Icardi ferma la Juventus: i bianconeri pareggiano 1-1 contro l’Inter

Icardi ferma la Juventus: i bianconeri pareggiano 1-1 contro l’Inter

Juventus-Inter 1-1Nel 67’ Brera coniò con sapiente abilità giornalistica la definizione “Derby d’Italia”, terminologia che sintetizza la portata e il fascino che la gara Juventus-Inter esercita ancora oggi sugli amanti del calcio. La 63° sfida tra i bianconeri e i nerazzurri si è conclusa con un pareggio intenso, un 1-1 a che lascia l’amaro in bocca ad entrambe le squadre. La Juventus, passata in vantaggio all’inizio di frazione con Tevez, spreca troppo in un primo tempo arrembante e viene punita nella ripresa dal solito Icardi, castigatore juventino per eccellenza. Dopo la rete del pari l’Inter rischia nel finale di portare a casa i tre punti in palio, sciupando malamente, complice un ottimo Buffon, le occasioni create.

L’Apache lancia l’assalto –I bianconeri partono agguerriti e passano in vantaggio già al 5’: straordinario numero di Vidal che in area si porta in avanti il pallone con un movimento a seguire di tacco servendo Tevez con un assist al bacio, l’argentino ringrazia e non perdona. Lo Juventus Stadium esplode, i bianconeri sono già avanti di una rete. La marcatura dell’Apache sembra segnare il passo di un successo della compagine di casa e al 27’ l’estremo difensore nerazzurro Handanovic deve negare la rete ad un vivace Vidal chiudendo lo specchio in tuffo sulla conclusione da fuori del cileno. Passano pochi minuti ed è Pogba ad incantare il pubblico con un gioco di prestigio ad alto tasso tecnico, Ranocchia e Juan Jesus spettatori non paganti, ma il francese a tu per con il portiere non trova il varco giusto per siglare il raddoppio. Molto rammarico per la Juventus che chiude il primo tempo in vantaggio di una sola rete dopo le molte occasioni concretizzate.

Icardi “flagello” bianconero- Nella ripresa Mancini decide di scuotere la squadra inserendo il neo acquisto Podolski, rinforzo ex Gunners. I ritmi del match si fanno più lenti, con un maggiore equilibrio rispetto al primo tempo. A spezzare lo status quo della partita è Maurito Icardi: Guarin serve il giovane attaccante in verticale, Bonucci perde l’uomo e l’argentino riesce a trovare in diagonale un varco impossibile per trafiggere Buffon in uscita. L’Inter alla prima occasione significativa colpisce i bianconeri, per il bomber nerazzurro è il quinto gol in quattro partite disputate contro i bianconeri. L’episodio della rete cambia totalmente la gara con una crescita significativa della squadra di Mancini che ancora con Icardi, dopo un contatto dubbio su Bonucci , non riesce ad arrivare all’appuntamento con il gol sull’assist di Podolski.All’83’ è ancora l’attaccante ex Sampdoria a impegnare Buffon che deve impegnarsi sulla conclusione potente del numero 9 dell’Inter. Nel finale Mancini prova a vincere la partita inserendo Osvaldo al posto di Kuzmanovic, ma la successiva espulsione di Kovacic per un entrata scomposta su Lichtsteiner raffredda la spinta interista e nel finale è la Juventus a cercare la rete con poca lucidità. Al triplice fischio il punteggio finale è di 1-1.

Meritano 2duerighe:

Icardi: la rete dell’argentino alla prima occasione cambia volto alla partita. Dopo la rete diviene il nemico pubblico numero uno della difesa bianconera, sfiorando ripetutamente il vantaggio. Decisivo

Kovacic: il talento croato non riesce a mostrare il suo grande potenziale tecnico e nel finale, nel momento di maggiore spinta offensiva nerazzurra, lascia i suoi in dieci. Immaturo

Tabellino:

Juventus-Inter 1-1

Juventus (4-3-1-2): Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra, Marchisio, Pirlo, Pogba,Vidal (33′ st Pereyra), Tevez, Llorente (18′ st Morata). A disp.: Storari, Rubinho, Caceres, Padoin, Ogbonna, Marrone, Mattiello, Pepe, Giovinco, Coman. All.: Allegri.

Inter (4-3-2-1): Handanovic, Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, D’Ambrosio, Guarin, Medel, Kuzmanovic (9′ st Podolski),Kovacic, Hernanes (40′ st Osvaldo), Icardi (44′ st M’Vila). A disp.: Carrizo, Andreolli, Dodò, Vidic, Donkor, Obi, Krhin, Puscas, Bonazzoli. All.: Mancini.

Arbitro: Banti.

Marcatori: 5′ Tevez (J), 19′ st Icardi (I).

Ammoniti: Icardi, Ranocchia, Juan Jesus, Medel, D’Ambrosio (I), Morata, Bonucci (J).

Damiano Rossi(Roma)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook