Coppa d’Asia, l’Australia passa senza problemi

Coppa d’Asia, l’Australia passa senza problemi

australiaLiquidati gli Emirati in semifinale. In finale sarà sfida con la Corea del Sud

Sono bastati solo quindici minuti ai Socceroos per archiviare la pratica semifinale. Ci hanno pensato Salinsbury al 3’ e Davidson al 14’ a regalare alla nazionale che ospita il torneo la seconda finale consecutiva nella competizione (dopo quella del 2011 persa contro il Giappone).

La piccola nazionale degli Emirati Arabi Uniti non è riuscita a replicare l’impresa dei quarti di finale (in cui ha fatto fuori proprio la nazionale nipponica) ma può ancora portare a casa un terzo posto storico: sarà infatti impegnata venerdì 30 gennaio nella ‘finalina’ contro l’Iraq (altra grande sorpresa della competizione) a Newcastle.

L’Australia ha adesso la possibilità di vincere la Coppa d’Asia davanti al suo pubblico nello stadio di Sydney ma prima c’è la sfida di sabato 31 contro la Corea del Sud.

E anche la nazionale coreana ha ottime motivazioni: infatti, sebbene sia tra le più titolate del continente asiatico, l’ultima finale risale a ventisette anni fa e l’ultima vittoria è datata addirittura 1960!

Si affronteranno dunque il miglior attacco (l’Australia ha segnato 12 reti in 5 partite, trascinata dal suo bomber Cahill) e la miglior difesa del torneo (la Corea è arrivata in finale senza subire neanche un gol) in quella che sarà una replica della sfida del Gruppo A di qualche giorno fa che vide la Corea del Sud vincente per 1-0.

In palio, oltre al titolo continentale, c’è anche un pass per la Confederations Cup del 2017 in Russia.

Andrea Speziale

27 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook