L’Inter risponde al Milan: preso Podolski. Delirio nerazzurro a Linate

L’Inter risponde al Milan: preso Podolski. Delirio nerazzurro a Linate

777962_heroaL’Inter non ha perso tempo. All’acquisto di Cerci da parte del Milan, la società nerazzurra ha risposto immediatamente con l’ingaggio  in prestito di Lukas Podolski. Il calciatore tedesco è arrivato ieri sera a Linate, accolto con grida e cori dai sostenitori della beneamata. Al Bayern andranno 600 mila euro per i prossimi sei mesi; cifra che però aumenterà se la squadra di Mancini dovesse qualificarsi in Europa League e addirittura aumentare moltissimo, intorno ad  un milione di euro, in caso di qualificazione in Champions League. Podolski è l’ottavo tedesco a vestire la maglia nerazzurra. Prima di lui ricordiamo: Szymaniak nel lontano 1934, poi via via  Hansi Muller, Rummenigge, Matthaues, Brehme, Klinsmann, Sammer ed oggi il panzer Lukas. Il neo acquisto nerazzurro molto probabilmente giocherà con la “undici”, quella fatidica maglia indossata in passato  da “Kalle” ( Rummenigge), l’altro connazionale tedesco che con i suoi gol ha mandato spesso in delirio il popolo interista, oppure sceglierà una maglietta inedita con il numero 85, ( data della sua nascita). Il giocatore che ha 29 anni, dopo le visite mediche, si incontrerà, molto probabilmente a pranzo con il neo allenatore Mancini, per partecipare subito  dopo al primo allenamento insieme ai  nuovi compagni ad Appiano Gentile. ” Sono molto felice di arrivare in nerazzurro. Mi aspetto tanto da questa avventura –  dichiara l’attaccante tedesco al suo arrivo all’aeroporto, innalzando al cielo una sciarpa nerazzurra. Mancini è un buon allenatore – ha subito detto ai giornalisti il bomber tedesco – “Lui ha voluto che venissi qui.  Conosco bene il campionato italiano, è molto difficile. Adesso puntiamo alla Champion League ed anche all’Europa League”. Un messaggio ai tifosi: ” Spero in una buona stagione. Forza Inter”. I tifosi nerazzurri ora sperano che Lucas giochi già martedì contro la Juve in campionato. Se lunedì dovesse arrivare il transfer, il giocatore contro i bianconeri potrebbe andare già in panchina, pronto ad entrare, in caso di necessità, nel corso della gara.

Luigi Rubino

3 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook