Astori stende l’Udinese

Astori stende l’Udinese

astoriLa Roma di Garcia comincia il nuovo anno nel migliori dei modi: tre punti che valgono il momentaneo aggancio in classifica alla Juventus, guadagnati su un campo difficile come quello del Friuli. Doveva essere la partita di Mattia Destro e della panchina pre derby di capitan Totti ma il tecnico francese mischia le carte in tavola all’ultimo: dentro Totti e Strootman fuori Destro e Nainggolan. I padroni di casa non giocano male ma è la Roma a trovare la rete al 17’ del primo tempo con la prima marcatura in giallorosso di Astori, un colpo di testa perfetto su assist di Totti, la palla rimbalza sulla linea di porta ed entra, i giocatori bianconeri protestano ma Guida assegna la rete ai giallorossi. Nel finale ci sono ancora proteste per un intervento poco pulito di Emanuelson su Kone in area di rigore ma per Guida non ci sono gli estremi e lascia proseguire il gioco.

Astori strappa i tre punti- Il match non regala molte emozioni e la prima vera azione da goal coincide con la marcatura giallorossa, al 17’ Totti, da calcio piazzato, pennella un ottima palla per Astori, il colpo di testa del centrale romanista è perfetto, la palla prende la traversa e finisce appena oltre la linea di porta, Guida assegna la rete sotto i fischi del Friuli e le proteste dei giocatori dell’Udinese. A quattro minuti dalla mezz’ora Di Natale regala una magia al pubblico pagante e con una grande giocata in area di rigore serve sul secondo palo Gabriel Silva, fortunatamente per De Sanctis la sfera si spegne fuori bersaglio. Al 37’ Iturbe vola sulla fascia destra, serve Totti che di prima intenzione calcia a rete, il tiro del capitano giallorosso viene deviato da Danilo e la parata a Karnezis viene facilitata di molto.

Pochi acuti- Nella ripresa si vede poco bel gioco, tanto nervosismo e un buon possesso palla degli ospiti. Fino al 32’, se escludiamo un destro dalla distanza di Maicon, tiri in porta ne abbiamo visti pochi ma superata la mezz’ora ci pensa Iturbe a scaldare le mani all’estremo difensore dell’Udinese con una conclusione dalla distanza, Karnezis c’è e respinge il pallone. Nel finale, oltre al possibile rigore non fischiato per l’entrata di Emanuelson su Kone, la Roma va vicinissima alla rete in due occasioni: la prima al 46’ con una bella conclusione in area dello stesso Emanuelson messa in angolo da Karnezis e la seconda due minuti dopo con il tiro da distanza ravvicinata di Florenzi, l’estremo difensore bianconero si supera e chiude la saracinesca; al Friuli passa la Roma!   

Meritano 2duerighe

Astori: l’ex Cagliari segna la rete che vale i tre punti e blinda la difesa durante gli ultimi assalti bianconeri alla porta di De Sanctis.

Widmer: parte bene lo svizzero, riesce a contenere le discese di Holebas sulla fascia ma svanisce completamente nella seconda frazione di gioco.

 Tabellino

UDINESE-ROMA 0-1

UDINESE (3-5-2) Karnezis, Danilo, Domizzi, Piris, Widmer, Allan, Guilherme (36’st Bruno Fernandes), Kone, Gabriel Silva (23’st Pasquale), Geijo, Di Natale (23’st Thereau). All.: Stramaccioni.

ROMA (4-3-3) De Sanctis, Maicon (21’st Torosidis), Manolas, Astori, Holebas, Pjanic, De Rossi, Strootman, Ljajic (38’st Emanuelson), Totti (21’st Florenzi), Iturbe. All.: Garcia.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Marcatori: 17’pt Astori.

Ammoniti: Di Natale (U), Maicon, Pjanic, Astori, Torosidis, Emanuelson (R).

Lorenzo Bruno

06 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook