Il Toro allunga in vetta, ma il Pescara non molla…

I granata tornano alla vittoria contro il Grosseto, ma gli abruzzesi, battendo il Sassuolo, sono lì ad un passo, con una gara da recuperare. Perde colpi il Verona, sconfitto da una Samp nettamente in ripresa. Brescia inarrestabile anche a Gubbio.

Nel big match della 29esima giornata il Pescara, con una gara da recuperare, batte il Sassuolo e si  attesta in seconda posizione, a quattro punti dalla capolista. A decidere ancora il match in  favore dei pescaresi sono il capocannoniere del campionato Immobile ( doppietta) e l’altro napoletano Insigne, autore della terza rete. Torna alla vittoria il Toro, che liquida in trasferta il Grosseto.( 2 – 0).

I granata, una volta sbloccata la gara con Oduamadi, raddoppiano nella ripresa con Bianchi, che realizza dopo una lunga astinenza. Ci pensa poi Antenucci a rimpinguare il bottino. Il Verona cade vistosamente a Genova contro la Samp. ( 2  – 0). Decisivo per i blucerchiati Nicola Pozzi, autore di una doppietta. Il Padova si aggiudica il match casalingo con l’Albinoleffe ( 3 – 2) e mantiene intatte le speranze play – off.  Per i bergamaschi, purtroppo non è bastato Cocco, autore di due reti. Avvincente derby campano tra Juve Stabia e Nocerina ( 2 – 2). Il pari delle “zebrette”, vista la rimonta, risuona come una vittoria. Il gol del 2 a 2 finale per i padroni di casa è realizzato da Caserta. Decimo risultato utile consecutivo del Brescia, che nel posticipo del lunedì, conquista altri tre importanti punti sul campo del Gubbio. In gol ancora il bomber bresciano Jonathas con un tiro dal limite dell’area. Il raddoppio è invece opera di El Kaddouri.  Contiunua anche l’imbattibilità del portiere bresciano Arcari che non subisce gol da ben 900 minuti.  Nessun problema per il Modena che tra le mura amiche vince alla grande contro il Cittadella ( 3 – 0). A decidere la gara sono state soprattutto le due reti realizzate, in due minuti, da Ardemagni nel primo tempo. L’ Ascoli, invece,  una volta in vantaggio con  Soncin, sognava il colpaccio sul campo della Reggina, ma alla fine si deve accontentare del pari ( 1 – 1) che, comunque, smuove la classifica e fa ben sperare. Grande prestazione del Varese ( 3 – 0) davanti ai propri tifosi contro un Vicenza apparso nervoso soprattutto nella ripresa.  Ne ha fatto le spese Tonucci, espulso dall’arbitro per doppio “giallo.” Il Crotone evita la sconfitta a Bari nel finale di gara ( 1 – 1) e porta a casa un prezioso punto che da soprattutto morale nella lotta per la salvezza. La rete di Dumitru, in Livorno –  Empoli  consente, invece, ai padroni di casa, rimasti in dieci uomini al 78′,  di racimolare, nei minuti finali della gara, un pari ( 1 – 1) prezioso per la classifica.   

Risultati 29esima giornata serie B

Bari – Crotone                 1 – 1
Empoli – Livorno              1 – 1
Grosseto – Torino            0 – 3
Gubbio – Brescia             0 – 2
Juve Stabia – Nocerina     2 – 2
Modena – Cittadella        3 – 0
Padova – Albinoleffe       3 – 2
Pescara – Sassuolo         3 – 2
Reggina – Ascoli            1 – 1
Sampdoria – Verona       2 – 0
Varese – Vicenza           3 –  0

Classifica

Torino           59
Pescara         55
Sassuolo       55
Verona          54
Padova          49
Varese           48
Brescia           45
Reggina          43
Sampdoria       40
Bari                  40
Juve Stabia       37
Cittadella          37
Grosseto           37
Livorno              31
Crotone             29
Vicenza             29
Modena             29
Gubbio               26
Empoli               25
Albinoleffe         25
Ascoli                24
Nocerina           19

Marcatori:

20   gol   Immobile      ( Pescara)
18           Sansone      ( Sassuolo)
15           Sau            ( Juve Stabia)
14           Tavano      ( Empoli)
 13          Abbruscato (Vicenza)
               Jonathas      ( Brescia)
12           Sansovini ( Pescara)
                Cocco ( Albonoleffe)
11            Sforzini ( Grosseto)
                 Pozzi ( Sampdoria)
10            Castaldo ( Nocerina)
                 Insigne ( Pescara)

Luigi Rubino

6 marzo 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook