IL DIAVOLO SALVA LE CORNA A LONDRA

In balia dell’ Arsenal per gran parte della gara, il Milan pur sconfitto pesantemente, si qualifica ai quarti di Champions, grazie ai vistoso punteggio dell’andata.

Un Milan, irriconoscibile, perde vistosamente la gara di ritorno di Champions, disputata all’ “Emirates Stadium” di Londra, ma salva la qualificazione ai quarti che, visto l’andamento della gara, è mancato poco perchè non saltasse. I Gummers, infatti fin dai primi minuti di gioco non hanno dato respiro ai rossoneri e hanno attaccato a spron battuto, consci anche che l’impresa di rimontare i quattro gol dell’andata era davvero difficile. Allora perchè non provarci? Al 7′ il match si sblocca.

Imperdonabile l’errore difensivo del Milan che dà la possibilità a Koscienly di superare di testa il portiere avversario. Si attende, a questo punto la reazione dei rossoneri, che però non avviene, perchè sono sempre gli inglesi pericolosi con un diagonale di Van Persie che sfiora di poco il secondo centro. Poi tocca ad Abbiati neutralizzare un colpo di testa ancora dello stesso giocatore. Il secondo gol della squadra londinese arriva al 26′. Thiago Silva sbaglia l’intervento decisivo. Ne approfitta Rosicky con non sbaglia. Il Milan non c’è e sembra incapace di reagire. A pochi minuti dall’intervallo, Nocerino prima e Thiago Silva poi non riescono a fermare Chamberlain che cade in area, dopo un intervento scorretto del brasiliano sul giocatore inglese. Il rigore successivo è trasformato da Van Persie. Prima della chiusura del primo tempo, El Shaarawy potrebbe mettere a sicuro la qualificazione, ma l’attaccante non è lucido sotto rete. Nella ripresa, il Milan prova a portarsi in avanti, ma gli inglesi sono gasati e ci provano prima con Gervinho che impegna Abbiati e poi con l’ottimo Van Persie. Nel finale Ibra e soprattutto Nocerino sprecano il gol decisivo della qualificazione che, per fortuna, arriva più tardi, quando l’arbitro fischia la fine con grande sollievo di tutti i tifosi milanisti, presenti numerosi sugli spalti.

 

Arsenal: Szczesny, Sagna, Vermaelen, Koscielny, Gibbs, Song, Rosicky, Oxlade-Chamberlain, ( 70′ Chamakh), Walcott, ( 84′ Park), Van Persie, Gervinho. A disposizione: Fabianski, Djourou, Jenkinson, Coquelin, Miquel All:  Wenger.

Milan:  Abbiati, Abate, Mexes, Thiago Silva, Mesbah. ( 90′ Bonera), Emanuelson, Van Bommel, Nocerino, Robinho, Ibrahimovic, El Shaarawy ( 69′ Aquilani). A disposizione:  Amelia, Yepes, Zambrotta, Antonini, Ganz. All: Allegri

Abbitro: Skomina (  Slo)

Reti: 7′ Koscienly ( A), 26′ Rosicky, ( A), 43′ rig Van Persie (A).

Luigi Rubino

7 Marzo 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook