Italiani all’estero: il punto

Italiani all’estero: il punto

Ultimi turni di campionato prima della sosta natalizia, il rush finale del 2014 ci permette di stilare un nuovo resoconto dei giocatori italiani sparsi in giro per l’Europa.

Nell’ultimo week-end di campionato il PSG di Verratti, Sirigu e Motta ha battuto in casa 2-1 il Nantes grazie a una doppietta di Ibrahimovic. In campo sia il portiere che il mediano ex Pescara seppur per 66 minuti, fuori invece l’italo-brasiliano. I parigini inseguono sempre a un punto la capolista Marsiglia mentre in settimana hanno perso 3-1 contro il Barcellona chiudendo al secondo posto nel girone di Champions.

Sempre più amara l’avventura di Balotelli al Liverpool. I Reds hanno pareggiato contro il Basilea e sono stati retrocessi in Europa League, in campionato invece 0-0 casalingo contro il Sunderland di Giaccherini nell’ultima giornata. Sia l’attaccante che il centrocampista ex Juve non hanno calcato il campo, il Liverpool è sempre in nona posizione, mentre il Sunderland è a 15 punti, a due lunghezze dalla zona calda. Continua nel migliore dei modi invece l’esperienza di Pellé al Southampton: l’attaccante ha segnato ancora anche se il suo gol non è servito per battere il Manchester United che ha vinto 2-1 nel Monday night.

In Russia non si ferma la corsa dello Zenit di Domenico Criscito. L’ultima giornata ha visto la squadra di San Pietroburgo stravincere 4-0 con l’italiano fuori dall’undici titolare. La formazione di Villas Boas rimane sempre salda al comando con 41 punti, sette in più del CSKA Mosca.

Niente campo anche per Cerci sempre più ai margini dell’Atletico Madrid. I campioni di Spagna hanno sconfitto 2-0 l’Elche fuori casa ma l’esterno azzurro non è stato impiegato, così come in Champions contro la Juve. Per l’ex granata si fanno sempre più insistenti le voci di un ritorno in Italia a gennaio, con Inter e Milan alla finestra in attesa di sviluppi.

Bundesliga complicata per Immobile, il Dortmund ha vinto nell’ultima giornata risollevandosi leggermente in classifica ma continua lo strano percorso dei gialloneri: competitivi in Champions, disastrosi in campionato. Per l’attaccante una manciata di minuti contro l’Hoffenheim, sigillo in coppa contro l’Anderlecht.

Fuori ancora Cristante dal  Benfica, i biancorossi hanno travolto 3-0 il Belenenses lo scorso week-end e viaggiano al comando della Liga ZON Sagres con 3 punti di vantaggio sul Porto, mentre in Champions il giovane ex milanista è sceso in campo fornendo una prestazione deludente nella sfida contro il  Bayer Leverkusen e rimediando solo un giallo.

 

Matteo Ciofi

13 dicembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook