La Juve si allontana. Napoli terzo, male le milanesi

La Juve si allontana. Napoli terzo, male le milanesi

foto articolo riassunto serie ALa Juve allunga ulteriormente sulla Roma grazie alla facile vittoria contro il Chievo. Protagonista della giornata bianconera è il gioiello Pogba, sempre più richiesto sul mercato di mezza Europa. Il francese illumina con il gol che apre le marcature e rifinisce per Lichsteiner, 2-0 e +7 sui rivali. Roma che perde sempre più terreno con il terzo pareggio consecutivo. Contro la Fiorentina, i giallorossi, recuperano la rete siglata dai viola con Gomez grazie all’ex Ljajic. Prestazione deludente che mette in evidenza un calo fisico e psicologico della squadra di Garcia. Il Napoli conferma la terza posizione in classifica a seguito della, discussa, vittoria contro il Genoa. Mattatore della serata è il solito Higuain, dopo il gol dell’argentino i partenopei si fanno raggiungere dai liguri con la rete di Falque, la rete della vittoria è siglata dal Pipita con un calcio di rigore che lascia molte perplessità e amaro in bocca ai grifoni. La Lazio affonda il Milan in rimonta. All’Olimpico la squadra di Inzaghi passa subito in vantaggio con una rete di Menez. Nel secondo tempo, i biancocelesti ribaltano il risultato con una doppietta di Parolo e una rete di Klose. Per Inzaghi panchina in bilico e ambiente rossonero in grande stato di agitazione come conferma il gesto sconsiderato di Mexes che costa, al difensore francese, quattro giornate di squalifica. L’Inter di Mancini cade in casa ad opera di un Torino corsaro, nella vittoria dei granata, siglata all’ultimo minuto, c’è cuore e cinismo. Autore della rete è Moretti che sfrutta alla perfezione la sponda di Maxi Lopez che si prende una bella rivincita nei confronti di Icardi. La Sampdoria impatta contro il Palermo per 1-1. Nella sfida di Marassi i blucerchiati vanno in vantaggio con Eder, ma vengono raggiunti, nei minuti finali, da Vazquez. Partita segnata da molti dissapori e proteste nei confronti dell’arbitro. L’Udinese vince contro l’Empoli per 2-1. A segno, per i friulani, Di Natale che viene raggiunto da Saponara su rigore, nel secondo tempo, Widmer regala la gioia a Stramaccioni. Il Cagliari di Zola vince e convince contro il Sassuolo. In vantaggio i sardi con Rossettini, pari di Acerbi e definitiva vittoria dei rossoblu con Cop. Il Verona vince per 1-0 nei confronti dell’Atalanta. A risolvere il match ci pensa Saviola al secondo tempo. Punti importanti per Colantuono. Il Parma è sempre più vicino alla Serie B. Contro il Cesena, i ducali, perdono 2-1 e scoppia la contestazione in tribuna con Cassano costretto a parlare con i rappresentanti del tifo caldo. Fa tutto il Cesena: prima va in vantaggio con Pulzetti, poi a seguito di un rocambolesco autogol di Cascione si fa raggiungere e, nel finale, trova il gol partita con Rodriguez.

Tabellino

CAGLIARI-SASSUOLO 2-1

EMPOLI-UDINESE 1-2

FIORENTINA-ROMA 1-1

INTER-TORINO 0-1

JUVENTUS- CHIEVO 2-0

LAZIO-MILAN 3-1

NAPOLI-GENOA 2-1

SAMPDORIA-PALERMO 1-1

PARMA-CESENA 1-2

VERONA-ATALANTA 1-0

Damiano Rossi (Frascati)

27 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook