gode il sorpasso in classifica proprio su Mancini e adesso può anche fare un pensierino all’Europa League. Il Sassuolo gioca bene, corre tanto e dà spettacolo.
Anche se l’infortunio di Terranova e le squalifiche per il prossimo match contro la Sampdoria di Zaza, Berardi e Sansone costringeranno l’allenatore a ridisegnare la squadra.

Sassuolo show – La partita è vivace e brillante e la prima nitida occasione per l’Inter arriva al 6’ con Donkor che sbaglia un tap-in vincente da pochi passi. Ma sarà l’unica occasione degna di nota dei neroazzurri nei primi quarantacinque minuti. Al 9’ ci prova Sansone di testa che prende male la mira e manda a lato di poco.

Al 17’ è Zaza a far cambiare il tabellino: riceve un passaggio da Missiroli, fa un controllo al limite dell’area e lascia partire una conclusione improvvisa. Handanovic è battuto ed è 1-0 per il Sassuolo.

Ma gli uomini di Di Francesco non si fermano e col passare dei minuti diventano sempre più padroni del campo. Al 29’ Sansone arriva palla al piede in avversaria ma Ranocchia lo ferma a pochi passi da Handanovic concedendo il corner. Ma il gol è solo rimandato. Sugli sviluppi del calcio d’angolo è proprio Sansone che fa tutto da solo: salta un avversario con un dribbling a rientrare e da posizione defilata realizza un gran gol con il pallone che sbatte all’incrocio dei pali e si insacca nella porta dell’Inter. 2-0 per il Sassuolo.

Due minuti più tardi Zaza sfiora il gol quando arriva in corsa nell’area di Handanovic ma si vede fermare in extremis da Vidic. L’inter prova a reagire con una bella azione corale che porta Podolski al tiro da posizione defilata ma la conclusione non è precisa e termina di poco a lato.

Il finale è tutto un assolo neroverde. Prima i padroni di casa si vedono negare un rigore solare da Valeri: Donkor blocca nettamente con un braccio un colpo di testa di Sansone diretto nella porta dell’Inter. Al 45’ è ancora Sansone ad andare vicino al terzo gol del Sassuolo raccogliendo un pallone vagante in area, ma Handanovic capisce tutto e lo ferma con una uscita a terra.

Finale thrilling – La ripresa comincia con l’Inter che fa molto possesso palla senza però trovare un varco nella difesa avversaria. Il Sassuolo si difende con ordine e chiude tutti gli spazi agli uomini di Mancini. E proprio l’allenatore dell’Inter decide di cambiare modulo: passa alla difesa a tre, infoltisce il centrocampo e inserisce Icardi per uno spento Podolski.

L’Inter cresce e costringe il Sassuolo a giocare solo in contropiede, al 65’ è sfortunato Shaqiri che colpisce un palo su una buona conclusione. E sempre l’interista che ci prova pochi minuti dopo senza però inquadrare la porta di Consigli. Al 76’ ci prova Dodò di testa da due passi ma Consigli fa una grande parata e blocca.
Mancini le prova tutte e nei minuti finali fa esordire il nuovo acquisto Brozovic e inserisce Puscas per un Palacio evanescente. Di Francesco invece perde per infortunio Missiroli (rilevato da Antei passando alla difesa a 5) e Terranova per cui si teme un lungo stop.

E l’inedita coppia d’attacco interista Icardi-Puscas crea parecchi problemi a Consigli che para loro due tiri in un minuto.

Al minuto 83’ arriva il gol dell’Inter. Retropassaggio sbagliato della difesa del Sassuolo, Icardi intercetta il pallone, anticipa Consigli in uscita e insacca a porta vuota. Poi però si fa ammonire per una discussione troppo vivace con Sansone che gli impedisce di riprendere subito il pallone.

Nel finale succede di tutto: vengono ammoniti Berardi e Sansone per la lite con Icardi, poi Sansone riceve il secondo giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. Al 92’ l’arbitro concede un rigore al Sassuolo per un fallo di Donkor in mischia ed espelle il neroazzurro.
Dal dischetto Berardi non sbaglia e firma il 3-1 che chiude la partita.

Meritano 2duerighe:

Sansone: è in giornata di grazia e si vede: le occasioni più pericolose per il Sassuolo sono tutte sue. Gioca tantissimi palloni,e si inventa anche un eurogol. Peccato per l’espulsione nel finale, ma il ragazzo ha un futuro brillante se continua su questi livelli.

Donkor: come lui tutta la difesa dell’Inter. Gli attaccanti del Sassuolo passano sempre tra le maglie neroazzurre e nel finale Donkor concede anche un rigore che spegne ogni speranza residua di rimonta.

Tabellino

SASSUOLO – INTER 3-1

SASSUOLO (4-3-3): Consigli, Vrsaljko, Terranova (82’ Brighi), Cannavaro, Longhi (61’ Gazzola), Biondini, Magnanelli, Missiroli (75’ Antei), Berardi, Zaza, Sansone. All: Di francesco

INTER (4-2-3-1): Handonovic, Donkor, Ranocchia, Vidic (70’ Brozovic), Dodò, Guarin, Medel, Shaqiri, Kovacic, Palacio (78’ Puscas), Podolski (56’ Icardi). All: Mancini

Arbitro: Valeri di Roma

Marcatori: 17’ Zaza (S), 29’ Sansone (S), 83’ Icardi (I), 90’+2 Berardi (S, rig.)

Ammoniti: Missiroli, Zaza, Sansone, Berardi (S), Ranocchia, Vidic, Donkor, Icardi, Medel (I)

Espulsi: Sansone (S, per somma di ammonizioni), Donkor (I, per somma di ammonizioni)

Andrea Speziale

1 febbraio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook