Il Napoli vince e supera la Lazio

Il Napoli vince e supera la Lazio

foto articolo Lazio NapoliIl Napoli batte la Lazio e agguanta il terzo posto in solitaria. All’Olimpico la squadra di Benitez porta a casa il match grazie ad una fiammata di Higuain che sfrutta alla perfezione un contropiede veloce. La Lazio, orfana di molte pedine importanti, gioca una partita di cuore e di intensità ma non riesce a trovare la via del gol. Gli uomini di Pioli sprecano un paio di occasioni ghiotte e prendono una traversa. La sconfitta è un risultato pesante per il gioco proposto ma il Napoli si è dimostrato più cinico.

Lampo di Higuain. Higuain rompe gli equilibri di una gara, fino a quel momento, all’insegna di una perfetta staticità. L’inerzia del match vede la Lazio fraseggiare e portare molti uomini al di sopra della linea di centrocampo, l’assenze pesanti di Mauri e F.Anderson non consentono ai biancocelesti di risultare pericolosi negli ultimi venti metri. Il Napoli è abile a sfruttare il baricentro alto dei padroni di casa e prova a infilzare la difesa con ripartenze veloci a carico di Mertens e Higuain. Proprio l’argentino porta in vantaggio i suoi con un contropiede fulmineo che non lascia scampo alla retroguardia laziale: palla al piede, Higuain, supera agevolmente un colpevole Radu e scarica una conclusione di destro che piega le mani a Berisha. La Lazio non demorde e cerca di riversarsi in attacco dove sfiora per due volte il pari. La prima occasione è di Parolo che, di testa, prende la traversa. La seconda, la più ghiotta, la sciupa Cavanda che, a tu per tu, con Rafael non riesce ad angolare una conclusione di prima intenzione. Al riposo il Napoli è in vantaggio.

Il Napoli si chiude. Nella ripresa, Pioli, cambia l’assetto della Lazio inserendo Klose e togliendo Ledesma. I risultati sono positivi in termini di gioco ma non in conclusioni che appaiono sterili e dalla distanza. Il Napoli si chiude in difesa, attendendo con tranquillità il fraseggio della Lazio per poi rubare palla e ripartire in velocità. I biancocelesti ci provano ma senza grosse possibilità. Keita e Candreva cercano di creare scompiglio sulle fasce, ma i cross dal fondo sono facili preda della retroguardia. Dal Limite ci provano Biglia e Parolo ma le conclusioni sono fuori dallo specchio della porta. Il Napoli si fa pericoloso ancora con Higuain che prende il tempo ai difensori e conclude, due volte, di poco lontano dal palo. La Lazio aumenta d’intensità nei minuti finali, portando in avanti anche i difensori come Cana, il risultato non muta e, alla fine, il Napoli potrebbe anche raddoppiare con Mertens, murato sulla linea di porta da Pereirinha. Termina 0-1.

Meritano 2duerighe

Higuain. L’argentino sfrutta al meglio l’occasione nel primo tempo. Regala una vittoria importantissima dando, da solo, peso e velocità all’attacco del Napoli. Il gioco di Benitez è incentrato su lui.

Radu. Il difensore della Lazio non è in forma e si perde Higuain nell’occasione del gol. Ripete le distrazioni che costarono i due gol al derby. Nel secondo tempo rischia di far raddoppiare il Napoli.

Tabellino

LAZIO-NAPOLI 0-1

Lazio (4-3-3) Berisha, Basta, Cana, Radu, Cavanda (83′ Pereirinha), Biglia, Ledesma (46′ Klose), Parolo (81′ Cataldi),Candreva, Djordjevic, Keita. All. Pioli.

Napoli (4-2-3-1)  Rafael, Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic, David Lopez, Gargano, Callejon, De Guzman (83′ Jorginho), Mertens (61′ Hamsik), Higuain (86′ Zapata). All. Benitez.

Arbitro: N. Rizzoli (sez. Bologna)

Marcatori: 18’ Higuain (N)

Ammoniti: Ledesma (L), David Lopez (N), Parolo (L), Mertens (N), Keita (L), Gargano (N)

Damiano Rossi (Frascati)

18 gennaio 2015

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook