Le italiane evitano (quasi) tutte le big e possono sperare nel passaggio agli ottavi

Le italiane evitano (quasi) tutte le big e possono sperare nel passaggio agli ottavi

europa league

Nyon – Dopo gli ottavi di Champions League, ecco i sorteggi per i sedicesimi di Europa League. Sono ben cinque le squadre italiane partecipanti (Fiorentina, Napoli, Torino, Inter e Roma) e, a parte il Torino, sono tutte teste di serie. Anche per una questione di ranking UEFA si tratta di una grande occasione per tornare grandi in Europa e per ritrovare il prestigio internazionale che all’Italia manca da ormai troppi anni,
Intanto, è opportuno ricordare che da quest’anno la UEFA ha introdotto alcune novità importanti.
La prima è che la squadra vincitrice dell’Europa League avrà diritto ad un posto nella Champions League della prossima stagione, il che rende molto attendibile quella che molte squadre considerano solo una “coppetta”. Inoltre, dopo i sedicesimi vi sarà un ulteriore sorteggio per gli ottavi di finale e non verrà quindi stilato subito il tabellone.
Infine, la UEFA ha posto una condizione per il sorteggio per evitare problemi di ordine pubblico legati alla difficile situazione in Ucraina: squadre russe e ucraine non si sono potute far incontrare in questa fase.
Le partite si giocheranno nei giorni 19-26 febbraio.

Young Boys (SVI) – Everton (ING)
Torino (ITA) – Athletic Bilbao (SPA)
Siviglia (SPA) – Borussia M’Bach (GER)
Wolfsburg (GER) – Sporting Lisbona (POR)
Ajax (OLA) – Legia Varsavia (POL)
Aalborg (DAN) – Bruges (BEL)
Anderlecht (BEL) – Dinamo Mosca (RUS)
Dnipro (UCR) – Olympiakos (GRE)
Trabzonspor (TUR) – Napoli (ITA)
Guingamp (FRA) – Dinamo Kiev (UCR)
Villareal (SPA) – Salisburgo (AUS)
Roma (ITA) – Feynoord (OLA)
PSV (OLA) – Zenit San Pietroburgo (RUS)
Liverpool (ING) – Besiktas (TUR)
Tottenham (ING) – Fiorentina (ITA)
Celtic (SCO) – Inter (ITA)

Possono sorridere le italiane che hanno evitato tutte le squadre che sulla carta sono più insidiose.
Torino: il Torino troverà l’Atletico Bilbao, testa di serie fuoriuscita dalla Champions, che rispetto allo scorso anno è in netto calo e che anche in un girone “facile” non è riuscito a far vedere quasi nulla di buono.
Napoli: Benitez affronterà il Trabzonspor in una partita che sembra quasi una formalità per il Napoli. Anche se le ultime prestazioni viste in campionato potebbero far ridimensionare le ambizioni partenopee. Il Napoli è sicuramente tra i favoriti per la vittoria finale ma se non sistema i problemi visti soprattutto nella fase difensiva potrebbe essere la prima clamorosa eliminazione del torneo.
Fiorentina: sfortunata la squadra viola che ha trovato uno degli avversari peggiori: il Tottenham. A White Hart Lane gli inglesi sono quasi insuperabili e in campionato stanno vivendo un buon momento di forma (settimi ma a pochi punti dalle primissime posizioni).
Inter: Mancini sfiderà il Celtic in una riedizione della finale di Coppa dei Campioni del 1967 vinta degli scozzesi. La partita non sembra troppo impegnativa per l’Inter che insieme alle altre italiane è tra le super favorite per il passaggio del turno e per lottare fino alla fine.
Roma: uscita malamente dalla Champions League, la Roma di Garcia proverà a lottare per tornare grande grande in campo internazionale. L’avversario è il Feynoord, quarto in Eredivisie ma quasi fuori dai giochi per il titolo. Una sfida all’apparenza non impegnativa per la Roma che almeno sulla carta è tra le più forti della competizione.

Andrea Speziale

15 dicembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook