Juve +5 sulla Roma, Samp e Napoli terze

Juve +5 sulla Roma, Samp e Napoli terze

foto articolo riassunto serie ALa Juventus allunga, pesantemente, sulla Roma portandosi a + 5 in classifica grazie al successo sul Verona. I bianconeri bissano la vittoria, avvenuta in Coppa Italia, ai danni della squadra di Mandorlini. In campionato si impongono per 4-0 in virtù dei gol di Pogba, Pereyra e della doppietta di Tevez. La Roma perde punti preziosi contro il Palermo, dopo il pari nel derby, gli uomini di Garcia, soffrono gli avversari e riescono a soccombere al gol di Dybala con il discusso, uomo mercato, Destro. Un pari in rimonta che mette in mostra un momento non brillante della seconda forza del campionato. Il Napoli batte la Lazio e si proietta al terzo posto, contro i biancocelesti, gli uomini di Benitez, non offrono una grande prestazione ma sfruttano il cinismo e la potenza di Higuain che vale i tre punti contro i diretti concorrenti. Ferrero balla e festeggia il terzo posto della sua Sampdoria che banchetta sulle ceneri di un Parma sempre più ultimo, in gol Bergessio e Soriano. La fiorentina vince sul filo del rasoio con un colpo di testa di Babacar che regala a Montella tre punti preziosi contro il Chievo. La gara termina 2-1 per i Viola, in gol Rodriguez, Pellissier per il momentaneo pareggio e il senegalese per la vittoria finale. Il Milan di Inzaghi cade in casa contro l’Atalanta, per i rossoneri periodo buio e scarso rendimento in campo, basta una fiammata di Denis per far partire i fischi del Meazza, panchina in bilico e classifica difficile. L’Inter non perde ma non brilla, battuta d’arresto per Mancini che termina la gara contro l’Empoli a reti bianche. Pirotecnica gara tra Genoa e Sassuolo. I grifoni sono costretti a inseguire tre volte gli uomini di Di Francesco per uno spettacolare 3-3, apre le danze Berardi, il Genoa risponde con Falque, ancora Sassuolo con Missiroli, ancora Genoa con Fetfatzidis, l’altalena termina con i gol di Berardi e di Fetfatzidis. Torna alla vittoria il Torino e lo fa soffrendo, per due volte, il ritorno del Cesena in virtù di due rigori trasformati da Brienza. Il neo acquisto Maxi Lopez decide la gara con un gol nei minuti finali, per il definitivo 3-2. Termina 2-2 tra Udinese e Cagliari, gli uomini di Zola riescono a pareggiare una gara difficile mettendo cuore e anima. I friulani ribaltano in pochi minuti lo svantaggio, ad opera di Pedro, con Allan e Thereau, nel finale, Avelar trasforma il rigore del pari.

Tabellino

EMPOLI-INTER 0-0

PALERMO-ROMA 1-1

LAZIO-NAPOLI 0-1

MILAN-ATALANTA 0-1

PARMA-SAMPDORIA 0-2

UDINESE-CAGLIARI 2-2

GENOA-SASSUOLO 3-3

CHIEVO-FIORENTINA 1-2

CESENA-TORINO 2-3

JUVENTUS- VERONA 4-0

Damiano Rossi (Frascati)

19 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook